Guerrilla growing è una coltivazione segreta, nascosta in un luogo all’aperto che non è il proprio giardino e solitamente si trova in mezzo la natura dove è difficile scoprire il campo.


Che cos’è  il Guerrilla Growing?

Guerrilla growing è una coltivazione segreta, nascosta in un luogo all’aperto che non è il proprio giardino e solitamente si trova in mezzo la natura dove è difficile scoprire il campo. Un vantaggio di questo tipo di coltivazione è che è molto raro essere presi con le mani nel sacco dato che si trovano in un luogo pubblico. Sfortunatamente non si può essere sicuri che gli animali selvatici possano rovinare le piante prima di raccogliere i frutti di tanta fatica, per cercare di evitare questo problema bisogna cercare il luogo più adatto per la coltivazione.

Scegliere il luogo dove coltivare
Il primo passaggio per poter praticare il guerrilla growing è la decisione del luogo dove piantare la cannabis. Prova a trovare un posto non troppo lontano dall’acqua, ma anche un luogo che non ha troppi visitatori o gente che passa per lavoro durante tutte le stagioni. Parchi nazionali, luoghi pubblici e sentieri che vengono monitorati da guardie forestali non sono i luoghi migliori. I migliori luoghi sono quelli in cui è difficile accedere, un luogo nascosto nei cespugli.
guerriglia cannabis coltivazione
Avere un alibi
Non dovete essere presi. È importante avere una storia da raccontare nel caso che qualcuno chieda che cosa si stia facendo. Se siete vicino a un lago porta con te una canna da pesca, ma puoi anche portare un binocolo o delle corde e dire che si sta praticando bird watching o scalata. Se capite di essere stati scoperti è il caso di trovare un nuovo campo.

Non lasciare tracce
Evita di lasciare un sentiero rintracciabile che vada verso la piantagione. Fare strade alternative ogni volta e nel caso siano state lasciate delle impronte coprile con qualcosa. Lasciare un sentiero è un metodo per far scoprire facilmente le piante a qualcun altro.

Inizia a coltivare
Se vuoi che le tue piante crescano rigogliose e producano etti invece di grammi ti raccomandiamo di piantare cloni o iniziare a coltivare i semi in inverno al chiuso. Dovrete piantare i vostri semi e metterli sotto la luce per farli crescere. Una volta che hanno iniziato a germogliare li dovrete ripiantare in un vaso in cui cresceranno, se non avete un vaso per farli crescere all’interno potrete piantarli direttamente all’esterno avendo però un risultato inferiore.
cannabis semi di germinazione
Fai diventare gigante il tuo campo guerrilla in primavera
Una volta che l’inverno è finito ed è iniziata la primavera è ora di piantare la tua cannabis. Se le hai già curate al chiuso avrai bisogno di abituarle alla luce del sole mettendole all’esterno per qualche ora al giorno. Prendi tutto il necessario, piante, semi e inizia a creare il tuo campo guerilla nel luogo che hai scelto.

Scava un buco profondo
Successivamente avrai bisogno di scavare un buco profondo dove piantare la cannabis. Potete metterci del concime, perlite o acqua che assorba i cristalli per mantenere la giusta umidità per radici più forti. Ricorda che una radice più forte è sinonimo di pianta più forte che a sua volta è sinonimo di un raccolto maggiore.

Pianta la tua cannabis guerilla
Se avete già iniziato la coltivazione in inverno, cosa altamente consigliata, posiziona le tue piante insieme al terreno misto nelle buche. Innaffia le piante fino a quando il terreno non è soffice e umido. Se hai ancora semi piantali seguendo lo stesso procedimento.
pianta di marijuana
Proteggi le tue piante
Il solo svantaggio del coltivare in modalità guerilla è che le piante di cannabis rischiano di entrare in contatto con animali selvatici e insetti. Puoi mettere della recinzione per tenere lontano animali fastidiosi, specialmente in aree dove potrebbero esserci dei cervi. Potresti anche utilizzare alcuni pesticidi nella zona per proteggere le piante.

Innaffia le piante
È estremamente importante mantenere le piante ben innaffiate per evitare che muoiano. Ogni volta che non piove per dieci giorni bisogna andare a innaffiare le proprie piante. Assicurati che ci sia abbastanza acqua da bagnare completamente le radici. Se siete vicino a un corso d’acqua potete usare una pompa manuale economica per innaffiare le piante.

Controllare gli insetti
Ogni volta che innaffiate le piante controllate la presenza di insetti. Nel caso trovassi insetti questi potrebbero danneggiare la pianta mangiandola.  Appena trovate un’infestazione cercate di risolvere immediatamente il problema.
Attenzione ai bug sulle vostre piante di cannabis
Rimuovi le piante maschie
Se usi piante invece che cloni le vostre piante inizieranno a mostrare il proprio sesso alla fine dell’estate. Le piante maschie hanno fiori che sembrano piccoli bacilli di banana e le femmine hanno peli bianchi che escono dagli snodi tra i rami e gli steli. Rimuovi tutte le piante maschie prima che abbiano la possibilità di inseminare le gemme delle piante femmine.

Alimenta le tue piante
Quando l’estate è finita dovrai aggiungere del cibo per piante per ottenere il massimo dalle tue piante.  Prova ad aggiungere dei nutrienti e integratori come guano di pipistrello intorno le radici e innaffia. Non mettere troppo nitrogeno e cerca cibo per piante come fosforo e potassio. Questi integratori aiuteranno ad avere un raccolto più importante dalle tue piante.

Evitare che l’umidità prenda il soppravvento
È importante che le piante rimangano umide in estate, ma è ugualmente importante mantenere le gemme secche per prevenire che le gemme marciscano. Scrolla le piante per togliere acqua residua ogni volta che piove. Se le piante iniziano a marcire raccogliere le gemme per evitare di rovinare le altre. 

Raccogli
Quando le foglie iniziano a cadere e il colore cambia è ora di raccogliere i frutti del tuo sforzo. Probabilmente è meglio scegliere un orario in cui nessun’altra persona è in giro, una buona opzione potrebbe essere una mattinata di un giorno nuvoloso. Porta un grosso contenitore solido come una tanica da 20 litri che possa essere chiusa per evitare che nessuno possa annusare il sapore e che possa notare le tue piante. Metti le piante dentro la tanica con la parte tagliata verso il basso per evitare che le gemme si rovinino. Fai tutto velocemente, una volta che sei in un posto sicuro metti le gemme a seccare e taglia le piante. A questo punto sei pronto a fumare, vaporizzare o anche mangiare il tuo fresco raccolto e iniziare a pensare all’anno prossimo.

resa erbaccia

Acquista Semi di Cannabis AutofiorentiAcquista Semi di Cannabis Femminizzati Acquista Medical Semi di Cannabis