Le cartucce di cannabis rappresentano un nuovo livello di efficienza nel mondo della ganja. I fumatori possono acquistare questi pratici dispositivi già caricati e pronti all'uso, e persino creare formule personalizzate in casa, senza troppe difficoltà.

Queste cartucce possono essere paragonate alle capsule di caffè, in contrapposizione ai chicchi da macinare. Forniscono infatti uno sballo istantaneo, senza dover rollare uno spinello, riempire un bong o caricare un vaporizzatore. Le cartucce sono portatili, discrete ed estremamente versatili.

Le cartucce di cannabis stanno iniziando a diffondersi nel mercato europeo, ma oltreoceano sono già molto popolari e facili da reperire. Chi vive in zone in cui la cannabis è legale, ha la possibilità di acquistare cartucce pre-caricate presso appositi dispensari, scegliendo tra un vasto assortimento di terpeni e cannabinoidi.

In Europa, le cartucce sono meno diffuse, ma comunque disponibili. Vengono vendute nei club e coffeeshop, sia nelle regioni in cui la cannabis è legale, sia in quelle in cui è ancora vietata.

Proseguite la lettura per scoprire tutte le informazioni utili sulle cartucce di cannabis: il loro funzionamento, i vantaggi che offrono e come prepararle comodamente a casa.

Come Utilizzare le Cartucce di Cannabis

Le cartucce di ganja rappresentano uno dei metodi più semplici per inalare rapidamente i composti fitochimici della cannabis. Il sistema di utilizzo di questi dispositivi dipende dalla tipologia di cartuccia e dal vaporizzatore scelto. Di seguito illustriamo le varie opzioni disponibili.

  • Usa e Getta

Le cartucce usa e getta per vaporizzatore vengono vendute già installate all'interno di un dispositivo elegante e sottile, a forma di penna. Le cartucce usa e getta rappresentano una soluzione decisamente efficiente per consumare distillati e oli di cannabis—è sufficiente premere un pulsante ed inalare. Ad ogni modo, quando la cartuccia si esaurisce, dovrete gettare via anche il vaporizzatore a penna. Sebbene possano essere considerate antieconomiche sotto alcuni punti di vista, le cartucce usa e getta offrono uno sballo immediato e sono ideali per chi ha poco tempo a disposizione.

  • Penne Riutilizzabili

Le penne riutilizzabili sono dotate di cartucce e batterie ricaricabili. Questi modelli sono solitamente più grandi rispetto a quelli usa e getta, e permettono all'utilizzatore di modificare le impostazioni attraverso schermi LED e pulsanti di controllo. Tuttavia, anche questi dispositivi sono molto semplici da usare. Dovete semplicemente selezionare i parametri desiderati, premere un pulsante ed inalare.

Come Utilizzare le Cartucce di Cannabis

Consigli da Tenere a Mente

Le cartucce di cannabis sono molto facili da usare. Tuttavia, per un'esperienza ottimale, è preferibile adottare qualche piccola precauzione. Ad esempio:

  1. Imparate a conoscere il vostro dispositivo: Cercate di acquisire familiarità con le impostazioni e il sistema di accensione del dispositivo. Nella maggior parte dei casi, occorre premere il pulsante cinque volte per accendere ed altre cinque volte per spegnere.
  2. Mantenete il dispositivo in verticale: Cercate di mantenere il vaporizzatore a penna in posizione verticale durante l'utilizzo e quando lo appoggiate su una superficie. Nonostante il design robusto e funzionale, alcuni vaporizzatori a penna possono lasciar fuoriuscire liquidi se inclinati o posizionati in orizzontale. Evitate di sprecare i preziosi cannabinoidi!
  3. Agganciate saldamente le cartucce: Una cartuccia nuova, appena ricaricata, equivale a tante piacevoli sessioni future! Per evitare disastri, ricordatevi di inserire correttamente la cartuccia nel dispositivo.

Perché utilizzare le cartucce di cannabis?

1. Discrezione

Alcuni potrebbero credere di aver perfezionato l’arte di fumare come un ninja. Fumare nascosti nel buio potrebbe funzionare per un po’, ma la fiamma e l’odore del fumo potrebbe eventualmente attirare l’attenzione dei passanti. Questo non è un problema quando utilizzi le cartucce per via della loro natura discreta.

2. Diversificazione

Se sei stanco delle solite varietà, allora quello di cui hai bisogno sono le cartucce di cannabis. Ci sono diverse varietà da provare. È un mondo vasto là fuori, ed hai la libertà di scelta in base al tuo gusto del giorno ed allo stato della legalizzazione nella tua giurisdizione. Le cartucce sono disponibili in diverse varietà, e non dovrai preoccuparti se si tratta di qualcosa di nuovo per te, spesso arrivano con codici colorati e marcature per facilitarne l’utilizzo.

3. Longevità

Potresti esserti trovato nella situazione dove appena apri la busta ti arriva una botta di odore forte. Tuttavia, quell’odore degrada nel tempo. Sicuramente, nessuno vuole inalare una cima che ha perso l’odore, perché sarebbe come fumare il nulla. Per rendere le cose peggiori, non perdono solamente l’odore, ma anche il sapore e la potenza.

Nuovamente, questo non è un problema con le cartucce perché hanno dei contenuti concentrati che sono capaci di mantenere il sapore e la potenza per un periodo di tempo più lungo. Inoltre, non sprecherai la cannabis come quando bruci le cime che, carbonizzandosi, si sbriciolano e frantumano.

4. Efficienza nei costi

Tutti dobbiamo spendere i soldi in qualcosa, giusto? Che tu acquisti una nuova pipa o dab rig, è un dato di fatto che spenderai dei soldi. Tuttavia, non dovrai spendere molto con le cartucce di cannabis, dato che contengono un concentrato potente che dura più a lungo dei fiori normali. In più, le batterie riutilizzabili si possono acquistare per circa 10-20 dollari al massimo.

Diversi tipi di cartucce di cannabis

Indipendentemente dal tipo di design delle cartucce che scegli, la cosa critica è la scelta di prodotti con concentrati di alta qualità testati in laboratorio. Anche se le cartucce sembrano fighe, non avranno un buon sapore se l’olio non è buono.

  • Plastic wick

Le cartucce plastic wick sono l’opzione con prezzo più accessibile sul mercato. Questi dispositivi sono composti da un serbatoio in plastica ed un sistema a bobina e sono adatti ai concentrati che hanno una viscosità minore. Questo perché la bobina non è in grado di gestire gli oli densi che contengono gli altri prodotti.
Spesso, come risultato queste cartucce non sono della qualità migliore ed i materiali di bassa qualità sono famosi per alterare il sapore del vapore e la facilità di utilizzo del dispositivo. Se stai cercando di provare una cartuccia per la prima volta, queste potrebbero essere un buon modo per muovere i primi passi e sperimentare.

Diversi tipi di cartucce di cannabis

  • Pax pods

Le Pax Pods sono le cartucce di cannabis di prossima generazione, anche per non aver utilizzato il design classico tubolare. Tuttavia, sono sempre composte da plastica e metallo—uguali alle cartucce classiche. L’atomizzatore, che è solitamente fatto in metallo, è responsabile per la conservazione di una maggior quantità di sapore.

Queste cartucce funzionano con l’app Pax per controllare la temperatura—qualcosa per cui questo marchio è conosciuto. Quelli che sono interessati nelle cartucce innovative con un po’ di swag dovrebbero dare un occhiata alle Pax Pods.

  • Vetro e metallo

Poi ci sono le cartucce in vetro e metallo che sono considerate lo standard migliore come design. A differenza dei sistemi a bobina, queste hanno un atomizzatore fatto in materiali differenti. Non sorprende che questi prodotti abbiano un costo maggiore, ma spesso sono più efficaci e convenienti a lungo andare. Un altro beneficio di queste cartucce è che possono gestire oli di viscosità differenti. Non dovrai neanche preoccuparti di riscaldarle troppo, perché le cartucce di vetro e metallo non si sciolgono. La qualità più alta dei materiali dà come risultato un sapore più sviluppato ed inalterato, sebbene non tutti i tipi di metallo siano uguali.

È sempre importante comparare i prodotti per il loro valore e la resa. Nuovamente, quello che è più importante è che l’olio contenuto al loro interno sia di alta qualità.

Vaporizzatore Royal Queen Seeds

  • Cartucce al CBD

Il CBD ha conquistato l'intero settore della cannabis. Questo cannabinoide privo di effetti psicoattivi genera effetti lucidi e rilassanti, senza sballi. Oggi i consumatori hanno a disposizione fiori ricchi di CBD e concentrati contenenti dosi elevate di questa molecola. Le cartucce di CBD somministrano grandi quantità di cannabinoide ad ogni boccata.

Le cartucce di CBD contengono olio di CBD o distillato. Entrambe le sostanze vengono create in laboratorio, utilizzando attrezzature all'avanguardia in grado di prelevare CBD e terpeni sinergici da materiale vegetale di prima scelta. Questi metodi separano e raccolgono i composti fitochimici desiderati, lasciando da parte fibre, cere ed altre impurità.

Le cartucce di CBD racchiudono dosi elevate di CBD, oltre a diversi mix di terpeni in grado di amplificare gli effetti del cannabinoide. Le cartucce sono semplici da usare e decisamente più comode e pulite rispetto agli spinelli, quindi rappresentano un'opzione ideale per chi desidera assumere CBD seguendo un approccio olistico.

Conoscere Ciò Che Si Inala

Ovviamente, le cartucce per vaporizzatori non sono tutte uguali. Il mercato offre un ampio assortimento di modelli, dagli oli scarsamente regolamentati e controllati, preparati in qualche anonimo magazzino, ai distillati di eccellente qualità, realizzati sotto una rigida supervisione in laboratori altamente tecnologici.

Per la salute dei polmoni, è importante sapere con esattezza quali sostanze vengono introdotte nel proprio organismo. I lotti contaminati, oltre ad offrire una vaporizzazione sgradevole, possono rappresentare un rischio per la salute. Acquistate le cartucce da rivenditori affidabili e leggete sempre l'etichetta applicata sulla confezione, per conoscere l'esatto contenuto del prodotto.

Ecco quali informazioni controllare sull'etichetta di una cartuccia:

  • Percentuale di cannabinoidi: Controllate i livelli di THC, CBD ed altri cannabinoidi. Se cercate uno sballo intenso che proietti la vostra mente nell'iperspazio, scegliete una formula ad alto contenuto di THC. Se invece preferite restare funzionali e con i piedi per terra, optate per una cartuccia contenente dosi elevate di CBD.
  • Assortimento di terpeni: I terpeni forniscono una vasta gamma di sapori ed aromi, ma possono anche interagire con i cannabinoidi, alterando gli effetti psicoattivi. Sperimentate diversi mix di terpeni, per trovare quello più adatto alle vostre esigenze.
  • Ingredienti indesiderati: Molti oli per vaporizzatori contengono antiaggreganti, per una vaporizzazione più fluida e piacevole. Tuttavia, alcune di queste sostanze possono decomporsi e rilasciare particelle tossiche. Tutti i diluenti si deteriorano a specifiche temperature, ma alcuni risultano più nocivi rispetto ad altri. Ad esempio, dopo essere stato vaporizzato, il polietilenglicole 400 (PG 400) produce elevate quantità di acetaldeide e formaldeide.

Conoscere Ciò Che Si Inala

Come Preparare da Soli le Cartucce di Olio di CBD/THC

Realizzare cartucce di cannabis in casa può essere impegnativo, ma nel lungo periodo questa operazione diventa anche molto appagante. Acquisite questa abilità per preparare le vostre miscele comodamente a casa. Esistono vari metodi per ottenere gli oli—di seguito illustriamo la tecnica più rapida e semplice.

Estrazione con Glicerina Vegetale

La glicerina vegetale è in grado di separare i cannabinoidi ed altri composti fitochimici dal resto della pianta. Questa tecnica permette di risparmiare tempo e riduce la procedura di estrazione di circa due mesi.

Per questa procedura, vi serviranno:

  • Fiori di cannabis
  • Glicerina vegetale
  • Olio vegetale
  • Barattolo in Pyrex medio
  • Pentola grande
  • 2 Barattoli di vetro con coperchio a tenuta stagna
  • 2 termometri
  • Setaccio a trama sottile
  • Garza alimentare o stamigna
  • Cucchiaio per mescolare
  • Spatola di gomma

Dopo aver radunato tutto l'occorrente, seguite i passaggi indicati di seguito.

1. Spezzate i fiori di cannabis in piccoli frammenti e sistemateli all'interno di un barattolo in Pyrex. Dopodiché, versate nel contenitore una quantità di glicerina vegetale sufficiente a sommergere le cime, ma senza esagerare. Mescolate accuratamente in modo che tutti i frammenti siano completamente ricoperti di glicerina vegetale.

2. Versate un po' di olio vegetale nella pentola grande, fino a raggiungere un'altezza di 2–4cm. Posizionate un termometro nella pentola, poi riscaldate l'olio fino a 104°C. Quando ha raggiunto una temperatura stabile, inserite il secondo termometro nel barattolo in Pyrex contenente le cime immerse nella glicerina. Poi, immergete nell'olio il barattolo con le cime.

3. Attendete che il secondo termometro raggiunga una temperatura stabile di 82°C per 45 minuti, in modo che il THCA e il CBDA si disperdano nella glicerina vegetale. Mescolate frequentemente, per distribuire i tricomi in modo omogeneo ed ottenere un'estrazione ottimale.

4. Trascorsi i 45 minuti, estraete il barattolo dall'olio e lasciate raffreddare per cinque minuti. Dopodiché, utilizzate il colino per separare la glicerina vegetale dalle cime, lasciando depositare il liquido in un nuovo recipiente. Aiutandovi con la spatola, schiacciate le cime, in modo da agevolare la fuoriuscita della glicerina vegetale.

Estrazione con Glicerina Vegetale

5. Ripetete l'intera procedura per due volte, usando le stesse cime ma sostituendo la glicerina vegetale, per estrarre più THCA e CBDA possibile. Dopo aver completato l'operazione per la terza volta, dovrete raffinare la glicerina vegetale. Fissate alcuni strati di garza al secondo barattolo in vetro, e filtrate l'estratto per rimuovere eventuali residui.

6. A questo punto dovrete decarbossilare l'estratto, per convertire THCA e CBDA in THC e CBD. A tal proposito, sistemate nuovamente il barattolo contenente la glicerina vegetale nell'olio caldo, in modo che la glicerina possa raggiungere una temperatura costante di 104°C per 30 minuti.

7. Lasciate raffreddare il composto e trasferitelo in un barattolo pulito. Caricate il liquido nella cartuccia e rabboccate all'occorrenza.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.