Avete trovato una varietà di cannabis che soddisfa tutte le vostre esigenze. È la ganja più adatta a voi, e ne avete davvero bisogno. Talmente tanto bisogno che ne avete acquistata, sotto forma di concentrati e prodotti commestibili, in quantità tali da durarvi per mesi - non si sa mai. Certo, con il senno di poi, potrebbe essere stata una mossa un po' avventata.

Ora che siete tornati a casa con questa ricca provvista, pensate a dove conservare la vostra preziosa scorta. Vi dirigete verso il frigorifero, la credenza, lo scaffale della cucina. Prendete in considerazione la vostra collezione di cestini porta-pranzo. Dove andrebbero conservati tutti questi prodotti in esubero? All'improvviso, la vita sembra complicata. Ma non lo è affatto! Ecco tutto ciò che dovete sapere su come conservare al meglio i concentrati e i prodotti commestibili alla cannabis.

I RISCHI LEGATI AD UNA CONSERVAZIONE INADEGUATA

La cannabis non va conservata solo per tenerla lontana dai vostri famelici amici. Conservare correttamente i concentrati e i prodotti commestibili alla ganja è essenziale per preservarne la freschezza. Ecco alcuni fattori di rischio che potrebbero danneggiare la meravigliosa qualità e lo straordinario gusto dei vostri concentrati, se non correttamente conservati:

  • Condensa e umidità
  • Luce diretta ed eccessiva esposizione al sole
  • Fonti di calore
  • Contaminazioni
  • Muffe e funghi
  • Insetti

La cannabis lasciata incustodita può rovinarsi nel giro di pochi giorni!

Mould Mildew In Cannabis EdibleMuffa Della Muffa In Commestibile Della Canapa

MATERIALI PER CONSERVARE

Esistono letteralmente centinaia di soluzioni diverse per conservare la cannabis in ogni sua forma. Tutto dipende soprattutto dalle preferenze di ciascun individuo. Abbiamo radunato i metodi più popolari, validi e comprovati. La cannabis può essere conservata per un tempo pressoché indefinito, alle giuste condizioni. La durata di conservazione dipende dal metodo di conservazione scelto, e dal tipo di prodotto che si decide di conservare.

  • Recipienti in silicone: Questo metodo è perfetto per una conservazione a breve termine. Scegliete un recipiente di dimensioni appropriate, che riesca a contenere perfettamente la quantità di concentrato che volete conservare. In questo modo diminuirete il rischio che si sviluppi l'umidità all'interno.
  • Recipienti a tenuta stagna: Permettono di conservare i concentrati per circa un mese. Avvolgetene piccole quantità nella carta da forno, poi sigillate questi pacchetti inserendoli in una busta per alimenti a chiusura ermetica. Collocate il sacchetto in un barattolo a tenuta stagna.
  • Barattoli di vetro: I vasetti in vetro, i barattoli da conserva, e altri recipienti in vetro sono ugualmente idonei, a seconda di ciò che desiderate conservare. I prodotti che non aderiscono al vetro vanno inseriti direttamente in barattoli sottovuoto, da tenere in luoghi freschi o in frigo. L'olio di hashish invece è un po' vischioso. Per conservarlo, avvolgetelo con cura nella carta da forno, in modo che non si attacchi.
  • Congelatore: Congelando i vostri concentrati, probabilmente potrete conservarli per almeno un anno, senza comprometterne sapore o qualità. Ad ogni modo, prima di congelare il concentrato occorre procedere con cautela. Bisogna rimuovere tutta l'aria in eccesso per evitare la formazione di muffa in caso di sbalzi di temperatura. Quando estraete il concentrato dal freezer, provate a scongelarlo lentamente. Un cambio di temperatura improvviso può alterare il gusto del prodotto, o persino danneggiarlo irrimediabilmente.

OPZIONI DI CONSERVAZIONE PER GLI EDIBILI

I prodotti alimentari contenenti cannabis solitamente si conservano meglio in frigorifero, soprattutto se sono fatti con ingredienti come olio, zucchero e farina. I prodotti commestibili possono essere attaccati dalla muffa. Lasciati a temperatura ambiente, si rovinano molto rapidamente, soprattutto perché quasi tutti gli alimenti aromatizzati alla ganja non contengono conservanti.

Prima di acquistare un prodotto alimentare alla ganja pre-confezionato, controllate la data di scadenza indicata sull'etichetta. Questo vi permetterà di capire come conservare l'alimento nel modo più appropriato. Se possibile, avvolgete i prodotti commestibili nella carta da forno, o carta di alluminio. Evitate la plastica, che potrebbe alterare il sapore. Inserite i prodotti così incartati in un recipiente a chiusura ermetica, e riponetelo in frigorifero.

Il burro alla cannabis può essere conservato in frigorifero o in congelatore, all'interno di un contenitore ermetico o un barattolo di vetro. Gli oli per cottura aromatizzati alla cannabis devono essere tenuti in frigo. Ricordate di non inserire mai gli oli alla cannabis nel microonde, e di usare sempre un fuoco basso per cuocerli. In linea di massima, è buona norma seguire i normali protocolli di conservazione usati per i cibi classici.

Cannabis Commestibile

CONSIGLI IN EVIDENZA

  • Se possibile, evitate i contenitori trasparenti, poiché la luce del sole può danneggiare la cannabis.
  • Evitate le buste di plastica, poiché non sono l'opzione migliore per isolare la cannabis da umidità e aria. I recipienti in vetro e silicone sono decisamente più efficienti.
  • Non conservate mai la cannabis - che sia in forma di concentrato o prodotto commestibile - alla luce diretta.
  • Quando avvolgete i concentrati nella carta da forno per conservarli, ricordate di indossare i guanti, per evitare di contaminare il prodotto con batteri o sebo presente sulle mani.
  • Il frigorifero è un luogo ideale per conservare alimenti alla ganja, oli di cottura, unguenti e tinture. Ricordate sempre di tenere questi prodotti fuori dalla portata dei bambini!
  • Aprite spesso il frigorifero? Forse è meglio investire nell'acquisto di un piccolo frigo-bar, in cui conservare al meglio la cannabis e gli alimenti alla ganja, senza troppi sbalzi di temperatura.
  • Scrivete la data di confezionamento sui concentrati e i prodotti alimentari contenenti ganja, in modo da poter calcolare facilmente per quanto tempo sono stati conservati.
  • Acquistate sempre i vostri prodotti da venditori e dispensari affidabili. Se distribuiscono la cannabis in buste di plastica o in confezioni inadeguate, la freschezza del prodotto potrebbe non essere ottimale.

I SEGNALI CHE LA CANNABIS SI È ROVINATA

Quando non siete sicuri che la vostra cannabis sia stata conservata in modo appropriato, controllate sempre la presenza dei seguenti segnali. Essi indicano che la cannabis si è deteriorata. Tale fenomeno è anche definito "bunk herb":

  • Gocce di condensa all'interno del recipiente
  • Tracce di muffa 
  • Scolorimento
  • Cannabis priva di aroma
  • Prodotto dall'aspetto friabile, secco e ruvido

Come Conservare I Concentrati Di Cannabis

CONCLUSIONI

Quando si tratta di cannabis, una corretta conservazione è davvero fondamentale. Dovete mantenere la ganja fresca e saporita, che sia nella forma di prodotti commestibili, concentrati, o qualsiasi altra. Seguite le linee guida basilari sulla corretta manipolazione e conservazione della cannabis (luoghi freschi, asciutti e bui!), e in breve tempo imparerete come preservare la freschezza della cannabis!

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out