Probabilmente non tutti i coltivatori la conosceranno, ma molti si saranno già trovati nella situazione di dover trattare le proprie piante di cannabis con spray fogliari. Le ragioni possono essere varie: dal trattamento con insetticidi o fungicidi al ripristino di carenze nutrizionali nel minor tempo possibile.

Sebbene la concimazione fogliare non richieda particolari abilità colturali, può comunque essere utile sapere come adottarla per ottenere i migliori risultati. Diamo uno sguardo più da vicino a questa tecnica, in cosa consiste e quando bisogna adottarla.

QUALI SONO I VANTAGGI DELLA CONCIMAZIONE FOGLIARE E QUANDO BISOGNA ADOTTARLA?

La concimazione fogliare non sostituisce il normale processo di assimilazione di sostanze nutritive delle piante, ovvero attraverso le radici cresciute in un terreno o in qualsiasi altro substrato colturale. La concimazione fogliare, tuttavia, può essere un modo molto efficace per apportare sostanze nutritive nel minor tempo possibile. Risulta particolarmente indicata se si devono fornire alle piante sostanze nutritive secondarie come magnesio o calcio. È anche molto utile per apportare zinco, ferro, manganese e altri micronutrienti.

Le sostanze nutritive spruzzate direttamente sulle foglie agiscono molto più velocemente rispetto ad un apporto di fertilizzanti nel suolo attraverso l'irrigazione. È per questo che la concimazione fogliare è così apprezzata per contrastare qualsiasi tipo di carenza nutrizionale. La maggior parte delle sostanze nutritive spruzzate sulle foglie delle piante sarà assorbita in pochi istanti. In questo modo le piante riceveranno quantità nettamente superiori di sostanze nutritive. Alcuni studi hanno dimostrato che la concimazione fogliare ha un 95% di efficacia. Ciò significa che le piante riescono ad assimilare quasi tutte le sostanze nutritive somministrate per via fogliare, al contrario del normale suolo, dove la percentuale di assimilazione è inferiore.

Oltre alla sua velocità, la concimazione fogliare offre anche altri vantaggi. Quando le piante ricevono sostanze nutritive per via fogliare tendono a produrre maggiori quantità di carboidrati nelle zone radicali. Questa risposta è particolarmente benefica per i microrganismi del substrato, che contribuiscono a facilitare l'assimilazione di sostanze nutritive.

Un altro vantaggio della concimazione fogliare è che non si corre più il rischio di dover affrontare problemi legati ad accumuli di fertilizzanti nel suolo. L'accumulo di minerali, sali e sostanze nutritive è un problema piuttosto comune nella coltura della cannabis. Quando si verifica, il pH del terreno esce dai suoi valori ottimali, bloccando la disponibilità di sostanze nutritive.

Cannabis Spruzzando La Foglia In Modo Efficace Per Completare Le Sostanze Nutritive

TRATTAMENTI FOGLIARI CON FUNGICIDI E INSETTICIDI

L'uso di spray fogliari è anche un modo efficace e piuttosto comune per trattare diversi tipi di parassiti e malattie della pianta di cannabis, come acari, muffe e altro ancora. Un prodotto che agisce sia come trattamento istantaneo che come misura preventiva è l'olio di neem.

Quest'olio ha il vantaggio di essere un insetticida naturale con alcune proprietà fungicide. I coltivatori di cannabis lo nebulizzano sulle foglie diluendolo con estratti di aloe vera ed altri emulsionanti come il silicato di potassio. Spruzzare l'olio di neem tutte le settimane durante l'intera fase vegetativa può rafforzare le piante ed aumentare la loro resistenza contro parassiti e agenti patogeni.

Uno spray fogliare fatto con sapone di potassio (sapone insetticida) è un'ottima opzione per affrontare e poi eliminare diverse famiglie di insetti nocivi. È particolarmente efficace contro gli afidi, tra i parassiti più comuni nella coltura della cannabis. L'olio di neem mescolato e diluito con sapone potassico è due volte più efficace. Il sapone di potassio eliminerà i parassiti per contatto, mentre l'olio di neem aiuterà ad evitare futuri attacchi, rafforzando le difese delle piante.

Esistono molti altri ingredienti naturali, dal pepe di cayenna all'ortica, dall'olio di cannella al latte intero, altrettanto efficaci nella lotta contro muffe e altri funghi patogeni, ma totalmente innocui per le piante. Se date un'occhiata a forum e siti specializzati in coltivazione, troverete diverse ricette per realizzare miscele naturali da applicare per via fogliare.

CONCIMAZIONE FOGLIARE CON FERTILIZZANTI CHE STIMOLANO LA CRESCITA

Grazie alla velocità con cui le sostanze nutritive possono essere apportate attraverso l'applicazione fogliare, questa tecnica viene spesso usata per somministrare nei momenti più opportuni stimolatori e altri fertilizzanti per la crescita. Esistono una vasta gamma di prodotti sul mercato, quasi tutti applicabili per via fogliare.

Alcuni coltivatori preferiscono prodursi da soli i propri stimolatori di crescita da applicare per via fogliare, ad esempio mescolando foglie liquefatte di aloe vera con acqua o seguendo qualsiasi altra ricetta per fare stimolatori fogliari tra quelle disponibili su internet.

COME SI CONCIMA UNA PIANTA DI CANNABIS PER VIA FOGLIARE

Il momento migliore per nebulizzare prodotti sulle foglie di una pianta è il mattino presto o in tarda serata. Non spruzzate mai in presenza di luce solare diretta. La luce solare non solo può bruciare le piante attraverso il cosiddetto "effetto lente" delle goccioline sulle foglie, ma può anche degradare le sostanze attive e nutritive presenti nella soluzione concimante. La sera gli stomi delle piante sono completamente aperti, il che consente una più rapida penetrazione rispetto alle ore diurne. Se coltivate in casa, il miglior momento per spruzzare è a inizio o fine del periodo di oscurità.

TEMPO PERMETTENDO

Evitate di spruzzare quando fa troppo caldo o troppo freddo. Quando le temperature sono calde, gli stomi (i pori delle foglie) si chiudono, rendendo la concimazione fogliare molto meno efficace. Quando invece fa troppo freddo, la nebulizzazione di concimi potrebbe favorire la crescita dei funghi. È sempre meglio spruzzare nelle prime ore del mattino, in modo da consentire alle piante di asciugarsi durante il giorno riducendo i rischi di muffa.

Non spruzzate nulla quando si prevede brutto tempo. La pioggia può rendere vani i vostri trattamenti per via fogliare, facendo scorrere via o diluendo la soluzione spray. Lo stesso vale per i forti venti. Se dovete spruzzare all'aria aperta aspettate che cessino pioggia e mal tempo. Nelle coltivazioni indoor, invece, è sempre raccomandabile spegnere i ventilatori per un paio d'ore. In questo modo la soluzione concimante viene assorbita dalle piante senza alcun disturbo esterno.

NON DIMENTICATEVI LA SUPERFICIE INFERIORE DELLE FOGLIE

Quando una pianta viene trattata per via fogliare dev'essere spruzzata da cima a fondo, in modo particolare sotto le foglie. Ciò è dovuto a due buone ragioni. Molti parassiti, come il ragnetto rosso e altri afidi, si concentrano soprattutto sulla parte inferiore delle foglie, dove c'è una maggiore concentrazione di stomi.

Controllate attentamente le dosi raccomandate di sostanze nutritive da applicare. Nella maggior parte dei casi, la concimazione fogliare richiede quantità di fertilizzanti nettamente inferiori rispetto alla concimazione in terra. Se il prodotto che volete spruzzare non specifica la quantità più adeguata per un'applicazione fogliare, iniziate con la metà della dose raccomandata.

Cannabis Spruzzata Fogliare

Fate qualche prova con lo spray per evitare di danneggiare irrimediabilmente le piante di cannabis. Invece di trattare le colture spruzzando su tutte le piante un prodotto non testato appena acquistato online, realizzate un test su una sola foglia. Aspettate un giorno e verificate se l'applicazione ha causato qualche danno. Se così non fosse, potete procedere con l'intero piano di concimazione.

Evitate sempre di spruzzare nella fase di fioritura. Nebulizzare prodotti sulle cime può essere controproducente per una serie di motivi. A seconda della soluzione spray, potreste rovinare i sapori delle infiorescenze o creare le condizioni ideali per lo sviluppo di muffe.

Se coltivate all'aperto, le cime possono essere bagnate con frequenza dalle piogge. Se uno spray fungicida diventa l'unico mezzo per salvare le vostre preziose colture outdoor da un attacco di muffa, cercate sempre di usare prodotti naturali, sicuri e privi di residui.

LA SICUREZZA È LA CHIAVE

Seguite sempre le istruzioni d'uso. Alcuni spray commerciali possono essere più sicuri da usare rispetto ad altri, ma l'importante è seguire sempre le indicazioni per applicarli senza correre alcun rischio. Ovviamente, se dovete spruzzare sostanze potenzialmente nocive, procuratevi le opportune protezioni, come guanti, maschere e occhiali protettivi. Considerate i potenziali rischi di spruzzare una sostanza su un prodotto che verrà consumato dopo la raccolta. Alcuni insetticidi o fungicidi commerciali possono funzionare molto bene per le piante ornamentali, ma possono essere dannosi, se non estremamente tossici, su verdure e ovviamente sulla nostra preziosa erba! Quindi, leggete sempre con attenzione le istruzioni prima di spruzzare.

QUALI SONO I MIGLIORI STRUMENTI PER NEBULIZZARE SULLE FOGLIE?

Esistono fondamentalmente due tipi di strumenti per spruzzare prodotti sulle foglie delle piante. Entrambi possono rivelarsi molto utili a seconda delle circostanze.

Cannabis A Mano A SpruzzoIl primo è il classico spruzzino a mano che può contenere da 500ml a 1l di soluzione spray. Questi piccoli e pratici strumenti sono perfetti per trattare poche piante o per eseguire "lavori di precisione", come ad esempio nebulizzare evitando di toccare le infiorescenze.

Gli altri dispositivi per nebulizzare liquidi sono i classici spruzzatori a pompa per giardinaggio. Questi strumenti hanno una capienza variabile e possono essere portati a tracolla, facilitando il trasporto mentre ci si muove tra le piante.

Spruzzatore Di Pompa CannabisQuesti spruzzatori a pompa sono dotati anche di un'estremità allungata per spruzzare in modo più efficiente, coprendo facilmente tutte le parti delle piante, incluso la superficie della pagina inferiore delle foglie (dove realmente conta).

L'ideale sarebbe poter disporre di entrambi i tipi di spruzzatori, in modo da poterli usare a seconda della situazione. Ci saranno sempre momenti in cui la scelta migliore sarà lo spruzzatore a pompa, mentre in altri l'uso del piccolo spruzzino a mano.

Con i trattamenti per via fogliare si possono combattere efficacemente tutti i tipi di problemi, come parassiti e muffe. È inoltre un modo eccellente per apportare sulle piante sostanze nutritive e stimolanti in situazioni di emergenza. Con i suggerimenti riportati in questo articolo, i trattamenti per via fogliare non dovrebbero essere più un mistero!

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out