I coltivatori di cannabis possono iniziare a coltivare in due modi. Possono germinare i semi o prendere talee da una pianta madre. Entrambi i metodi producono lo stesso risultato finale—cime ricche di cannabinoidi—ma utilizzando percorsi differenti.

Alcuni coltivatori preferiscono la velocità dei cloni, mentre altri preferiscono intraprendere il percorso completo partendo dai semi. Che tu sia un coltivatore novellino o veterano esperto, è fondamentale conoscere entrambe le tecniche in modo da poter sperimentare e massimizzare i risultati futuri.

I semi e cloni hanno entrambi i loro pro e contro. Una volta comprese le caratteristiche di ciascun metodo, sarai in grado di decidere quale percorso intraprendere.

I VANTAGGI DI COLTIVARE LA CANNABIS PARTENDO DAI SEMI

Alcuni coltivatori considerano i semi come il modo “puro” di coltivare l'erba. Che questo sia vero o no, offre sicuramente un profondo senso di soddisfazione nel momento del raccolta.

La maggior parte dei coltivatori domestici di tutto il mondo iniziano i loro progetti partendo dai semi. Ciò è in gran parte dovuto al fatto che sono più accessibili e legali nella maggior parte dei paesi, ma non solo. Andiamo ad esaminare alcuni dei migliori motivi per avviare la coltivazione partendo dai semi.

SONO FACILI DA TROVARE

Internet ha reso molte cose più facili, soprattutto l’acquisto dei semi di cannabis.

Al giorno d'oggi, puoi facilmente ordinare semi online da un grande elenco di seedbank affermate (come Royal Queen Seeds). Spediscono i pacchi in modo discreto direttamente nella tua buchetta della posta, quindi non dovrai mai uscire di casa per ritirarli.

Anche nei paesi in cui la cannabis stessa è illegale, i semi di cannabis (non germinati) sono spesso legali da ordinare, possedere e collezionare. Iniziare con i semi farà si che rimarrai sul lato della legalità fino a quando non deciderai di piantarli nel terreno.

PARTIRE DA ZERO

I semi non solo offrono un risultato finale probabilmente più soddisfacente, ma consentono anche ai coltivatori di iniziare con un nuovo lotto di genetiche. Questi piccoli contenitori di DNA contengono un codice che non è stato mai esposto ad un cattivo ambiente di crescita o ad una miriade di malattie. Come andremo a spiegare più avanti, questo non vale per tutti i cloni.

CREARE LE TUE VARIETÀ

Dopo aver imparato l'arte della coltivazione di cannabis dai semi, potrai iniziare a creare le tue varietà. Incrocia la tua femmina preferita con un maschio pregiato ed avrai centinaia—se non migliaia—di semi alla fine della stagione di crescita.

In altre parole, non stai “creando un seme” ma la tua varietà singolare. Concentrati sulle caratteristiche che ti piacciono per ottenere un'esperienza di fumata il più piacevole possibile.

SEMI FEMMINIZZATI = FIORI POTENTI

Mentre i semi regolari hanno la possibilità di emergere sia maschi che femmine, i semi femminizzati di alta qualità offrono una garanzia che siano femmine al 99%.

Perché questo è importante? Come probabilmente saprai, le piante di cannabis di sesso femminile producono le cime appiccicose e ricche di cannabinoidi che la maggior parte dei coltivatori cerca di ottenere. Invece, i maschi producono sacche di polline necessarie per la riproduzione, ma dannose per la resa delle piante femmina.

Con i semi femminizzati, risparmierai un'enorme quantità di tempo e sforzi che normalmente spenderesti per sbarazzarti dei maschi. Inoltre, otterrai un sacco di cime di qualità.

I VANTAGGI DI COLTIVARE LA CANNABIS PARTENDO DAI SEMI

GLI SVANTAGGI DI COLTIVARE LA CANNABIS PARTENDO DAI SEMI

Ora, partire dai semi potrebbe sembrare la perfezione. Tuttavia, nella vita, tutto ha un aspetto negativo. Tenendo questo in mente, andiamo a discutere degli aspetti non così vantaggiosi dell'uso dei semi.

NON GERMINANO SEMPRE

Anche se le seedbank rispettabili offrono tassi di germinazione più elevati, non tutti i semi emergeranno dal terreno. Sfortunatamente, qualunque cosa tu faccia, alcuni saranno semplicemente “difettosi”. Per questo motivo, ti consigliamo di iniziare una coltivazione con più semi anche se prevedi di coltivare una pianta sola.

GENOTIPO VS FENOTIPO

Ogni seme proveniente dalla stessa pianta presenterà un genotipo leggermente differente—un codice genetico unico. Ci saranno sempre variazioni genetiche tra i genitori, la progenie e fratelli.

Ciò significa che i semi non produrranno una replica esatta di un particolare genitore e che noterai differenze tra i fratelli e le sorelle che coltiverai. Se pianti dieci semi della stessa varietà, noterai alcune variazioni in altezza, colore, sapore e resa.

Le piante di cannabis sviluppano anche caratteristiche specifiche basate sul loro ambiente esterno, un fattore che influenza il loro fenotipo. La temperatura, l’umidità, la luce, le sostanze nutritive e l’acqua possono influire sull'espressione fenotipica. In questo modo, ottenere un raccolto uniforme è più difficile rispetto all’utilizzo dei cloni.

AVVIO PIÙ LENTO

Infine, i semi impiegano più tempo dei cloni per raggiungere il momento della raccolta. Possono volerci da qualche giorno ad una settimana per vedere emergere i primi segni di vita dal suolo. Successivamente, aggiungi un'altra settimana o due affinché la tua pianta diventi una piantina matura. Potrebbe non sembrare molto tempo, ma c'è un motivo per cui le varietà autofiorenti veloci sono così popolari.

I VANTAGGI DI COLTIVARE LA CANNABIS PARTENDO DAI CLONI

Per chi non li conoscesse, i cloni sono talee prelevate da piante madri in fase vegetativa. Una volta ottenuti, i coltivatori fanno radicare i cloni prima di introdurli nel terreno o in un substrato idroponico.

Come suggerisce il nome, un clone fornisce una copia genetica esatta della pianta madre. Come vedrai di seguito, questo può essere sia una benedizione che una maledizione. Innanzitutto, discutiamo dei vantaggi.

IL CLONI PRESI DALLE FEMMINE CREANO NUOVE FEMMINE

Dato che i cloni sono copie esatte, le talee prelevate da una pianta madre femmina produrranno un'altra femmina. Ciò consente ai coltivatori di eludere la possibilità di riscontrare i maschi derivata dalla coltivazione di semi regolari. Inoltre, elimina anche il rischio minore che i semi femminizzati buttino fuori un maschio.

I CLONI RISPARMIANO TEMPO

Con i cloni, non è necessario attendere che un seme germini e che diventi una piantina di dimensioni ragionevoli. Infatti, eviterai quella fase del tutto! Basta far radicare la talea ed avrai una pianta che è istantaneamente pronta per crescere.

I VANTAGGI DI COLTIVARE LA CANNABIS PARTENDO DAI CLONI

SAPRAI ESATTAMENTE COSA ASPETTARTI

Le talee offrono esattamente ciò che hai apprezzato della pianta madre. Essendo la copia genetica, avranno tutte le caratteristiche della madre, tra cui dimensioni, gusto, morfologia e produttività. Invece, i semi differiranno leggermente dalle piante da cui provengono a causa di fattori genetici e ambientali.

GLI SVANTAGGI DI COLTIVARE LA CANNABIS PARTENDO DAI CLONI

I cloni superano i semi in alcuni aspetti, ma non sono perfetti. Ecco alcuni problemi che potresti incontrare se decidi di coltivare partendo dai cloni.

RITIENITI FORTUNATO SE RIESCI A TROVARLI

Vuoi i semi? Cerca una seedbank online. Vuoi cloni? Buona fortuna. Poiché andrebbero presi da una pianta vegetativa attiva, i cloni sono difficili da trovare se sei un coltivatore domestico. Inoltre, sono illegali prima ancora di finire in tuo possesso, rendendo la spedizione abbastanza rischiosa.

Fare visita ai tuoi amici che coltivano potrebbe essere il miglior modo per trovare cloni nella maggior parte dei paesi. Chiedilo educatamente e potresti tornare a casa con una o due talee.

DEVI PRESTARE ATTENZIONE

I semi sono resistenti. Si possono buttare direttamente nel terreno. I cloni sono delicati ed andrebbero trattati come tali. Se gestisci i cloni in modo aggressivo o non riesci ad avviarli bene, moriranno prima ancora di buttare fuori le radici.

I cloni fragili richiedono anche un ambiente su misura (con parametri personalizzati) per ottenere il miglior avvio possibile. Hanno bisogno di livelli di umidità ottimali e temperature ottimizzate e coerenti. Per questi motivi, avrai bisogno di creare uno spazio aggiuntivo nella tua stanza di coltivazione per soddisfare le loro esigenze, soprattutto se coltivi anche da seme.

OTTERRAI ANCHE LE CARATTERISTICHE NEGATIVE

Le piante madre trasmettono tutto ai loro cloni, comprese le loro caratteristiche negative. La pianta madre (che tu lo sappia o no) potrebbe avere un problema genetico o un difetto nascosto. Potrebbe non essere evidente fino a quando fai crescere alcuni cloni e questo potrà arrecare dei danni.

CLONI O SEMI — QUAL È IL MIGLIOR MODO PER COLTIVARE LA CANNABIS?

Onestamente, la risposta è del tutto soggettiva. Tutto si riduce alle preferenze personali ed alle abilità del coltivatore. Per i principianti sarà più semplice—ed otterranno risultati migliori—usando i semi. I cloni sono più complicati, quindi sono più adatti ai coltivatori leggermente più esperti. Tuttavia, anche i coltivatori esperti scelgono i semi per scopi di breeding o per gestire le piante dall'inizio fino alla fine.

Come ogni cosa che riguarda il mondo della crescita, la sperimentazione ti permetterà di scoprire il tuo metodo personale di fare le cose. Provali entrambi e vedi cosa funziona meglio per te ed il tuo stile di coltivazione. Buona fortuna!

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.