Queste due tipologie di vaporizzatori vi confondono? I termini si riferiscono al modo in cui un vaporizzatore riscalda le erbe essiccate o gli oli.

I vaporizzatori a convezione riscaldano le erbe o in concentrati indirettamente, con un flusso canalizzato di aria calda, fino al rilascio del vapore.

I vaporizzatori a conduzione sfruttano un calore diretto per vaporizzare il materiale vegetale. Una superficie calda (non una fiamma) entra a contatto con l'erba o l'estratto per creare vapore.

Volete saperne di più? Diamo un'occhiata più approfondita alle differenze tra il riscaldamento a conduzione e a convezione, e ai rispettivi pro e contro:

COME FUNZIONA UN VAPORIZZATORE A CONVEZIONE?

Nella maggior parte dei vaporizzatori a convezione, dovete inserire la ganja in un serbatoio estraibile situato all'interno, o sulla parte superiore, del dispositivo. Quando il vaporizzatore raggiunge la temperatura desiderata, il serbatoio deve essere collegato, o inserito, e riscaldarsi per almeno un minuto prima di poter vaporizzare. L'azione successiva dipende dal tipo di vaporizzatore a convezione che si sta utilizzando.

Gran parte dei vaporizzatori a convezione sono modelli da tavolo, dotati di due principali sistemi di utilizzo: con palloncino o con tubo. Alcuni modelli hanno degli attacchi multipli, e possono essere usati con entrambi gli accessori. Nel vaporizzatore con sistema a palloncino, bisogna collegare il palloncino al serbatoio per le erbe, e accendere la ventola per spingere l'aria calda attraverso la ganja. Il vapore creato andrà a riempire il palloncino. Quando il palloncino è pieno potete scollegarlo, spegnere l'apparecchio, e aspirare il vapore.

Nei vaporizzatori a convezione con sistema a tubo non è presente la ventola. Bisogna infatti respirare lentamente nel tubo, in modo da spingere l'aria calda attraverso l'erba e lungo il tubo, fino ai polmoni.

Convection, Conduction

Entrambi i tipi di vaporizzatore a convezione sono molto efficienti, e con essi non rischierete di carbonizzare l'erba. Ciò sarà evidente al momento di vuotare il serbatoio. Il materiale vegetale residuo è di colore marroncino, senza alcun segno di combustione.

I vaporizzatori a convezione sono molto validi. Riescono a vaporizzare quasi tutti i cannabinoidi presenti nella ganja. Molti modelli offrono un controllo accurato della temperatura. Così, potrete impostare un livello basso, come 105°C, per assimilare il benefico THCA, o raggiungere i 220°C per ottenere un vapore ricco di CBC. In più, il sapore e l'aroma sono molto diversi rispetto ad altri metodi di assunzione. Il vapore è talmente vellutato e delicato che persino i non fumatori potranno aspirare boccate profonde senza difficoltà.

Alcuni vaporizzatori a convezione funzionano soltanto con erbe essiccate, ma in genere sono dotati anche di un accessorio per vaporizzare gli estratti.

VANTAGGI DEI VAPORIZZATORI A CONVEZIONE

  • Rischio di combustione quasi nullo
  • Vapore più vellutato e sapore migliore
  • Riscaldamento omogeneo
  • Poca manutenzione e pulizia minima
  • Molteplici impostazioni di temperatura
  • Un singolo serbatoio può essere facilmente suddiviso per sessioni multiple.
  • Quasi tutti i modelli possono vaporizzare sia erbe essiccate che estratti.

SVANTAGGI DEI VAPORIZZATORI A CONVEZIONE

  • Sono costosi
  • Impiegano più tempo per riscaldarsi
  • In genere sono dispositivi ingombranti, anche se ultimamente esistono in commercio anche vaporizzatori a convezione portatili

CONVECTION VAPORIZER

COME FUNZIONA UN VAPORIZZATORE A CONDUZIONE?

I vaporizzatori a conduzione devono essere utilizzati con erba tritata, da pressare all'interno del serbatoio di riscaldamento integrato. Qui il materiale entrerà a contatto diretto con la serpentina di riscaldamento. Premendo un pulsante, l'unità raggiungerà la temperatura desiderata nel giro di pochi secondi, permettendo di aspirare immediatamente il vapore. Si tratta di un processo molto più semplice e rapido rispetto alla vaporizzazione a convezione.

Ad ogni modo, gran parte dei vaporizzatori a conduzione non riscalda l'erba essiccata in modo uniforme. Il materiale vegetale più vicino alla serpentina si riscalda prima, rilasciando immediatamente le molecole attive. L'erba più lontana dal calore resta quasi intatta. Per evitare sprechi, è importante aprire il serbatoio diverse volte nel corso della sessione e per mescolare l'erba all'interno.

Un tipico vaporizzatore a conduzione è piccolo e portatile. Alcuni modelli devono essere collegati ad una presa elettrica, ma quasi tutti sono alimentati da batterie ricaricabili. La durata delle batterie, tuttavia, è strettamente collegata alla qualità dei materiali che compongono l'unità.

I vaporizzatori a conduzione sono abbastanza economici, e in commercio sono disponibili diversi modelli. Alcuni hanno poche impostazioni di temperatura, mentre i modelli più tecnologici offrono dei controlli più precisi, simili a quelli dei vaporizzatori a convezione, e permettono di scegliere una temperatura specifica per estrarre terpeni e cannabinoidi.

I vaporizzatori a conduzione standard sono concepiti per essere usati o con erbe essiccate o con estratti, ma sul mercato esistono anche apparecchi multifunzione, con due serbatoi separati.

VANTAGGI DEI VAPORIZZATORI A CONDUZIONE

  • Più economici
  • Si riscaldano più velocemente
  • Facili da usare
  • Più modelli tra cui scegliere
  • La maggior parte è portatile e provvista di batterie ricaricabili
  • Le versioni più avanzate possono vaporizzare sia erbe essiccate che estratti

SVANTAGGI DEI VAPORIZZATORI A CONDUZIONE

  • Possono carbonizzare il materiale da vaporizzare
  • Il materiale non viene riscaldato in modo uniforme
  • I residui nel serbatoio di riscaldamento richiedono una pulizia frequente
  • Per vaporizzare cime essiccate il serbatoio deve essere pieno fino all'orlo
  • Il vapore è più caldo, più secco e meno vellutato

CONDUCTION VAPORIZER

QUALE DOVREI ACQUISTARE?

L'acquisto di un vaporizzatore è una scelta personale, quindi solo voi potete decidere qual è il modello più adatto alle vostre esigenze. Tuttavia, in alcuni casi una tipologia può essere migliore rispetto all'altra.

Se avete un budget limitato o vi serve un vaporizzatore portatile, scegliete un vaporizzatore a conduzione. Questa tipologia è l'ideale anche per evitare di dover collegare un'infinità di accessori differenti, e per non dover attendere 10 minuti prima di poter aspirare una boccata.

Se usate il dispositivo in casa, volete un sapore ottimale, o vaporizzate per motivi terapeutici, la scelta migliore è investire il denaro in un vaporizzatore a convezione di alta qualità.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.