Al momento di avviare una coltura di cannabis, ci sono diversi fattori da considerare, come la stanza da destinare alla coltivazione, l'illuminazione, la ventilazione, i fertilizzanti, la tecnica colturale e, ovviamente, la varietà da coltivare. La maggior parte dei coltivatori è solita optare per una sola varietà, uno degli approcci più seguiti da molti coltivatori. Le ragioni sono ovvie: si ottiene una chioma più uniforme, le piante assimilano le stesse sostanze nutritive e i tempi di fioritura sono uguali.

Ma cosa accade se volete avere più variabilità, diversità e scelta? Perché diciamocelo: coltivare una sola varietà alla volta sarà anche più facile in termini di lavoro e di cure, ma dover fumare sempre la stessa marijuana giorno dopo giorno fino al successivo raccolto può diventare piuttosto noioso con il passare del tempo. Se questo fosse il vostro caso, potreste essere interessati a sapere come coltivare allo stesso tempo più varietà in una stanza di coltivazione.

Questo approccio colturale ha i suoi vantaggi e i suoi svantaggi. Per questo abbiamo deciso di stilare una lista con i pro e i contro di coltivare più varietà contemporaneamente. E siccome all'aperto si possono coltivare diverse varietà di cannabis senza troppi problemi (in quanto gli spazi consentono la crescita di tutte le piante), questo articolo si concentrerà solo sulla coltivazione indoor di più varietà nella stessa Grow Room.

Ai fini di questo articolo, non saranno presi in considerazione gli effetti, gli odori o i sapori prodotti dalle specifiche varietà, ma piuttosto le caratteristiche di crescita e di fioritura.

PIANIFICARE UNA COLTIVAZIONE MULTI-VARIETÀ

Il successo di una piantagione composta da più varietà di qualità diverse dipende da come pianificherete la coltura. Se avviate la coltivazione come fareste normalmente con una sola varietà, quasi sicuramente vi strapperete i capelli dopo poche settimane ritrovandovi a dover affrontare i problemi più diversi. Tuttavia, pianificando con cura tutti i passi, potrete raccogliere cime di diverse varietà e sentirvi veri intenditori in possesso di barattoli pieni di varie ed eccitanti qualità di marijuana.

Innanzitutto, dovrete calcolare il numero di piante più consono alla vostra Grow Room, evitando di sovraffollarla (ne parleremo più avanti). Con questo intendiamo le dimensioni sia in orizzontale che in verticale. Successivamente, e ancora più importante, dovrete decidere quali varietà coltivare insieme. Volete coltivare contemporaneamente diverse genetiche indica o qualche ibrido? Il vero colpo da maestro è riuscire a coltivare insieme varietà indica pure con varietà sativa pure, poiché le loro caratteristiche di crescita sono molto diverse. Tuttavia, non lo consigliamo, almeno fino a quando non sarete coltivatori professionisti. Usate piuttosto ibridi con caratteristiche di crescita simili, ma con effetti, sapori ed aromi diversi.

Dopo questa introduzione, analizziamo i vantaggi e gli svantaggi di questo stile di coltivazione!

Crescere Di Diverse Piante Di Cannabis

VANTAGGI

UNA MAGGIORE SCELTA DI VARIETÀ

Come accennato nell'introduzione di questo articolo, fumare sempre la stessa varietà può risultare noioso con il tempo. Se coltivate contemporaneamente più varietà, avrete una maggiore scelta al momento di raccogliere le vostre piante. Ciò significa una maggiore varietà di effetti, profumi, profili terpenici, aromi, ecc. Alcuni consumatori di cannabis preferiscono fumare varietà indica tutto il giorno, altri prediligono gli ibridi ed altri ancora le sativa. Non c'è nulla di male nell'appartenere ad uno di questi gruppi di fumatori. Tuttavia, la cannabis offre così tante varianti che sarebbe un vero peccato non sfruttarle al meglio.

Con una buona scorta di barattoli pieni di diverse varietà di cannabis potrete adattare le vostre sessioni alle vostre specifiche esigenze. Se volete rimanere vigili, creativi e produttivi per tutto il giorno, potrete optare per un ibrido dagli effetti a predominanza sativa. Per rilassarvi a fine giornata o prima di andare a dormire, un ibrido con effetti a predominanza indica sarà il vostro migliore alleato. Se state invece cercando una varietà dagli effetti terapeutici, allora aggiungete nella coltura una pianta ad alto contenuto di CBD. Grazie a questa diversificazione tra gli ibridi, non dovrete necessariamente raggiungere una delle due estremità dello spettro. Alcuni ibridi offrono effetti sia da indica che da sativa molto bilanciati. Se saprete selezionare varietà di cannabis con comportamenti di crescita simili, potrete ottenere un'elevata variabilità!

MAGGIORI RESE PRODUTTIVE

Coltivare contemporaneamente più varietà di cannabis determina spesso un aumento dei raccolti. Ovviamente, questo dipende molto dalle varietà che deciderete di coltivare insieme, ma nel complesso potrete massimizzare con successo il potenziale dell'area adibita alla coltivazione. Questo discorso vale soprattutto se le piante vengono piegate per rendere più uniforme la loro chioma (nonostante le diverse caratteristiche di crescita) e così riempire tutti gli spazi vuoti. Il vostro obiettivo sarà infatti quello di fornire la stessa quantità di luce a tutte le piante e a tutti i nodi su cui si andranno a sviluppare le cime. Ciò non sempre è fattibile, ma sarà comunque l'obiettivo a cui dovrete mirare per ottenere i migliori risultati possibili.

Coltivare Diversi Ceppi Di Cannabis Nello Stesso Tempo Nello Stesso Spazio

UNA CURVA DI APPRENDIMENTO MOLTO RAPIDA

Coltivare contemporaneamente diverse varietà di cannabis nello stesso spazio vi consentirà di diventare in poco tempo coltivatori provetti. Tutte le colture di cannabis hanno una curva di apprendimento dalla quale si assimilano le nozioni per diventare esperti coltivatori, ma quando si coltivano diverse varietà, questa curva diventa ancora più rapida ed amplificata. Certo, richiede più impegno, ma se riuscirete a tenere il passo, la coltivazione normale diverrà un gioco da ragazzi.

Per quale ragione? Perché vi dovrete adattare alle varie esigenze di non solo una, ma due, tre o più varietà. Ad esempio, se siete abituati a coltivare indica, aggiungere un ibrido a predominanza sativa o una sativa pura nella vostra Grow Room vi insegnerà a conoscere le caratteristiche di queste determinate genetiche. Tentativi ed errori fanno parte di questo processo ed appartengono al percorso che vi farà crescere come coltivatori. Dopo aver seguito un paio di colture composte da diverse varietà di cannabis conoscerete tutte le necessità e le caratteristiche di crescita di molte genetiche. Saprete cosa apprezzano e cosa detestano, il loro comportamento durante la fioritura e quali sostanze nutritive richiedono in ogni fase di sviluppo. Imparerete anche a gestire contemporaneamente tutte queste variazioni.

Prendere appunti sulle proprie colture di cannabis è sempre consigliabile, soprattutto quando si coltivano allo stesso tempo diverse varietà di cannabis. Potrete così affidarvi alle vostre note nelle successive coltivazioni e, con il tempo, queste informazioni diverranno parte del vostro DNA da coltivatore.

SVANTAGGI

MAGGIORE INTENSITÀ DI LAVORO

Ovviamente, la coltivazione di più varietà di cannabis richiede molto più lavoro. Sebbene il doversi adattare alle diverse esigenze delle varie piante è un'ottima strategia per apprendere in poco tempo, può risultare anche un po' opprimente all'inizio, soprattutto se non si è mai coltivato prima uno specifico tipo di varietà (come ad esempio una sativa).

Dovrete monitorare e controllare più piante che si comportano in modo diverso. Ciò si traduce in più tempo e sforzi spesi per la loro cura e mantenimento. I vari esemplari avranno bisogno di acqua in momenti diversi, per cui non potrete fare affidamento su un solo ciclo d'irrigazione. Richiederanno inoltre diverse sostanze nutritive, il che significa che non potrete usare gli stessi fertilizzanti per tutte le piante. Alcune di loro potrebbero aver bisogno di essere piegate per consentire una copertura luminosa più uniforme. Tenete quindi a mente tutti questi punti se pianificate di coltivare più varietà di cannabis nella stessa Grow Room.

Diverse Sostanze Nutritive Per Diversi Ceppi Di Cannabis

PROBLEMI DI SPAZIO E DI ALTEZZA

Si tratta forse della maggiore preoccupazione per i coltivatori che decidono di adottare questo approccio. Le indica sono più piccole, cespugliose e tendono ad allungarsi di meno durante la fioritura, mentre le sativa sono alte, slanciate e solitamente raddoppiano o triplicano le loro dimensioni durante la fioritura. E poi ci sono gli ibridi, che sono una via di mezzo tra le indica e le sativa.

Se volete seguire un corso avanzato di questo metodo di coltivazione, provate a coltivare qualche pianta indica insieme a varietà sativa. Dopo poche settimane noterete già le differenze nei loro comportamenti di crescita. E quando inizieranno a fiorire, le differenze saranno ancora più evidenti. A questo punto, se lasciate crescere liberamente tutte le piante dovrete affrontare diversi problemi, dal momento che le sativa copriranno le indica, privandole di luce. Ma non preoccupatevi: potete semplicemente piegare le piante più grandi per una crescita più uniforme. Basta flettere verso il basso le parti apicali più alte delle sativa nei primi momenti della fase vegetativa, ed eviterete questi problemi.

Ma l'altezza non è l'unico problema. Se il vostro spazio di coltivazione dovesse essere troppo affollato, ci saranno più rischi di muffa, oidio, marciume delle cime e parassiti (tutte minacce con cui i coltivatori non vorrebbero mai avere a che fare). Inoltre, le piante che non hanno sufficiente spazio dove crescere e svilupparsi competono tra di loro soffocandosi a vicenda, e riducendo così le rese finali.

DIVERSI TEMPI DI RACCOLTA

Un inconveniente di poca importanza, ma pur sempre da considerare. Ogni varietà ha il proprio tempo di fioritura. Le indica fioriscono più velocemente, mentre le sativa richiedono solitamente più tempo. Potete risolvere questo divario coltivando ibridi con tempi di fioritura simili, ma con qualità diverse.

La raccolta della cannabis avviene normalmente in un arco di tempo di due settimane. Durante questo periodo, potrete controllare i tricomi per valutare il loro stadio di sviluppo. Ciò significa che il colore dei tricomi di alcune varietà potrebbe tendere maggiormente verso l'ambrato, mentre in altre piante potrebbe ancora essere bianco-lattiginoso, il che vi impedirà di raccogliere tutto in una volta sola. E diverse fasi di maturazione vuole anche dire effetti diversi.

Il motivo per cui i tempi di fioritura non sono un gran problema è che non siete costretti a raccogliere tutte le piante allo stesso tempo. Dovrete tagliarle una dopo l'altra a seconda del loro stadio di maturazione. Se qualche esemplare dovesse richiedere qualche giorno in più, basterà lasciarlo nella Grow Room e raccoglierlo più tardi. Alcuni coltivatori sono abituati a raccogliere contemporaneamente tutte le piante e ad essiccarle nell'armadio di coltivazione appena usato. Se rientrate tra questi coltivatori, abituatevi ad altre opzioni di essiccazione, come ad esempio un piccolo armadio, una scatola di cartone, una dispensa o una struttura fatta da voi. In questo modo non dovrete affrontare alcun problema al momento di coltivare piante con fasi di maturazione sfasate.

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out