By Luke Sumpter


Il momento della raccolta. Suona così semplice, giusto? Tagliare i rami non è così difficile, ma bisogna sapere il momento giusto per farlo. Dovrai conoscere la differenza tra la raccolta delle varietà autofiorenti e femminizzate, poiché le prime fioriscono molto più velocemente. Se agisci troppo presto o troppo tardi, rischierai di doverti accontentare di profili di cannabinoidi e terpeni non ottimali.

Usa la guida che troverai di seguito per raccogliere le tue piante di cannabis autofiorente con successo.

Come capire quando l’autofiorente è pronta per essere raccolta

Hai fatto crescere con successo una piccola piantina in un esemplare sano e produttivo, con una chioma piena di cime. Ma quando dovresti raccogliere questi fiori scintillanti? Fortunatamente, ci sono alcuni segnali rivelatori su cui puoi fare affidamento per assicurarti di agire nel momento giusto. Dovrai tenere d'occhio il colore dei tricomi e dei pistilli, l'aspetto delle foglie e considerare da quanto tempo le tue piante sono state nel terreno. Di seguito, tratteremo tutto questo in modo approfondito.

  • Ciclo di vita medio

Alla Royal Queen Seeds riceviamo molte domande, ma una delle più comuni è: “Come faccio a sapere se la mia autofiorente è pronta per essere raccolta?”.

Per iniziare, consigliamo sempre ai coltivatori di tenere traccia delle loro piante utilizzando un grow planner (diario di coltivazione). Non solo questo pratico kit ti permetterà di registrare qualsiasi osservazione importante, ma ti consentirà di tenere le date in un luogo pulito e ordinato. Sapere quando hai seminato/germinato, significa che avrai una buona idea dell'età della tua pianta in futuro. Perché questo è importante? Perché ti darà la prima indicazione vitale su quando raccogliere le tue varietà autofiorenti.

Ogni volta che acquisti i semi autofiorenti da una banca di semi rispettabile, avrai accesso ad una scheda tecnica che indica il ciclo di vita medio della varietà, ovvero il tempo necessario per passare dalla germinazione alla raccolta. Prendiamo come esempio la Watermelon Automatic. Questa gustosa cultivar è pronta per essere raccolta dopo circa 8–9 settimane dalla germinazione. Tenendo presente questa sequenza temporale generale, gli altri fattori che troverai di seguito ti aiuteranno a perfezionare ulteriormente il periodo di raccolta ottimale.

  • Tricomi

Il colore dei tricomi è probabilmente l'indicatore più accurato della maturità di una pianta di cannabis ed è un modo semplice ed affidabile per determinare quando raccogliere.

Nel caso non ne fossi a conoscenza, i tricomi sono le minuscole ghiandole luccicanti a forma di fungo che ricoprono le cime di cannabis. Queste strutture simili a gioielli producono i cannabinoidi e terpeni (le molecole che conferiscono alla cannabis i suoi effetti, odori e sapori) sotto forma di resina viscosa.

I tricomi appaiono traslucidi durante la maggior parte della fase di fioritura, ma diventano opachi ed infine ambrati quando si avvicina il periodo di raccolta. Lungi dall'essere un semplice cambiamento di colore, questa trasformazione si traduce nel cambiamento della composizione chimica all'interno di queste ghiandole bulbose. Usando un microscopio o una lente da gioielliere, potrai dare un'occhiata più ravvicinata ai tuoi tricomi per prendere una decisione informata su quando raccogliere. Ecco a cosa dovrai prestare attenzione:

  • Tricomi trasparenti: I tricomi trasparenti sono un segno di fiori immaturi con un profilo di cannabinoidi non ottimale. Non è ancora il momento per raccogliere!
Come capire quando l’autofiorente è pronta per essere raccolta
  • Tricomi opachi: I tricomi opachi di colore bianco lattiginoso sono un segno infallibile che queste ghiandole sono cariche di THC. Questo è un buon momento per iniziare a tagliare i fiori se stai cercando uno sballo potente e cerebrale.
Come capire quando l’autofiorente è pronta per essere raccolta
  • Tricomi ambrati: I tricomi ambrati indicano una riduzione dei livelli di THC ed un contenuto maggiore di CBN. Questo equilibrio chimico fornisce un'esperienza più corporea.
Come capire quando l’autofiorente è pronta per essere raccolta
  • Pistilli

Anche se sono meno affidabili, i pistilli sono un altro segno visivo per la raccolta. Cosa sono i pistilli? Sono i ciuffi sporgenti simili a capelli che emergono dai calici. Potrebbero non sembrare un granché, ma servono come organi riproduttivi femminili della pianta di cannabis, quindi sono veramente importanti.

I pistilli hanno un aspetto bianco sui fiori immaturi e passano all'arancione/rosso scuro durante lo sviluppo delle cime. Per ottenere i massimi livelli di THC, dovresti mirare a raccogliere le tue cime quando circa il 60–70% dei pistilli avrà cambiato colore. Se desideri una botta al CBN dalle tue cime, aspetta che l'80-90% dei pistilli abbia cambiato colore.

  • Foglie

Le foglie possono dirti molto su una pianta di cannabis. Fungono in svariati modi da interfaccia visiva tra la pianta e il coltivatore. Segnalano problemi di salute che vanno da carenze di nutrienti e parassiti allo stress da luce e calore.

Fortunatamente, le foglie sono anche un segnale affidabile che mostra ai principianti il momento in cui dovrebbero prendere in mano le forbici. Le foglie a ventaglio inizieranno ad assumere un colore giallo-marrone man mano che le piante si avvicineranno al momento della raccolta e quelle nella parte inferiore potrebbero persino cadere. Anche se questo potrebbe far preoccupare i principianti, se le tue piante hanno avuto un bel colore verde durante le fasi iniziali, non avrai nulla di cui preoccuparti. È semplicemente un segno che le tue piante stanno progredendo e spostando maggiori risorse verso i loro preziosi fiori.

  • Odore

E chi l'avrebbe mai detto? Le cime iniziano a rilasciare nell'aria terpeni aromatici all'inizio della fase di fioritura, ma le cose diventano considerevolmente più potenti vicino al momento della raccolta. Naturalmente, il profumo che permea l'aria durante questo periodo dipenderà dal profilo terpenico della varietà scelta. In ogni caso, sii preparato dato che la situazione diventerà puzzolente! Il picco massimo dell’aroma coinciderà con il tempo medio di raccolta sulla scheda tecnica della varietà selezionata.

  • Richiesta d’acqua

Quando le tue autofiorenti in fioritura raggiungono il momento della raccolta, la loro necessità d’acqua diminuirà. In questa fase, le piante non crescono più e quindi non hanno la stessa sete di prima. Quindi assicurati di non esagerare!

Come capire quando l’autofiorente è pronta per essere raccolta

Quanto tempo impiegano le autofiorenti per terminare il ciclo di vita?

Ora sai quando raccogliere le tue cime, ma quanto tempo impiegano le autofiorenti dalla semina alla raccolta? Quanto tempo dovresti aspettare tra mettere i semi nel terreno e tagliare le piante?

Bene, la risposta varia a seconda della cultivar specifica (ma ne parleremo più avanti). Detto questo, puoi fare alcune ipotesi. Le autofiorenti essenzialmente passano dalla fase semenzale a piante completamente mature, indipendentemente dalle influenze esterne.

Per questo motivo, differiscono molto dalle loro controparti a fotoperiodo. Come suggerisce il nome, le varietà a fotoperiodo sono molto sensibili alla luce ed iniziano a fiorire indoor solo se esposte ad un ciclo di 12 ore di luce e 12 ore di buio (questo imita l'avvicinarsi dell'autunno in natura).

Infatti, le autofiorenti non rispondono ai segnali luminosi per fiorire. Questo perché contengono la genetica della Cannabis ruderalis, una sottospecie che, a causa della stagione di crescita più breve e più fredda del suo habitat naturale, si è evoluta per fiorire in base all'età.

  • Tempo dalla semina alla raccolta delle autofiorenti

Considerando quanto citato, le varietà autofiorenti di RQS passano dalla semina al raccolto in un intervallo di tempo compreso tra 8 e 14 settimane. Questo è molto più veloce rispetto alla gran parte delle varietà a fotoperiodo. Tuttavia, la variazione genetica significa che alcuni ceppi impiegheranno più tempo di altri.

  • Sequenza temporale del ciclo di vita delle autofiorenti

Per aiutarti ad avere un'idea di cosa succede durante il periodo che va dalla semina alla raccolta, abbiamo suddiviso la sequenza temporale delle autofiorenti in fasi distinte:

  • Stadio di plantula: Tecnicamente, lo stadio di plantula fa parte della fase vegetativa in termini di tempistica. Questa fase dura circa 1–2 settimane. Inizia quando il germoglio emerge dal terreno e termina quando la pianta sviluppa il suo primo gruppo di foglie vere (quelle con le punte seghettate).
  • Fase vegetativa: A seconda della varietà, la fase vegetativa aggiunge circa 2–3 settimane in più (per un tempo totale di 3–4 settimane incluso lo stadio di plantula). Durante questo periodo, le piante aumentano di dimensioni, mettono fuori molte foglie a ventaglio per alimentare la loro crescita e stabiliscono la loro struttura per sostenere il peso dei futuri fiori.
  • Fase di fioritura: Hai indovinato: qui è dove avviene la magia. La fase di fioritura vede le piante iniziare a sviluppare cime dense e resinose cariche di cannabinoidi e terpeni. In media dura 6–10 settimane.
Video id: 527684146

Tempo dalla semina alla raccolta vs tempo di fioritura

Quando acquisti i semi autofiorenti, ti imbatterai in schede tecniche che descrivono in dettaglio le caratteristiche chiave di ogni varietà. Potresti notare sia il “tempo dalla semina alla raccolta” che il “tempo di fioritura” per una singola cultivar. Come avrai intuito, il primo si riferisce al tempo impiegato da un seme germinato per trasformarsi in una pianta pronta per essere raccolta e si estende per la lunghezza delle tre fasi: stadio di plantula, fase vegetativa e fase di fioritura.

D’altro canto, la fase di fioritura si riferisce al periodo che va dall'inizio della fase di fioritura fino al momento della raccolta.

Con le varietà a fotoperiodo, non vedrai il tempo dalla semina alla raccolta, poiché le loro fasi vegetative variano a seconda dell'esposizione alla luce e decisione del coltivatore. Per questo motivo, ti ritroverai con un tempo di fioritura stimato.

Invece, per le autofiorenti potrai trovare sia il tempo dalla semina alla raccolta che quello di fioritura, poiché hanno una fase vegetativa prestabilita. Puoi semplicemente sommare la lunghezza della fase vegetativa e di fioritura per ottenere un tempo medio dalla semina alla raccolta.

  • Tempistiche della fase vegetativa delle autofiorenti

Poiché generalmente le autofiorenti possiedono una fase vegetativa di 3–4 settimane, non possono gestire molto stress, tecniche di training, nutrienti o errori gravi. Un po' di LST e piccole quantità di fertilizzante dovrebbero essere più che sufficienti per un’ottima crescita. A causa di questo breve periodo di tempo, le autofiorenti sono spesso più piccole delle piante a fotoperiodo, anche se a molti coltivatori piace questa caratteristica.

  • Tempistiche della fase di fioritura delle autofiorenti

Le autofiorenti tendono anche a fiorire per un tempo più breve rispetto alle varietà a fotoperiodo. Per questo motivo, le rese possono anche essere inferiori. Tuttavia, breeder talentuosi hanno colmato il divario in modo significativo, creando esemplari autofiorenti compatti e ad alto rendimento che fioriscono in sole 5–8 settimane (6–10 settimane in media).

Tempo dalla semina alla raccolta vs tempo di fioritura
Royal CBDV Automatic Icon 1 8–9 settimane
Icon 2 5–6 settimane
Hulkberry Automatic Icon 1 8–9 settimane
Icon 2 6–7 settimane
Purple Queen Automatic Icon 1 8–9 settimane
Icon 2 6–7 settimane
Sherbet Queen Automatic Icon 1 8–9 settimane
Icon 2 6–7 settimane
Watermelon Automatic Icon 1 8–9 settimane
Icon 2 6–7 settimane
Easy Bud Icon 1 9–10 settimane
Icon 2 5–6 settimane
Quick One Icon 1 9–10 settimane
Icon 2 5–6 settimane
Royal Dwarf Icon 1 9–10 settimane
Icon 2 6–7 settimane
Royal CBG Automatic Icon 1 9–10 settimane
Icon 2 7 settimane
Do-si-Dos Automatic Icon 1 9–10 settimane
Icon 2 7–8 settimane
Green Gelato Automatic Icon 1 9–10 settimane
Icon 2 7–8 settimane
Purplematic Icon 1 9–10 settimane
Icon 2 7–8 settimane
Fat Banana Automatic Icon 1 9–10 settimane
Icon 2 7–9 settimane
Mimosa Automatic Icon 1 10 settimane
Icon 2 7–8 settimane
Purple Punch Automatic Icon 1 10 settimane
Icon 2 7–8 settimane
Blue Cheese Automatic Icon 1 10–11 settimane
Icon 2 6–7 settimane
Bubble Kush Automatic Icon 1 10–11 settimane
Icon 2 7 settimane
Solomatic Icon 1 10–11 settimane
Icon 2 7–8 settimane
Haze Berry Automatic Icon 1 10–11 settimane
Icon 2 8–9 settimane
Sweet ZZ Automatic Icon 1 11 settimane
Icon 2 7 settimane
Royal Critical Automatic Icon 1 11 settimane
Icon 2 7 settimane
Northern Light Automatic Icon 1 10–12 settimane
Icon 2 6–8 settimane
Royal Cookies Automatic Icon 1 10–12 settimane
Icon 2 6–8 settimane
Royal Gorilla Automatic Icon 1 10–12 settimane
Icon 2 6–8 settimane
White Widow Automatic Icon 1 10–12 settimane
Icon 2 7–8 settimane
Fast Eddy Icon 1 10–12 settimane
Icon 2 7–8 settimane
Royal AK Automatic Icon 1 11–12 settimane
Icon 2 6–8 settimane
Amnesia Haze Automatic Icon 1 11–12 settimane
Icon 2 7–8 settimane
Royal Bluematic Icon 1 11–12 settimane
Icon 2 7–8 settimane
Royal Cheese Automatic Icon 1 11–12 settimane
Icon 2 7–8 settimane
Royal Jack Automatic Icon 1 11–12 settimane
Icon 2 7–8 settimane
Royal Kush Automatic Icon 1 11–12 settimane
Icon 2 7–8 settimane
Stress Killer Icon 1 11–12 settimane
Icon 2 7–8 settimane
Sweet Skunk Automatic Icon 1 11–12 settimane
Icon 2 8–9 settimane
Royal Creamatic Icon 1 12–13 settimane
Icon 2 8–9 settimane
Royal Haze Automatic Icon 1 12–13 settimane
Icon 2 8–9 settimane
Diesel Automatic Icon 1 13–14 settimane
Icon 2 8–10 settimane

Catalogo RQS: Le varietà autofiorenti più veloci

Quanto sei paziente come coltivatore? Vuoi fare in fretta perché vivi all'ombra del proibizionismo? Oppure vuoi semplicemente rifornire continuamente la tua scorta il più rapidamente possibile? Se rientri in una di queste categorie, allora le nostre varietà autofiorenti più veloci faranno per te.

La Royal CBDV Automatic porta in tavola nuovi cannabinoidi in sole 8–9 settimane dalla semina alla raccolta (3–4 settimane di vegetazione e 5–6 settimane di fioritura).

Se apprezzi le cime spesse e l'estetica sopra ogni altra cosa, allora prova la HulkBerry Automatic o la Purple Queen Automatic: entrambe hanno una fase vegetativa di 2–3 settimane e fioriscono per 6–7 settimane.

O magari sei amante del gusto e quindi alla ricerca di terpeni ricchi? Sherbet Queen Automatic e Watermelon Automatic possiedono un'infinità di aromi e condividono gli stessi tempi vegetativi e di fioritura delle due cultivar precedenti.

Le varietà autofiorenti più veloci
Royal CBDV Automatic Icon 1 8–9 settimane
Icon 2 5–6 settimane
Hulkberry Automatic Icon 1 8–9 settimane
Icon 2 6–7 settimane
Purple Queen Automatic Icon 1 8–9 settimane
Icon 2 6–7 settimane
Sherbet Queen Automatic Icon 1 8–9 settimane
Icon 2 6–7 settimane
Watermelon Automatic Icon 1 8–9 settimane
Icon 2 6–7 settimane

Catalogo RQS: Le varietà autofiorenti più lente

Hai un po' più di tempo a disposizione? Forse vivi in un Paese in cui è legale e ti piace prendere le cose con calma? In questo caso, ti divertirai moltissimo a coltivare le nostre varietà autofiorenti leggermente più lente, che includono alcune sativa iconiche e varietà di CBD.

Le tre varietà seguenti hanno una fase vegetativa di circa 4 settimane e fioriscono in 7–8 settimane, per un periodo totale di 11–12 settimane dalla semina alla raccolta. Amnesia Haze Automatic offre livelli di THC del 18% e uno sballo stimolante, la Royal Kush Automatic fornisce livelli di THC del 13% e quantità medie di CBD, offrendo un'esperienza leggera e delicata, infine la Stress Killer Automatic contiene l'11% di THC ed alti livelli di CBD, mantenendo la mente chiara e lucida.

Sweet Skunk Automatic occupa la perfetta via di mezzo. La varietà presenta una fase vegetativa di 3 settimane ed un periodo di fioritura di 8–9 settimane. Le caratteristiche vincenti? Un carico di terpeni che ricordano caramelle ed un livello di THC del 15%.

Ti va bene con qualcosa che richiede un po' più di tempo per maturare? La Royal Creamatic e la Royal Haze Automatic offrono una fase vegetativa di 4 settimane ed un periodo di fioritura di 8–9 settimane. La prima possiede deliziosi sapori di caramelle e zucchero, mentre la seconda offre uno sballo stimolante perfetto durante la giornata.

Infine, la Diesel Automatic offre una fase vegetativa di 4–5 settimane ed un tempo di fioritura di 8–10 settimane.

Le varietà autofiorenti più lente
Amnesia Haze Automatic Icon 1 11–12 settimane
Icon 2 7–8 settimane
Royal Kush Automatic Icon 1 11–12 settimane
Icon 2 7–8 settimane
Stress Killer Icon 1 11–12 settimane
Icon 2 7–8 settimane
Sweet Skunk Automatic Icon 1 11–12 settimane
Icon 2 8–9 settimane
Royal Creamatic Icon 1 12–13 settimane
Icon 2 8–9 settimane
Royal Haze Automatic Icon 1 12–13 settimane
Icon 2 8–9 settimane
Diesel Automatic Icon 1 13–14 settimane
Icon 2 8–10 settimane

Raccogli le tue autofiorenti come un vero professionista

In passato potresti aver trascurato l'importanza dei tempi di raccolta. Dopo tanta fatica passata durante la fase vegetativa e di fioritura, la raccolta non è un momento in cui bisogna prendere scorciatoie. Fortunatamente, sei a conoscenza dei segnali rivelatori per la raccolta a cui prestare attenzione, della cronologia media generale delle varietà autofiorenti e delle diverse cultivar a tua disposizione. Non dovrai più stressarti per il momento della raccolta, ora potrai determinarlo con sicurezza!