La coltivazione della cannabis è un intero mondo. Esiste un numero infinito di varietà da coltivare e molti modi diversi per farlo. Quando i coltivatori studiano quest’affascinante materia, iniziano a scoprire metodi non convenzionali ma efficaci per coltivare l'erba. Molti coltivatori si stanno allontanando dai pesticidi chimici e dai fertilizzanti sintetici e stanno iniziando ad adottare metodi più naturali per la coltivazione della cannabis.

Mantenere la salute del suolo e costruire comunità microbiche sta guadagnando terreno nel mondo grow e ha come risultato fiori potenti, naturali e biologici. I microbi del suolo sono fondamentali per la salute delle piante: questi minuscoli animali sviluppano enzimi che rendono le sostanze nutritive disponibili alle piante. Questi enzimi degradano la materia organica in molecole molto più piccole che possono essere assorbite attraverso le pareti delle cellule vegetali. Le piante ottengono la maggior parte delle sostanze nutritive dal suolo e soffrirebbero la fame molto rapidamente se non fosse per i microbi e per le loro escrezioni enzimatiche.

CHE COSA SONO GLI ENZIMI?

Gli enzimi sono proteine che si trovano comunemente in natura. Sono creati da organismi viventi con lo scopo di catalizzare reazioni biochimiche che comportano la rottura di molecole più grandi in altre più piccole. Queste reazioni aiutano a scomporre le molecole molto più rapidamente di quanto non si verifichi in altri modi.

Queste proteine hanno forme 3D complesse, con aree chiamate siti attivi. Il substrato, o la molecola che gli enzimi scompongono, si adattano a questo sito attivo, che è il luogo in cui avviene la reazione chimica. Enzimi specifici sono in grado di scomporre substrati specifici, poiché il substrato si adatta al sito attivo come una chiave si inserisce in una serratura. Fattori come la temperatura e il pH possono influenzare l'azione dell'enzima.

Fra gli enzimi del corpo umano troviamo quelli presenti nella saliva che aiutano a scomporre i carboidrati complessi in zuccheri semplici come il glucosio, che vengono poi utilizzati in modo più efficiente dal nostro corpo. Gli enzimi funzionano in modo simile al terreno di coltivazione, dove scompongono la materia organica in molecole più piccole che risultano maggiormente biodisponibili per le piante.

I microrganismi del terreno secernono enzimi per scomporre grandi molecole più velocemente e in modo più efficiente. La presenza di queste minuscole creature nel tuo giardino non può essere ignorata.

Enzima E Sostanze Nutritive Della Cannabis

UN TRUCCO NATURALE PER LA COLTIVAZIONE

Gli enzimi possono essere utilizzati in diversi metodi di coltivazione, dal suolo all'idroponica e all'aeroponica. La presenza di enzimi nel terreno è essenziale per elaborare nutrienti come azoto, zolfo e carbonio in una forma che le tue piante di cannabis possano utilizzare. Più materia organica si trova nel suolo, più microrganismi sono presenti. E più microrganismi significa più enzimi.

Quando si coltiva all'aperto in un terreno che ha visto buone quantità di sano compost, è probabile che il substrato stia esplodendo di microrganismi e attività enzimatica. Ma quando si coltiva indoor in terra o con altri sistemi, il loro numero potrebbe essere molto inferiore. Non temere, puoi ancora beneficiare del potere degli enzimi: alcuni coltivatori scelgono di aggiungere queste proteine direttamente nel loro terreno di coltura, mentre altri decidono di incoraggiare la crescita di particolari microrganismi che poi producono enzimi per loro.

L'introduzione nel terreno di microrganismi come i funghi micorrizici che si trovano in alcuni prodotti per la coltivazione renderà le sostanze nutritive molto più accessibili alle piante, che avranno quindi una crescita più rapida e rese migliori al raccolto.

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out