Il crescente interesse verso le luci a LED tra le comunità cannabiche è innegabile. Ecco alcuni consigli per chi fosse interessato a questi impianti d'illuminazione.

Quando si tratta di scegliere la giusta illuminazione per la coltivazione indoor della Cannabis, sempre più coltivatori si affidano alle luci a LED. Inizialmente non ebbero molto successo nella comunità cannabica. Il progresso tecnologico, però, permise di perfezionare questi dispositivi rendendoli sempre più competitivi. Molti sistemi d'illuminazione a LED sono ormai più efficienti delle normali lampade HID. Consumano decisamente meno energia, hanno una durata di vita più lunga, i materiali sono più robusti, le dimensioni sono più ridotte ed il sistema d'accensione è più rapido. Se avete deciso di passare ai LED, ecco qui 5 suggerimenti che potrebbero tornarvi utili:

1. I LED EMANANO POCO CALORE

Come detto, le luci a LED generano meno calore rispetto alle lampade HID. Non richiedono l'installazione di cool tube o altri sistemi di raffreddamento. Le temperature interne di una Grow Room si possono tenere sotto controllo con maggiore facilità, qualità questa da sfruttare soprattutto nei periodi estivi, quando le piante di Cannabis rischiano di crescere in ambienti troppo caldi. Nei climi più freddi, invece, dove si è soliti fare affidamento sul calore emanato dalle lampade HID, potrebbe essere necessaria una fonte di calore supplementare. Inoltre, le luci a LED possono ridurre notevolmente i costi sulla bolletta della luce, compensando i consumi di qualsiasi impianto di riscaldamento.

Coltivazione LED della Cannabis

2. RIDURRE LE DISTANZE

Questo punto è direttamente collegato al precedente. Le luci a LED emettono così poco calore che possono essere poste a poca distanza dalle parti apicali delle piante di Cannabis. In questo modo potrete aumentare l'intensità di luce, ottimizzando i lumen emessi dalle lampade. Tuttavia, dovete sempre considerare che le luci devono rispettare un determinato equilibrio tra intensità luminosa e zona di copertura. Iniziate affidandovi alle indicazioni del fabbricante e da lì regolatevi secondo le vostre esigenze.

Coltivazione LED della Marihuana

3. RIDURRE LA FREQUENZA DELLE IRRIGAZIONI

Quando si coltiva con luci a LED non sono necessarie grandi quantità d'acqua. Le temperature interne della Grow Room non diverranno mai troppo calde e, di conseguenza, anche l'evaporazione dell'acqua contenuta nei vasi sarà molto più ridotta. Ciò significa che non dovrete mai eccedere con le irrigazioni, eviterete così di saturare e soffocare le radici delle piante. Tenete in considerazione questo aspetto soprattutto se passate dalle lampade HID a quelle a LED, in quanto dovrete irrigare molto meno.

4. RIDURRE LE SOSTANZE NUTRITIVE

Una conseguenza diretta della riduzione delle innaffiature è anche la notevole diminuzione dell'apporto di sostanze nutritive. Ciò è dovuto al fatto che con meno calore e meno evaporazione dell'acqua le piante di Cannabis tendono ad assimilare più lentamente le sostanze di cui hanno bisogno. In questo modo noterete anche un risparmio sull'acquisto di fertilizzanti, che potrebbe ridursi di circa un 30%. Riducendo la velocità di questi processi, vi sarà un minore accumulo di sali nel substrato e, quindi, meno rischi di incorrere in sovraconcimazioni. Un ulteriore risparmio di soldi!

Coltivazione luce LED Cannabis

5. ACQUISTARE I LED CON GLI SPETTRI PIÚ ADATTI ALLA COLTIVAZIONE

A differenza delle lampade HID, le luci a LED possono essere ottimizzate per emettere più spettri di luce. Si tratta di un importante vantaggio, in quanto la Cannabis richiede diversi spettri di luce durante tutta la fase di crescita. Grazie al progresso tecnologico delle luci a LED, oggi è possibile installare impianti d'illuminazione blu e bianchi per la crescita vegetativa e spettri più rossi per la fase di fioritura. Frequentemente, questi spettri vengono installati in un unico impianto, in modo da adattarsi a qualsiasi fase del ciclo di vita delle piante coltivate. Le luci a LED più recenti includono anche infrarossi e UV, il che aumenta ulteriormente la penetrazione luminosa all'interno delle piante, incrementando sensibilmente la produzione di cannabinoidi!

Coltivazione luce LED Marijuana

Avviare una coltivazione con LED è molto facile e la loro elevata efficienza ripaga sicuramente gli investimenti sostenuti inizialmente. Questi cinque consigli mostrano tutti i vantaggi che si possono avere usando le luci a LED in una coltivazione di Cannabis, per ottenere i migliori risultati possibili.

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out