Indice:

COS'È LA CIMATURA NELLA COLTURA DELLA CANNABIS?

La cimatura, anche conosciuta come "topping", è una tecnica di potatura che consiste nel tagliare la punta del fusto principale di una pianta di cannabis. Si tratta forse della tecnica HST (High Stress Training, un metodo altamente stressante per dare forma alle piante) più usata dai coltivatori indoor e outdoor. Quando hanno la possibilità di crescere liberamente, le piante di marijuana tendono ad assumere la tipica struttura ad albero di Natale, caratterizzata da una cima centrale di grandi dimensioni e ramificazioni laterali più o meno sviluppate. All'aperto, quasi tutte le parti vegetali di una pianta vengono progressivamente irradiate dal sole.

Invece, nelle coltivazioni indoor le piante di cannabis ricevono la luce da una lampada fissa, posizionata al di sopra delle loro parti apicali. Ciò rende la natura stessa delle piante di marijuana poco efficiente in un contesto colturale indoor, a meno che non vengano adottate alcune tecniche come il SOG (Sea of Green). La cimatura è il metodo più usato dai coltivatori per aumentare le rese produttive. Viene spesso adottata per ottimizzare gli spazi di coltivazione con un numero inferiore di piante, evitando così il sovraffollamento.

Rimuovere l'ultimo getto del fusto principale darà vita a due nuove cime apicali, stimolando la crescita di più ramificazioni secondarie. L'obiettivo è quello di evitare che le piante assumano la forma di un albero di Natale per ottimizzare così la penetrazione della luce.L'ormone della crescita viene così diffuso in tutte le ramicazioni, una volta che la cima principale viene rimossa. Normalmente, i coltivatori preferiscono le piante piccole e cespugliose. Indoor, lo spazio di crescita è spesso scarso, e outdoor i cespugli sono più discreti di grandi alberi. La cimatura è un'ottima tecnica per avere il controllo della chioma della pianta.

New Colas

COME ESEGUIRE LA CIMATURA SULLA CANNABIS

Per effettuare la cimatura, realizzate un taglio netto sull'estremità superiore dello stelo principale, usando forbici sterilizzate, e rimuovete completamente il getto apicale. Lasciate circa 5cm tra l'area del taglio e i rami laterali. In questo modo avrete un maggior spazio di manovra ed eviterete danni gravi a queste importanti strutture della pianta.

Invece di sviluppare un'unica cima centrale, l'esemplare produrrà due rami separati—il fusto principale interromperà la sua crescita mentre i due nodi laterali emergeranno come cime.

Potete ripetere questa procedura dopo qualche tempo. Alla fine, i due rami che avrete creato saranno pronti per essere sottoposti a cimatura. Ciò provocherà un'ulteriore scissione, e quello che originariamente era un singolo fiore apicale si trasformerà in quattro cime distinte.

Continuate l'operazione finché non siete soddisfatti della chioma della pianta.

QUANDO EFFETTUARE LA CIMATURA SULLA CANNABIS

Eseguite la cimatura dopo che le piante hanno sviluppato dai 3 ai 5 nodi. Questo è il momento in cui le radici e i fusti sono sufficientemente robusti da tollerare lo stress associato alla procedura. Gli esemplari raggiungono queste dimensioni dopo circa 30 giorni trascorsi in fase vegetativa. Ricordate che ogni varietà cresce a ritmi diversi.

La cannabis non può sopportare il trauma della cimatura quando è ancora allo stadio di plantula. Eseguendo l'operazione in questa fase, rischiate di uccidere o interrompere lo sviluppo dell'esemplare. Anche la cimatura eseguita durante la fioritura può causare gravi danni alle vostre preziose piante.

Attendete 1–2 settimane prima di effettuare la cimatura sui nuovi getti apicali. Questo è il lasso di tempo necessario per permettere alle piante di riprendersi dallo stress e proseguire lo sviluppo.

Topping

ATTREZZATURA PER LA CIMATURA DELLA CANNABIS

La cimatura della cannabis è una tecnica che richiede precisione e pulizia. Se eseguite il taglio con una lama poco affilata, lo stelo potrebbe spezzarsi, creando una lesione molto più ampia del previsto.

Usate le forbici più affilate che avete a disposizione. Potete usare quelle da cucina o da carta, ma non saranno di certo efficienti come gli strumenti appositamente progettati per tale scopo. Vi conviene quindi usare delle forbici da potatura. Anche le lame di rasoio sono una valida alternativa.

Provate queste Forbici da Potatura Ricurve, realizzate per eseguire la cimatura sulle piante di cannabis. Grazie alle lame affilate e l'impugnatura robusta, sono perfette per tale utilizzo.  Il design ricurvo agevola le operazioni di potatura anche nelle chiome più fitte, e consente di rimuovere le foglioline resinose durante il raccolto. Potete usare questo utile strumento anche per prelevare talee.

Curved Trimming Scissors

Effettuate cimatura e fimming sulle piante in modo semplice e accurato con queste Forbici da Potatura Ricurve. Le lame affilate penetrano nel fusto della cannabis senza difficoltà, permettendo alla pianta di riprendersi in fretta.

Buy Curved Trimming Scissors

COS'È IL FIMMING NELLA COLTURA DELLA CANNABIS?

Il fimming è un'altra tecnica HST spesso usata per aumentare le rese produttive. È in un certo senso simile alla cimatura, ma presenta alcune piccole differenze. Anche in questo caso l'obiettivo è quello di aumentare il numero di cime apicali, ma non verrà stimolata solo la crescita di due nuove cime apicali, bensì di quattro. Questa tecnica è altamente raccomandata per i micro-coltivatori che seguono 1 o 2 piante.

Grazie alla tecnica fimming, l'ormone della crescita raggiunge tutte le ramificazioni laterali e non solo quella principale del fusto centrale. Nonostante ciò, la maggior parte dei coltivatori sostiene che questo taglio è meno efficace della cimatura per ridurre l'allungamento verticale. Una pianta di cannabis può infatti raggiungere altezze considerevoli pur essendo stata "fimmata" ed avendo sviluppato cime secondarie più lunghe.

COME ESEGUIRE IL FIMMING SULLA CANNABIS

Il fimming prevede la “pinzatura”, o il taglio, di circa il 75% delle estremità superiori della pianta. La parola FIM sta per “f*ck I missed”, e evidenzia la mancanza di precisione di questa tecnica. Potrebbe sembrare che il coltivatore abbia sbagliato ad eseguire la cimatura! Ad ogni modo, è un metodo molto semplice ed efficace.

Afferrate delicatamente l'estremità superiore della pianta e tirate leggermente il getto apicale con le dita. Con delle forbici sterilizzate eliminate il 75% del nuovo germoglio. Sulla pianta resterà una piccola porzione che darà vita a quattro nuove cime.

QUANDO ESEGUIRE IL FIMMING SULLA CANNABIS

Procedete al fimming solo quando la pianta ha sviluppato almeno 3–5 nodi. Come per il topping, anche questa procedura, se effettuata precocemente, risulterà traumatica per la plantula e potrebbe rallentarne lo sviluppo. Dovreste eseguire il FIM nella fase vegetativa, per consentire agli esemplari di concentrare le energie sulla produzione di cime durante la fioritura. Se volete sottoporre le piante a training in questo periodo, provate tecniche delicate come il low-stress training (LST).

Fimming

LIMITAZIONI DEL TOPPING E DEL FIMMING

Quando si adottano le tecniche di cimatura e fimming le piante di cannabis richiedono qualche giorno di crescita vegetativa in più a 18 ore di luce e 6 di buio. Normalmente, questa fase può dilatarsi fino alle 4-6 settimane.

Le piante che vengono potate e piegate con il fine di aumentare la loro produttività tendono anche a sviluppare cime molto più pesanti, che potrebbero creare problemi. Per cui, in assenza di una rete ScrOG, procuratevi alcune aste in bambù con cui sostenere i rami delle vostre piante.

POTATURA E PIEGATURA PER MASSIMIZZARE LE RESE

Vi piacerebbe ottenere raccolti ancora più abbondanti? Allora preparatevi ad usare contemporaneamente più tecniche colturali. Sia la cimatura che il fimming non sono sufficienti per spingere al limite la produttività delle vostre piante. Cercate di valutare tutti i dettagli per ottenere qualche grammo in più di marijuana. Adottando alcune delle seguenti tecniche potreste rimanere sorpresi dai risultati.

LOLLIPOP

La tecnica lollipop consiste nel rimuovere le ramificazioni più basse e meno sviluppate delle piante di Cannabis. L'obiettivo è quello di concentrare tutte le energie delle piante sullo sviluppo di cime apicali più grandi e sviluppate, piuttosto di ottenere infiorescenze popcorn. Alcuni coltivatori preferiscono eliminare tutte le ramificazioni più basse durante la terza settimana di fioritura. Normalmente, viene adottata la cosiddetta "pizzicata" piuttosto che il taglio con le forbici. Chi coltiva con la tecnica ScrOG tende a rimuovere tutti i rami al di sotto della rete posta orizzontalmente per migliorare il flusso d'aria e per convogliare tutte le energie sulle infiorescenze superiori.

SCROG

Qualsiasi tecnica di coltivazione per aumentare le rese produttive può essere ulteriormente migliorata con uno ScrOG, o Screen of Green. Lo ScrOG aumenta le prestazioni delle piante di marijuana. Posizionando una semplice rete metallica sopra una superficie di coltivazione si possono aumentare sensibilmente le rese finali. La tecnica consiste nel piegare ripetutamente tutte le ramificazioni al di sotto della rete, per occupare il maggior numero di fori con le cime. Questi ripetuti intrecci devono iniziare nella fase vegetativa e proseguire fino alle prime settimane di fioritura.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.