5 SEMI GRATIS EXTRA ai primi 100 che useranno il codice 22LZX5 alla cassa

Il cannabidiolo, o CBD, è una sostanza presente nella cannabis e nella pianta di canapa. Nel corso degli ultimi anni, questa piccola molecola ha generato un forte scalpore in tutto il mondo. Gli studi in corso stanno testando il cannabinoide in diversi modelli di problemi di salute, compresi quelli che colpiscono in gran parte i bambini, come l’epilessia resistente ai trattamenti, l’insonnia, l’ansia e l’ADD/ADHD.

Ma, indipendentemente dagli studi svolti sul CBD, molte persone hanno ancora dei timori sulla somministrazione di questa sostanza ai bambini. In questo articolo, cercheremo di capire se il CBD è davvero sicuro per i bambini.

COS'È IL CBD?

Il CBD, o cannabidiolo, è un cannabinoide presente all'interno della marijuana. È uno degli elementi principali che compongono la pianta e negli ultimi anni ha attirato l'attenzione dei media.

Innanzitutto, è importante sottolineare che il CBD è una sostanza non psicoattiva. Ciò significa che non produce lo "sballo" o l'euforia generalmente associati al consumo di cannabis. Gli effetti psicoattivi della cannabis sono generati soprattutto dal THC, una molecola totalmente diversa.

Il CBD venne scoperto per la prima volta negli anni '60, da Raphael Mechoulam. Tale rivelazione condusse a un'infinità di ricerche successive, su questo ed altri cannabinoidi, incluso il THC. Oggi, gran parte delle varietà di cannabis regolari contiene concentrazioni di CBD medio-basse.

Dal momento che la cannabis è stata utilizzata soprattutto per scopi ricreativi, gli allevatori si sono concentrati nella creazione di varietà con elevate quantità di THC, che producessero forti effetti psicoattivi. Ad ogni modo, questa tendenza sta gradualmente cambiando.

Finché i ricercatori continueranno a studiare questa molecola e i media a pubblicizzare le loro scoperte, gli innovatori cercheranno di spingersi ai confini dell’ibridazione selettiva per creare cultivar ancora più ricche di CBD. Questi studi stanno cercando di capire se e come il cannabinoide agisca in diversi modelli di problemi di salute, tra cui il dolore cronico e i disturbi legati alle convulsioni. 

Tali scoperte hanno spinto i governi di tutto il mondo a modificare il proprio approccio nei confronti della cannabis, e soprattutto del CBD. Alcune nazioni come Svizzera, Stati Uniti e Canada hanno legalizzato la cannabis. La marijuana è stata persino autorizzata come trattamento per specifiche condizioni mediche.

Questi cambiamenti legislativi hanno generato un forte aumento della domanda di prodotti contenenti CBD. Di conseguenza, gli allevatori di cannabis hanno indirizzato i loro sforzi sulla creazione di varietà non solo ricche di THC, ma anche ad alta concentrazione di CBD.

Attualmente, molti allevatori e banche di semi offrono genetiche ricche di CBD, stabilizzate e di prima qualità, che permettono di trarre tutti i vantaggi da questa potente molecola.

Dance World

Dance World

Genetic background Dancehall 20 x Juanita la Lagrímosa
Yield indoor 475 - 525 g/m2
Height indoor 60 - 100 cm
Flowering time 8 weeks
THC strength THC: 12% (aprox.) / CBD: High
Blend 75% Sativa, 25% Indica, 0% Ruderalis
Yield outdoor 400 - 450 g/per plant (dried)
Height outdoor 80 - 120 cm
Harvest time Early October
Effect A motivating and inspiring feeling

Buy Dance World

IL CBD È SICURO PER I BAMBINI?

Nel 2013 la vicenda di Charlotte Figi sconvolse il mondo intero. Charlotte è una bambina del Colorado. Soffre della sindrome di Dravet, una forma rara di epilessia infantile. Questa malattia provoca convulsioni intense, che spesso durano ore.

Nel 2013, la storia di Charlotte occupò le prime pagine di molti giornali internazionali. Dopo aver tentato numerose terapie farmacologiche, Charlotte soffriva ancora di oltre 300 convulsioni a notte. Alla fine, la bambina e i suoi genitori trovarono sollievo grazie ad un estratto di cannabis ricco di CBD, oggi noto come 'Charlotte's Web'.

I genitori di Charlotte, i dottori e persino i creatori della tintura di cannabis non riuscivano a credere ai loro occhi. Dal primo momento in cui a Charlotte venne somministrato il CBD, le convulsioni sparirono. Tale effetto benefico proseguì per tutta la prima settimana di trattamento. Oggi, la bambina soffre di appena 0-1 attacchi epilettici a settimana.

Ovviamente, i genitori di tutto il mondo restarono sbalorditi da questa storia. In fondo, si trattava di una bambina che stava seguendo una terapia a base di cannabis per trattare l'epilessia. Ma, al giorno d'oggi, è stato appurato che il CBD non è in alcun modo nocivo. Pertanto, può essere somministrato con sicurezza anche ai bambini.

Nel dicembre 2017, l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha rilasciato una dichiarazione ufficiale. Dopo aver svolto approfondite ricerche sul CBD, l'OMS ha stabilito che l'utilizzo di questo cannabinoide non rappresenta un rischio per la salute.

"Finora, non esiste alcuna prova concreta che l'uso di CBD a scopo ricreativo o il CBD in forma pura rappresentino un rischio per la salute pubblica" ha concluso l'OMS nella sua ricerca[1].

CBD PER BAMBINI: COSA DICE LA RICERCA?

Dunque, è certo che il CBD non provoca alcun effetto dannoso sui bambini. Ma perché un genitore dovrebbe somministrare CBD al proprio figlio? E cosa dice la ricerca sulla somministrazione di CBD ai bambini?

Studi in corso stanno esaminando il potenziale del CBD contro ansia e problemi di sonno[2], entrambi problemi comuni nei bambini. Gli scienziati stanno anche somministrando il cannabinoide a bambini con gravi forme di epilessia infantile per verificare l’efficacia della molecola nel frenare la frequenza delle crisi[3].

Edit: Prendendo come esempio il Regno Unito, l’ADHD colpisce attualmente il 3–5% dei bambini. I ricercatori sperano di scoprire gli effetti del CBD su questa patologia che colpisce i più giovani. Tuttavia, dopo diversi studi a breve termine, le prove sull’efficacia del CBD nei casi di ADHD rimangono insufficienti[4].

Molte di queste patologie, in particolar modo l'epilessia, vengono trattate con farmaci chimici, che possono provocare effetti collaterali anche gravi.

Farmaco Per Bambini Cbd

I farmaci anticonvulsivanti o antiepilettici, ad esempio, possono causare sonnolenza, stanchezza, cambiamenti comportamentali e molto altro.
Inoltre, i farmaci contro l'ADHD possono generare nervosismo, agitazione, ansia, disturbi del sonno, nausea, vomito e altre reazioni avverse.

Molto spesso i bambini affetti da tali malattie devono assumere diversi farmaci contemporaneamente. Talvolta alcune medicine servono ad alleviare gli effetti collaterali causati da un altro farmaco somministrato in precedenza. Il CBD rappresenta un'alternativa naturale, priva di effetti collaterali.

ORDINATE IL CBD ONLINE SU ROYAL QUEEN SEEDS

State cercando un prodotto al CBD affidabile e di alta qualità? Noi di Royal Queen Seeds siamo orgogliosi di offrire un vasto assortimento di prodotti contenenti CBD, tra cui oli, capsule e molto altro. Tutti i prodotti sono realizzati con estratti di canapa europea di primissima qualità.

Per consultare la nostra gamma completa di prodotti al CBD e inviare un ordine oggi stesso, cliccate qui.

External Resources:
  1. CANNABIDIOL (CBD) - Pre-Review Report http://www.who.int
  2. Effectiveness of Cannabidiol Oil for Pediatric Anxiety and Insomnia as Part of Posttraumatic Stress Disorder: A Case Report https://www.ncbi.nlm.nih.gov
  3. Epilepsy & Seizures | Project CBD https://www.projectcbd.org
  4. G632 Effectiveness of Cannabidiol oil in the management of ADHD and its co-morbidities: Review of the evidence https://adc.bmj.com
Liberatoria:
Questo contenuto è solo per scopi didattici. Le informazioni fornite sono state tratte da fonti esterne.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.