CHE COS'È L'ALTERNARIA?

L'alternaria è un genere di funghi patogeni che, se non si presta attenzione, può svilupparsi rapidamente in una coltura. È un agente patogeno molto aggressivo per le piante, responsabile di almeno il 20% del deterioramento delle colture agricole. Questo fungo si sposta attraverso l'aria, il suolo e le talee e può facilmente attaccare le piante di cannabis, soprattutto quando le condizioni ambientali favoriscono la sua diffusione, come alta umidità, temperature calde e superficie delle foglie bagnate. Una volta entrato in contatto con la pianta, questo patogeno fungino la indebolisce e gradualmente si adagia, soprattutto quando la coltura mostra forti carenze di potassio e ossigeno.

Altri fattori che rendono le vostre piante più suscettibili all'alternaria sono:

  • Una precedente infezione da nematode
  • Suolo povero o inerte
  • Cattiva gestione delle sostanze nutritive
  • Alta umidità

PIANTE OSPITI DELL'ALTERNARIA

Oltre alla cannabis, questo fungo patogeno può colpire anche altre specie vegetali, come carote, pomodori, patate, fagioli, crocifere e, meno spesso, altre piante erbacee. Sebbene possa attaccare le piante in qualsiasi fase di crescita, è più comune durante le fasi di fioritura e fruttificazione. Una pianta infetta può mostrare segni di atofia delle radici e una crescita stentata.

Spesso, gli agricoltori notano il fungo quando appare sulle foglie sotto forma di macchie, che possono raggiungere un diametro di 2cm. A volte, queste macchie marrone-violacee di alternaria sono sormontate da altri piccoli punti neri chiamati conidi, le spore responsabili della riproduzione del fungo.

Alternaria Fungus On Tomatofungo Di Alternaria Sulla Pianta Di Pomodori

SINTOMI DELL'ALTERNARIA

L'alternaria è un fungo che si trasmette per seme. Ciò significa che si diffonde attraverso i semi infetti, attaccando successivamente tutte le piante vicine. Sebbene la maggior parte delle aziende produttrici di semi cerchi di debellare qualsiasi infezione di alternaria prima della distribuzione, non sempre si riesce a risolvere completamente il problema. Questo fungo si sviluppa lentamente ed una pianta infetta potrebbe non mostrare segni fino a crescita ormai avviata.

Questa infezione si verifica soprattutto dopo un trapianto o nei primi stadi di fruttificazione. Una volta sviluppatasi, colpisce tutte le piante vicine. Anche l'eccessivo sviluppo dei gambi in piante appena germogliate e fiori è quasi sempre il primo sintomo di alternaria. Questa malattia tende a diventare più aggressiva a fine estate o a inizio autunno ed è abbastanza comune tra le piante più suscettibili.

Alcune delle caratteristiche più rilevanti dell'alternaria sono le macchie marrone-violacee con bordi gialli generate dalla mancanza di clorofilla. Quando l'infezione attacca una nervatura di una foglia, questa può accartocciarsi ed ingiallire leggermente, fino a cadere. Sui rami, le macchie di alternaria appaiono allungate ed incavate, raggiungendo pochi centimetri di lunghezza.

Altri sintomi di alternaria includono:

Le spore multicellulari di color marrone dell'alternaria possono essere spostate verso le piante vicine dalle correnti d'aria e dai sistemi di irrigazione a pioggia. I sintomi di questa infezione possono apparire su foglie, gambi, radici, piccioli e brattee. Normalmente, riduce rapidamente il valore commerciale di una coltura. Trattandosi di una malattia generalmente poco conosciuta, viene spesso scambiata per un'infezione di botrytis.

COME AGISCE L'ALTERNARIA SULLE PIANTE

Quando una pianta viene colpita dal fungo alternaria, la sua produzione si arresta e i frutti si infettano, diventando incommestibili anche per gli animali. A quanto pare, gli animali che si alimentano di questi frutti infetti possono andare incontro a problemi gastrointestinali, in particolare diarrea.

I pomodori infetti mostrano una produzione rallentata e frutti più piccoli della media. Le carote tendono ad appassire nel terreno, senza svilupparsi correttamente. Cavoli e fagioli diventano rachitici e le teste di cavolo non completano la loro crescita.

Fungo Di Alternaria Su Foglia

ALTRI RISCHI CONNESSI ALL'ALTERNARIA

I rischi associati all'alternaria non si limitano alle sole piante. Questo fungo può infettare anche gli uomini. Le conseguenze dei suoi attacchi possono essere più o meno gravi e, talvolta, possono innescare allergie respiratorie e cutanee come la rinite, il raffreddore da fieno e l'asma. Secondo la ricerca, almeno il 10% della popolazione mondiale è allergica, in diversa misura, all'alternaria.

COME PREVENIRE L'ALTERNARIA

  • Evitate di coltivare varietà suscettibili a questa malattia
  • Evitate di esporre le foglie a lunghi periodi di umidità
  • Distanziate adeguatamente le piante
  • Innaffiate sempre le piante nelle prime ore del mattino, in modo da non lasciarle bagnate tutta la notte
  • Evitate di irrigare le piante dall'alto, ma fatelo dalla base
  • Mantenete pulite le colture
  • Non riciclate gli stessi terreni per più colture consecutive
  • Assicurate un'adeguata ventilazione, soprattutto nelle serre, per evitare qualsiasi accumulo di umidità

Fungo di Alternaria

COME TRATTARE L'ALTERNARIA

Nella maggior parte dei casi, una volta che una pianta è stata infettata da alternaria non rimane altro da fare che rimuoverla o distruggerla completamente, comprese le foglie cadute. In questo modo eviterete di contaminare anche le altre piante limitrofe. Tuttavia, se la vostra pianta fosse sufficientemente isolata o non foste disposti ad eliminarla completamente, ci sono alcuni trucchi che potreste seguire nella speranza di trattare il fungo.

Per controllare l'alternaria, dovete spruzzare i fungicidi direttamente sulle piante infette, insieme ad un'adeguata pulizia della zona di coltivazione e alla rotazione delle colture per prevenire future epidemie. Se siete agricoltori biologici, la vostra unica alternativa è usare fungicidi a base di rame e captano, che però potrebbero rendere ancora più complicato il controllo dell'agente patogeno. Gli agricoltori convenzionali, invece, possono usare Trifloxistrobina (FRAC 11), Clorotalonila (FRAC M5), Triflumizolo (FRAC 3) ed altri prodotti chimici per trattare le specie vegetali elencate sull'etichetta di ciascun prodotto.

Anche il pacciame può aiutare a rallentare la diffusione delle spore di alternaria, magari già presenti nel terreno al momento della semina.

Quando non viene trattata immediatamente, l'alternaria può comportare perdite considerevoli per gli agricoltori. Assicuratevi di adottare tutte le tattiche di prevenzione sopra elencate per ostacolare il suo accesso alle vostre colture. Quando si coltiva cannabis, una piantagione infetta non può essere salvata dai fungicidi, soprattutto se le piante sono già in fase di fioritura. Pertanto, l'unica via d'uscita sarà la rimozione e distruzione delle piante e l'avvio di una nuova coltivazione. Una situazione di questo tipo potrebbe risultare alquanto irritante e richiedere diverse ore di lavoro, ma non ha senso sprecare energie per produrre cime di cattiva qualità.

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out