I prodotti contenenti cannabis sono talmente numerosi che fumare e consumare concentrati non è mai noioso o ripetitivo. Le tecnologie moderne hanno permesso di creare una nuova categoria di concentrati, tra cui prodotti visivamente accattivanti come cere e shatter.

Ad ogni modo, i concentrati old-school come l'hashish sono ancora molto popolari. In pratica, l'hashish è un ammasso omogeneo di tricomi—strutture che producono cannabinoidi e terpeni. Tradizionalmente, l'hashish viene realizzato strofinando a mano i fiori di cannabis tagliati ed essiccati. La resina si deposita sul palmo della mano, formando gradualmente una sfera. Questo tipo di hashish genera uno sballo intenso ed euforizzante. È reperibile nei dispensari, nei coffeeshop e nei cannabis club.

L'hashish setacciato a secco è la versione alternativa di questa sostanza intramontabile. È altrettanto potente, ma per realizzarlo bisogna seguire una procedura diversa. Di seguito analizzeremo la natura dell'hashish setacciato a secco, capiremo cosa sono i tricomi e come preparare questo potente concentrato.

COS'È L'HASHISH SETACCIATO A SECCO?

L'hashish setacciato a secco è simile all'hashish tradizionale. La differenza principale sta nel processo di lavorazione. Come si può intuire dal nome, questo tipo di hashish viene ottenuto tramite una tecnica chiamata setacciatura a secco.

L'hashish setacciato a secco somiglia molto al kief. Parecchi fumatori conoscono già questa sostanza, poiché essa tende ad accumularsi sul fondo dei grinder. Il sottile velo di particelle—che può rapidamente trasformarsi in uno strato appiccicoso—è composto da tricomi. Tali strutture cadono quando la ganja viene triturata, separandosi dalla pianta e attraversando la rete metallica del grinder.

La procedura per realizzare l'hashish setacciato a secco è quasi identica. Tuttavia, i produttori di hashish spesso conducono queste operazioni su larga scala, per ottenere quantità abbondanti.

QUALI SONO I VANTAGGI DELL'HASHISH SETACCIATO A SECCO?

L'hashish setacciato a secco è un concentrato di cannabis versatile. I fumatori possono aggiungerlo a spinelli e blunt per amplificare l'intensità degli effetti. Questo tipo di hashish può essere inserito anche in un bong o nel vaporizzatore.

È possibile combinare l'hashish setacciato a secco con quasi ogni sistema di inalazione o ingestione della cannabis. Chi ama cucinare con la cannabis può decarbossilare il concentrato ed utilizzarlo per preparare degli edibili potentissimi. Sarà divertente stimolare la creatività ed esplorare vari modi per usare l'hashish setacciato a secco con i vostri metodi di somministrazione preferiti. Ricordate sempre che questo prodotto aumenterà notevolmente l'intensità degli effetti.

QUALI SONO I VANTAGGI DELL'HASHISH SETACCIATO A SECCO?

DISTINZIONE TRA I VARI TIPI DI TRICOMI

Come accennato in precedenza, l'hashish setacciato a secco è un ammasso di tricomi. Queste strutture a forma di fungo sono laboratori chimici in miniatura, situati sui fiori e le foglie della cannabis. Ad occhio nudo, somigliano a granelli di zucchero sparsi sulle cime; tuttavia, gli obiettivi fotografici macro e i microscopi ne rivelano la bellezza e l'aspetto luccicante, come di gioielli.

I tricomi producono una resina vischiosa, ricca di metaboliti secondari come cannabinoidi e terpeni. In natura, questa resina svolge una funzione protettiva contro insetti e temperature estreme. Dopo che le piante sono state raccolte ed essiccate, i tricomi tendono a staccarsi. Quando avete prelevato una certa quantità di tricomi, di fatto avete dell'hashish setacciato a secco. Ma questo tipo di hashish non è composto esclusivamente da “tricomi”. Questo è un termite generico che include diversi tipi di ghiandole.

Le tecniche di ingrandimento più evolute offrono un'affascinante e dettagliata visuale dei fiori di cannabis. Attraverso questi strumenti, gli scienziati hanno individuato tre tipi di tricomi: bulbosi, sessili e peduncolati.

I tricomi bulbosi sono i più piccoli e producono piccole dosi di metaboliti.

I tricomi sessili sono composti da un breve stelo e da una testa a forma di sfera. La capocchia superiore contiene un disco di cellule secretorie e cavità per lo stoccaggio dei metaboliti.

Infine, i tricomi peduncolati esibiscono una testa sferica, poggiata su uno stelo più lungo. Essi sono posizionati più in alto rispetto ai tricomi sessili. I tricomi peduncolati derivano da precursori dei tricomi sessili ed emergono man mano che le cime crescono.

La scienza non è ancora riuscita a stabilire se un tipo di tricomi sviluppa metaboliti diversi rispetto agli altri.

Ora conoscete la complessità biologica dell'hashish setacciato a secco. Scopriamo come si realizza!

COME REALIZZARE L'HASHISH SETACCIATO A SECCO

Ricordate quando abbiamo parlato di raccogliere l'hashish setacciato a secco nello scomparto del grinder riservato al kief? Ecco, questo è un metodo efficace per creare da soli una scorta di hashish setacciato a secco, senza alcun investimento extra. In questo caso, il risvolto negativo sta nella quantità. Anche dopo aver tritato molte cime, alla fine otterrete comunque una dose sufficiente a riempire uno o due spinelli.

Se volete aumentare la vostra produzione, vi conviene acquistare—o realizzare—un setaccio per il polline.

Un setaccio per il polline ha la stessa funzione della griglia metallica e dello scomparto del kief nel grinder. È semplicemente più grande. Un setaccio per polline è composto da un vassoio in legno o plastica e da una rete da 100 micron fissata sulla parte superiore.

COME REALIZZARE L'HASHISH SETACCIATO A SECCO

I produttori di hashish possono usare una serie di setacci per polline con maglie più strette o più larghe. In questo modo potranno separare le teste dei tricomi ricche di metaboliti dal gambo e da altro materiale vegetale, per ottenere un prodotto finale di alta qualità.

La procedura per estrarre l'hashish setacciato a secco non è molto complicata. È sufficiente posizionare qualche manciata di fiori di cannabis adeguatamente essiccati sulla rete metallica del setaccio per polline. È consigliabile conciare i fiori per circa quattro mesi prima di eseguire questa operazione. La conciatura non è altro che una essiccazione prolungata, fondamentale per raggiungere un livello di umidità ottimale. Un eccesso di umidità può causare la formazione di muffa, mentre un tasso di umidità troppo basso può rendere il prodotto sgradevole da fumare.

Agitate vigorosamente il setaccio da ogni lato, avanti e indietro. Ben presto noterete un sottile strato di tricomi che si accumula sul vassoio di raccolta. Ripetete la procedura con tutto il materiale a vostra disposizione, fino a raggiungere una quantità consistente.

Secondo i produttori di hashish, si ottengono risultati migliori setacciando le cime in ambienti freddi. Ciò consente di mantenere i tricomi asciutti e compatti, evitando che aderiscano tra loro. Accendete l'aria condizionata prima di setacciare i vostri fiori.

Filtrate i tricomi raccolti con una rete metallica a maglie più strette, per ricavare un hashish più puro. Provate ad usare una rete da 70 micron.

Ora avete dell'ottimo hashish setacciato a secco: è il momento di prepararlo per la conservazione. Non dimenticate di assaggiarlo, prima!

PRESSARE E CONSERVARE L'HASHISH SETACCIATO A SECCO

Dopo aver raccolto l'hashish setacciato a secco, non vi resta che metterlo da parte. Qualche produttore preferisce conservarlo sotto forma di polvere. In questo modo è più semplice aggiungerlo a bracieri e blunt.

Altri scelgono di pressarlo in forme di monete o panetti. Se il prodotto deve essere conservato per lunghi periodi, la pressatura è una soluzione migliore. Soltanto lo strato esterno sarà esposto all'ossigeno, mentre l'interno resterà fresco e protetto. Il modo più semplice per pressare l'hashish è utilizzando una pressa per il polline. Inserite l'hashish nella pressa e avvitatene saldamente la sommità.

Indipendentemente dalla forma scelta, l'hashish setacciato a secco dovrà essere inserito all'interno di un recipiente a chiusura ermetica e conservato in frigo. Così facendo manterrete la consistenza ideale e rallenterete il processo di decomposizione.

CONTROLLI FINALI E CONSIGLI UTILI

Ogni volta che utilizzate il vostro hashish setacciato a secco, controllatene le condizioni. Il freddo del frigorifero dovrebbe mantenerlo in buono stato. Il principale fattore che potrebbe compromettere la qualità della vostra scorta è una inadeguata preparazione dei fiori. Assicuratevi che le cime siano asciutte, prive di muffa e accuratamente conciate.

Ricordate di setacciare le cime in un ambiente freddo! Spesso i produttori di hashish setacciano le piante all'aperto, dopo una nevicata. In questo modo si mantengono integri i tricomi, evitando che si incollino tra loro o diventino troppo appiccicosi.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.