Fumare, a prescindere che si tratti di cannabis o tabacco, comporta sempre il rischio di sviluppare l'alitosi. Tuttavia, con la cannabis la situazione risulta essere addirittura più grave, in quanto gli effetti sulla bocca saranno sempre gli stessi indipendentemente dal metodo d'assunzione adottato. La ragione? Xerostomia, o in parole povere secchezza delle fauci. Nel momento in cui la bocca si secca, inizia a verificarsi l'alitosi da erba.

Oggi, la cannabis è considerata una pianta miracolosa da molte persone, sempre più interessate al suo uso dopo il crescente numero di ricerche a sostegno degli effetti positivi su determinati problemi di salute. Ma anche l'uso a fini ricreativi continua ad essere molto diffuso grazie al THC contenuto in questa pianta. Molti la consumano per rilassarsi o per trovare valide alternative ad altre sostanze, come le bevande alcoliche. Ciò vi dà un'idea degli importanti meccanismi con cui la cannabis agisce sul nostro corpo.

Notizia Collegata
Ciò è il THC?

PERCHÉ LA BOCCA SECCA CAUSATA DALLA CANNABIS PORTA ALL'ALITOSI?

Il THC, il principale cannabinoide psicoattivo presente nella cannabis, si lega alle cellule e ai recettori del corpo. Queste interazioni coinvolgono anche le cellule che regolano la secrezione salivare nella bocca. Pensate alla saliva come ad un collutorio naturale prodotto all'interno della nostra bocca. Il suo meccanismo di pulizia lava via le particelle di cibo e rimuove gli acidi che potrebbero corrodere le gengive e i denti. Inoltre, aiuta a rimuovere i microrganismi che generano i cattivi odori.

Quando il THC inizia a limitare la secrezione di saliva, la capacità della bocca di lavare via le particelle indesiderate diminuisce. Se non c'è saliva, non ci sarà nulla in grado di portare via dalla bocca gli oli ed i residui generati dall'uso della cannabis (soprattutto quando viene fumata).

Fumare è nocivo per la nostra salute. La combustione della cannabis e del tabacco crea catrame, tossine e molti altri prodotti chimici che entrano in contatto con la bocca attraverso il fumo. Nessuno ha piacere di avere queste sostanze in circolo nel proprio organismo.

Oltre a produrre l'alitosi, la bocca secca può avere anche altri effetti collaterali, come:

Alitosi E Mal Di Gola

COME CAPIRE SE STATE PER SVILUPPARE L'ALITOSI

Se fate uso di cannabis, soprattutto se siete soliti fumarla, è importante stare al passo con la vostra igiene dentale. Come spesso si dice: "prevenire è meglio che curare". Quindi, prima ancora che si verifichi l'alitosi, ecco alcuni segnali d'allarme che potrebbero aiutarvi:

  • Presenza di placca dentale
  • Difficoltà a deglutire
  • Cheilite angolare o boccarola (spaccature della pelle agli angoli della bocca)

CONSIGLI E TRUCCHI PER EVITARE L'ALITOSI E LA BOCCA SECCA

Come potete quindi prevenire l'alito cattivo e la secchezza della bocca causati dal fumo di cannabis? Nella maggior parte dei casi, la gente fa affidamento su cibi con sapori dominanti, come popcorn o burro di arachidi.

Questi alimenti possono avere più o meno successo, ma sono stati usati per decenni dai fumatori occasionali di cannabis. Oggi, con l'aumento di persone che fumano marijuana, sono comparsi nuovi prodotti appositamente progettati per combattere l'alitosi da cannabis.

Alcune persone usano le caramelle per prevenire l'alito cattivo e la bocca secca, ma i loro effetti sono discutibili. Alcuni consumatori affermano che sono eccellenti per stimolare la produzione di saliva, ma le caramelle dai sapori aciduli tendono a lasciare la bocca ancora più secca.

Quindi, prima di usare prodotti o alimenti speciali, provate ad adottare altre strategie per ridurre in modo proattivo le possibilità di manifestare l'alitosi. Indipendentemente dal fatto che siate fumatori occasionali o abituali, i suggerimenti qui riportati sono stati studiati per aiutarvi a combattere l'alitosi causata dal fumo di cannabis.

Pulizia Di Un Bong

PULIRE GLI ACCESSORI PER FUMARE

Contrariamente a quello che si crede, la vostra alitosi potrebbe anche essere attribuita all'accuratezza con cui pulite la vostra pipa o il vostro bong. Quando gli accessori per fumare non vengono puliti per diverso tempo, i batteri e altri germi possono proliferare al loro interno, contribuendo così allo sviluppo della vostra alitosi dopo essersi trasferiti nella vostra bocca.

USARE METODI ALTERNATIVI PER CONSUMARE CANNABIS

Fumare cannabis può causare l'alitosi e se non potete fare a meno di fumarvi una canna tutti i giorni, potreste almeno considerare metodi di consumo alternativi. Esattamente come le sigarette possono essere sostituite con cerotti di nicotina, anche la cannabis può essere assunta attraverso edibili, tinture e persino capsule al THC. Continuerete ad ottenere i benefici della cannabis, ma senza le conseguenze del fumo. Nonostante questi metodi limitino ugualmente la produzione di saliva, la vostra bocca non verrà inondata dai cattivi sapori del fumo. In questo modo l'insorgenza dell'alitosi sarà molto più lenta e i rischi saranno minori.

Caramelle Al Mentolo

USARE MENTINE

Le caramelle alla menta possono essere estremamente utili, soprattutto dopo aver inaspettatamente fumato una canna. Avere a portata di mano qualche caramella con cui mantenere fresco e pulito il proprio alito è sempre una buona idea. I fumatori occasionali di sigarette sono soliti portarsi appresso mentine e caramelle dai sapori forti, con cui cercano di combattere l'alito pesante dopo aver fumato il tabacco. Questo sistema dovrebbe funzionare altrettanto bene dopo aver fumato la cannabis.

LIMITARE L'USO DI ALIMENTI AD ALTO CONTENUTO DI ZUCCHERO

Dopo aver fumato cannabis si tende ad avvertire una forte "fame chimica", o un improvviso aumento dell'appetito. E avere la bocca secca non aiuta certo a limitare gli attacchi di fame. Ecco perché è importante limitare l'assunzione di bibite e alimenti ad alto contenuto di zuccheri quando si fuma cannabis. I cibi ricchi di zuccheri e carboidrati possono stimolare la formazione di placca e carie. Quindi, nel caso doveste pensare a cosa mangiare per soddisfare la vostra fame chimica, cercate di optare per alimenti privi di zucchero.

Mantenere Una Buona Igiene Orale

MANTENERE UNA BUONA IGIENE ORALE

Sarà forse superfluo ricordarlo, ma i denti dovrebbero essere lavati almeno due volte al giorno, con filo interdentale e collutorio. In questo modo eliminerete meglio i batteri, gli oli e gli altri residui che causano l'alitosi. Mantenete la bocca sempre pulita e ridurrete al minimo qualsiasi rischio.

Con l'ondata di consumatori e prodotti che hanno invaso il mercato della cannabis, sempre più persone stanno iniziando a sviluppare l'alitosi. In futuro, è molto probabile che vedremo nuovi prodotti orientati alla prevenzione e alla gestione di alitosi e secchezza delle fauci. Questi suggerimenti potrebbero non essere infallibili, ma possono comunque aiutare a prevenire o a ridurre al minimo le possibilità di sviluppare l'alitosi.

Ricordate: non c'è niente di peggio che avere l'alito pesante e non rendersene conto.

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out