5 SEMI GRATIS EXTRA ai primi 100 che useranno il codice 22LZX5 alla cassa

Sebastian è qualcosa in più di un abile coltivatore e fotografo di cannabis: è un vero esperto nell’arte della coltivazione con tecniche Deep Water Culture (DWC). Lo abbiamo incontrato per scoprire tutto ciò che serve per ottenere il massimo dai sistemi DWC, inclusi gli aspetti più importanti, i migliori suggerimenti ed i suoi consigli per i principianti.

1. In base alla tua esperienza, quali sono i principali vantaggi di coltivare con un sistema DWC? (1:45)

Penso che la cosa buona della Deep Water Culture sia che non importa se sei un coltivatore esperto o un principiante. Se segui alcuni passaggi, puoi entrarci abbastanza rapidamente. Non è complicato perché, tutto sommato, è una configurazione molto semplice e si comporta in modo diverso nelle diverse fasi di crescita.

2. Tu hai esperienza anche con le varietà autofiorenti. Puoi dirci qualcosa a riguardo? (4:21)

Le autofiorenti sono sempre più utilizzate perché si adattano molto bene alle normali coltivazioni domestiche. Sono veloci ed è facile coltivarle. Non è necessario seguire un determinato programma di illuminazione. Puoi semplicemente gettare i semi e guardar crescere le piante. Oggi ci sono alcune genetiche davvero buone, ed anche il sapore è ottimo.

Sitting Down With DWC Specialist Sebastian

3. Con quale frequenza dovremmo rinnovare l'acqua del serbatoio nel nostro sistema DWC e a quale temperatura dovrebbe restare? (7:12)

Il cambio dell'acqua del serbatoio dipende anche dalla fase di crescita in cui ti trovi. Dovresti cambiarla magari una volta alla settimana, direi ogni sette giorni.

Finché dai loro nutrimento ed hai qualcosa per tenere lontani gli agenti patogeni radicali o altro, le tue piante dovrebbero stare bene ad una temperatura media. Naturalmente, i livelli di ossigeno diminuiscono quando la temperatura aumenta, quindi non è bene avere temperature molto alte.

4. Quali sono i livelli ottimali di pH e ppm/EC per un sistema Deep Water Culture? (12:13)

Il livello di pH dovrebbe essere compreso tra 5,5 e 6,5 come regola generale, mentre il livello EC dipende dallo stadio di crescita in cui si trovano le piante.

5. Come si controlla il livello di ossigeno nella soluzione nutritiva? (14:13)

Non lo controllo affatto, ad essere sincero. Puoi certamente controllare i tuoi livelli di ossigeno, ma l’importante è che tu abbia una pietra porosa delle giuste dimensioni ed una pompa che funziona 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Per me non è mai stato un problema. Se usi una pietra di dimensioni adeguate, il livello di ossigeno nell’acqua dovrebbe essere più che sufficiente. Non ho mai avuto bisogno di misurarlo e tenerlo sotto controllo.

Sitting Down With DWC Specialist Sebastian

6. È probabile che la pompa dell’aria sia la parte più rumorosa dell’installazione. Cosa possiamo fare per renderla più silenziosa? (16:26)

Quello che puoi fare è costruire un silenziatore. Servirà come se fosse usato per silenziare un estrattore. È lo stesso principio: costruisci solo una scatola di legno abbastanza grande per contenere le pompe. Se fai funzionare più pompe grandi e costruisci una scatola più grande, metti della schiuma isolante all’interno e fai in modo che la scatola lasci uscire solo i cavi. E poi assicurati che ci sia abbastanza circolazione d’aria per consentire alle pompe di aspirarla.

7. Qual è la cosa più importante che dovremmo avere in mente per ogni fase del ciclo di vita della cannabis (germinazione, periodo di crescita, fioritura)? (18:15)

Penso che la fertilizzazione sia la cosa più importante perché implica che la parte vitale delle tue piante riceva i nutrienti giusti ed in quantità sufficiente. E, naturalmente, il pH deve trovarsi nell’intervallo giusto. Come abbiamo detto prima, da 5,5 a 6,5 è l’ideale. Anche la quantità di luce che dai alle tue piante è importante. All’inizio, quando sono piantine molto giovani (io uso dei barattoli in vetro nei primi stadi di sviluppo), non hanno bisogno di molta luce. Nella DWC puoi anche usare luci poco potenti per farle iniziare a crescere abbastanza rapidamente.

"Non importa se sei un coltivatore esperto o un principiante. Se segui alcuni passaggi, puoi entrarci abbastanza rapidamente."

8. Le preoccupazioni principali sembrano essere concentrate su organismi indesiderati (dato che non stiamo usando alcun substrato, insetti ed altri parassiti della cannabis potrebbero attecchire), pompe che si intasano, squilibri del pH, shock da trapianto (quando non c’è più un punto di ritorno) e marciume radicale. Come possiamo risolvere questi problemi? (34:24)

Il tuo contenitore deve essere a prova di perdite ed a prova di luce: non ci può essere alcuna luce che entra nel contenitore. È una cosa molto, molto importante. Inoltre, quando cambi l’acqua del serbatoio, dagli una bella pulita. Non scaricare semplicemente la vecchia acqua riempiendolo con una nuova soluzione. La pulizia contribuirà a tenere lontani organismi e parassiti indesiderati.

Se il pH è corretto ed usi i nutrienti idroponici adatti, non dovresti avere problemi. Ma potrebbe diventare un problema se provi ad utilizzare i fertilizzanti biologici che normalmente sono usati per la coltivazione in terra.

9. Come si svolge una tipica giornata di coltivazione con un sistema DWC? (45:51)

Controllo gli impianti al mattino presto, perché dove vivo adesso è tutto ad energia solare. Quindi sono fuori rete. Le prime cose che controllo sono pH ed EC. Consiglierei di annotare questi valori per ogni pianta. Poi, la sera, lo controlli di nuovo ed annoti anche quello.

Mi piace trascorrere più tempo che posso all’aperto in montagna, facendo escursionismo, guidando su e giù per le montagne, scoprendo nuovi sentieri. È una bellissima vita.

Sitting Down With DWC Specialist Sebastian

10. Quanto sono importanti le varietà che usi? (53:50)

Dipende da cosa stai cercando. Per la DWC potrebbe essere necessario prendere alcune decisioni in base all’ambiente. Poiché avrai una crescita molto più rapida, devi adattarti a questo e vedere come si comporta il ceppo. Ad esempio, se provi a coltivare una sativa autoctona al 100% nella Deep Water Culture, avrai enormi problemi di spazio se sei un coltivatore domestico, poiché questi ceppi possono rapidamente diventare estremamente grandi anche se coltivati nel terreno.

Avevo una Purple Queen Autofiorente della Royal Queen Seeds che fino ad ora è la più grande autofiorente che ho coltivato. Avevo anche una pianta molto produttiva che conteneva genetica Critical, e quella è cresciuta in modo sorprendente nell’idroponica e nella DWC.

11. Qual è il tuo consiglio per i principianti che coltivano con questo sistema? (57:30)

Prima di iniziare qualcosa di questo genere, cerca di informarti. Se ti piace un certo tipo di stile di coltivazione o pianta, magari segui i coltivatori sui social media e guarda cosa fanno loro. Non si tratta di imitare qualcuno, ma di imparare da chi riesce ad ottenere davvero buoni risultati. Questo perché si legge molto sui forum e le persone parlano molto di ciò che fanno, ma poi è diverso vedere effettivamente come si fa.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.