L'illuminazione laterale è una pratica piuttosto comune nelle colture indoor. Consiste semplicemente nel posizionare luci ai lati delle piante, e non sulle parti apicali. Ha guadagnato una certa popolarità, ma non per le ragioni che potreste supporre.

I coltivatori sono alla costante ricerca dei possibili fattori limitanti per aumentare le loro rese produttive e, il più delle volte, l'aggiunta di qualche lampadina supplementare offre evidenti vantaggi.

È vero, il sole sorge basso sull'orizzonte, proietta i suoi raggi perpendicolarmente nelle ore centrali del giorno e continua a scendere fino a tramontare. In natura, la cannabis ha adattato il suo modello di crescita per sfruttare meglio la luce del sole e il suo movimento. È per questo che sviluppa una struttura triangolare a forma di albero di Natale.

Cannabis Struttura Triangolare A Forma Di Albero Di Natale.

STRAORDINARIO! AGGIUNGERE QUALCHE LAMPADA LATERALE PER MASSIMIZZARE LE RESE!

La selezione naturale svolge importanti e molteplici funzioni. La cannabis è una specie annuale dalle alte prestazioni, come un super-atleta pre-programmato per morire dopo aver raggiunto il traguardo. Il "successo" si ottiene solo quando le piante femmina vengono impollinate, producono semi e si diffondono nell'ambiente circostante. Quando non viene impollinata, una pianta di cannabis è sottoposta ad un forte stress dal punto di vista sessuale e, quindi, le infiorescenze tendono ad ingrossarsi sempre di più fino all'ultimo istante di vita.

Le piante di cannabis di sesso femminile cercano di sviluppare i loro fiori verso l'alto per aumentare le probabilità di impollinazione. Si tratta di una pianta "ormonalmente" programmata per dare la preferenza alle cime più alte ed esterne. Questo comportamento viene chiamato dominio apicale. La pianta percepisce quali sono le cime più alte e dà loro una preferenza evolutiva.

Per sfruttare al meglio questo comportamento si adottando le tecniche di potatura e piegatura più diverse. Prendiamo ad esempio la cimatura, o topping, che consiste nel taglio del gambo principale nelle prime settimane di crescita vegetativa, per dividere la pianta in due nuove cime apicali. L'apice un tempo solitario si sdoppia dando vita a due cime gemelle dominanti.

Tutto questo per dirvi che la cannabis continuerà a crescere in modo sbilanciato nonostante l'illuminazione laterale. Quelle superiori saranno infatti le infiorescenze più grandi e grasse, mentre quelle inferiori e più nascoste rimarranno sempre più piccole e ariose. È semplicemente il modo in cui la cannabis si è adattata.

Tecniche Di Allenamento Cannabis Illuminazione Laterale

L'ILLUMINAZIONE LATERALE È QUINDI UNA BUFALA?

L'illuminazione laterale funziona, ma non solo per il principio di causa ed effetto, come alcuni di voi potrebbero pensare. Raddoppiare l'esposizione luminosa sulle parti laterali e più basse non raddoppierà le vostre rese. Aiuterà sicuramente, ma non sarà certo la strategia di base con cui potrete massimizzare le rese finali in secco.

Quando si coltivano altre specie vegetali che non mostrano la predominanza apicale, l'illuminazione laterale contribuirà a migliorare il rendimento. Tuttavia, per quanto riguarda la cannabis (in particolar modo nelle colture indoor), l'illuminazione laterale può avere un suo ruolo. I micro-coltivatori possono avere spazi realmente piccoli dove lavorare e non hanno altra scelta se non quella di essere creativi. Lo stesso vale per chi coltiva in piccoli armadi dove lo spazio è così limitato che la luce non ha la capacità di riflettersi sulle pareti fino a raggiungere le ramificazioni più basse. In queste situazioni l'illuminazione laterale è essenziale per mantenere le fotosintesi fisiologica ad un livello minimo.

Illuminazione Laterale Serra Di Cannabis

Lo stesso principio si applica alle Grow Room più grandi che per qualche motivo hanno un'area o una zona priva di un'adeguata illuminazione. Queste tipologie di coltura sono spesso sovraccariche di sostanze nutritive. Se mezza pianta non riceve luce non potrà metabolizzare le sostanze nutritive, che diverranno tossiche per la sua crescita. L'illuminazione laterale aiuta lo sviluppo di una pianta di per sé già sana.

Alcuni sistemi di illuminazione, come le lampadine CFL o T5, non hanno sufficiente potere di penetrazione. Ciò significa che la luce irradiata non è in grado di raggiungere le parti più interne e basse delle piante, portando ad una crescita più stentata. In questo caso, le luci posizionate in modo strategico daranno alcuni vantaggi.

A volte, i coltivatori rimangono sorpresi dopo aver provato una nuova varietà, soprattutto se erano abituati a coltivare piccole e tozze indica e all'improvviso si ritrovano davanti ad una sativa autoctona. Non è raro vedere piante che si allungano così tanto da diventare più grandi dell'armadio in cui stanno crescendo. In questo caso l'unica soluzione è posizionare la luce ai lati.

Scrog Tecnica Cannabis Cultivo

MA ALLORA COSA DOVREI FARE?

La prima cosa da fare è assicurarsi di avere il pieno controllo sull'ambiente e di identificare correttamente tutti i possibili fattori limitanti. La temperatura giorno/notte, l'umidità, i livelli di CO₂, la densità e lo spettro della luce, la frequenza delle irrigazioni e la gestione dei fertilizzanti sono di gran lunga più importanti rispetto all'aggiunta di qualche lampada posizionata lateralmente per illuminare le parti inferiori delle piante.

Prima di adottare l'illuminazione laterale, provate le tecniche di potatura e piegatura per dare forma alle piante. Sebbene ce ne siano molte, per ora non ne parleremo ma stuzzicheremo ugualmente la vostra curiosità. Tutti i coltivatori condividono lo stesso principio: massimizzare la crescita orizzontale e/o spezzare il predominio apicale del gambo centrale. Queste tecniche renderanno le piante più cespugliose, aumentando il numero di cime. Il risultato è un modo molto più efficiente di usare la luce artificiale e una resa potenziale che aumenta considerevolmente.

Esempi di tecniche di piegatura e potatura per dare forma alle piante:

Cannabis Per Illuminazione Laterale

Un altro trucco ingegnoso è usare i cosiddetti "ligh movers" che, come suggerisce il loro nome, servono a far scorrere la lampada avanti e indietro tra le piante. L'idea ha un doppio scopo: imitare il movimento naturale del sole o semplicemente automatizzare le luci in movimento sopra le piante per massimizzare la distribuzione della luce e ridurre le parti in ombra.

Allo stesso tempo, queste rotaie consentono di posizionare le luci più vicine alle parti apicali delle piante, con un rischio significativamente più basso di stress da calore. La luce segue la legge dell'inverso del quadrato, il che significa che, teoricamente, abbassando le luci si aumenta l'efficienza luminosa del 30-50%.

L'ILLUMINAZIONE LATERALE È QUINDI INUTILE PER LA CANNABIS?

L'illuminazione laterale non è inutile, bensì svolge un suo ruolo nelle colture di verdure e marijuana. La considerazione principale è se il costo aggiuntivo è giustificato. Inoltre bisogna domandarsi: sono davvero interessato ad aumentare il peso delle mie cime popcorn più basse e meno sviluppate di un 20% o dovrei invece optare per aumentare del 20% le rese complessive di tutta la pianta?

Se avete già raggiunto il limite massimo delle vostre colture indoor e siete sicuri che le vostre varietà hanno raggiunto il loro pieno potenziale genetico, allora aggiungete un po' di illuminazione laterale per spingere al limite le vostre piante. In caso contrario, sarà sempre meglio applicare le tecniche di potatura e piegatura a costo zero, che vi consentiranno di ottenere subito un effetto più soddisfacente sulle rese finali.

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out