L'acqua è fonte di vita. Un'importantissima risorsa per la Cannabis, necessaria per svolgere tutta una serie di funzioni vitali. Nel nostro precedente blog sulla qualità dell'acqua abbiamo analizzato le principali proprietà di questa importante risorsa, oltre a comprendere come i valori del suo pH possono influenzare le diverse fasi di una coltivazione. Oggi cercheremo invece di esaminare il PPM e l'EC. Si tratta di due parametri tenuti in considerazione soprattutto nelle coltivazioni di Cannabis più avanzate, ma conoscendo il loro significato e la loro funzione potreste anche voi affinare notevolmente le vostre abilità colturali. Per i principianti, invece, si tratta di due parametri che non sono così essenziali per la buona riuscita delle colture. Si possono ottenere ottimi risultati anche senza prenderli in considerazione, ma potrebbero ugualmente aiutare!

COME MISURARE LA CONCENTRAZIONE DI NUTRIENTI

Per comprendere la concentrazione di nutrienti nel terreno consigliamo di testare sia il pH, sia le PPM o la EC dell’acqua di drenaggio.

PPM: AGGIUNGERE SEMPRE LA QUANTITÀ GIUSTA DI NUTRIENTI

La PPM è una misura che offre un'indicazione della quantità di nutrienti presenti nel substrato di coltivazione. Questo è molto importante come indicazione per il vostro prossimo mix di nutrienti e vi consente di evitare di sovra o sottoalimentare le piante. La misurazione delle PPM è semplice e può essere eseguita utilizzando la maggior parte dei misuratori di pH.

COME GESTIRE LA EC DELL’ACQUA REFLUA

La EC, o conducibilità elettrica, è un'altra misura che ci aiuta a determinare la quantità di nutrienti presenti nel substrato di coltivazione. Più nutrienti nel substrato e maggiore risulta la lettura di EC dell’acqua reflua. Misurare la EC è semplice con il nostro Misuratore di Conducibilità DiST 4 di Hanna Instruments. Ricordate di misurare regolarmente le acque reflue per sapere quando e quanto nutrire le vostre piante.

COME DECIFRARE I RISULTATI DELLE ACQUE REFLUE

Per avere un quadro chiaro di quanti nutrienti stanno ricevendo le vostre piante, dovete misurare le PPM o la EC sia della soluzione nutritiva/serbatoio (se usate tecniche idroponiche), sia dell’acqua di deflusso. Idealmente la lettura PPM o EC delle acque reflue dovrebbe essere sempre inferiore, dimostrando così che le piante stanno effettivamente assorbendo sostanze nutritive quando ricevono l’acqua di irrigazione. Se le vostre letture PPM/EC delle acque reflue sono molto basse, è un segno che dovete aumentare i nutrienti.

Se non vi è alcun cambiamento in PPM/EC tra l’acqua di irrigazione e quella di deflusso, significa che le piante non assorbono correttamente i nutrienti. Questo di solito è causato da picchi o cadute di pH.

Se la lettura di PPM/EC è più alta nell’acqua drenata rispetto a quella della vostra soluzione nutritiva, probabilmente avrete a che fare con un accumulo di sale attorno alle radici. Quando nutrite le piante, questo accumulo si dissolve lentamente nell’acqua reflua, aumentando le vostre letture PPM/EC. Per far fronte a questo, vi consigliamo di utilizzare un detergente enzimatico per pulire le radici delle vostre piante. I detergenti per radici rimuovono qualsiasi tipo di accumulo di nutrienti e possono essere miscelati direttamente nell’acqua. In alternativa, è anche possibile usare acqua filtrata a pH neutro per lavare le radici. Tenete presente che questo processo richiede più tentativi.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.