Molti coltivatori preferiscono coltivare cannabis al chiuso perché offre un maggior controllo sull'ambiente di crescita delle piante. Tuttavia, le piantagioni all'aria aperta offrono particolari caratteristiche di cui molti coltivatori non possono più a fare a meno.

Il primo e più ovvio vantaggio nel coltivare outdoor sono gli spazi illimitati di cui possono disporre le piante per crescere sia verticalmente che orizzontalmente. Sebbene non si possa controllare l'umidità dell'aria o prevedere se le giornate saranno piovose o assolate, all'aperto si possono coltivare piante robuste molto produttive. Gli aromi e i sapori delle piante si sviluppano bene quanto nelle colture indoor, ma alcuni fumatori ritengono che siano addirittura più piacevoli. Inoltre, può essere difficile coltivare cannabis indoor in modo biologico. Alcuni coltivatori sostengono che se non cresce sotto il sole non è biologico.

Ecco gli aspetti più importanti da considerare quando ci si prepara a coltivare cannabis all'aperto.

SCELTA DEL LUOGO

Prima di decidere quale varietà coltivare, dovrete trovare la posizione più appropriata per la crescita delle piante. Ci sono numerosi fattori che possono influenzare questa decisione.

Innanzitutto, dovrete considerare le alte e le basse temperature. Le piante di cannabis non dovrebbero essere mai coltivate al di sotto dei 12°C. Il freddo estremo può gelare o stressare una pianta fino ad ucciderla. Allo stesso modo, le temperature superiori ai 30°C possono causare altrettanti danni.

Successivamente, dovrete assicurarvi che le piante ricevano sufficiente luce durante il giorno. A seconda delle regioni in cui si coltiva, le ore di sole possono variare notevolmente durante i diversi periodi dell'anno. Informatevi su come le variazioni stagionali possono influenzare le colture di cannabis all'aperto e, se fosse possibile, parlatene con altri coltivatori della zona. E se anche non dovessero dedicarsi alla coltura della cannabis, potete star certi che gli agricoltori del luogo comprenderanno perfettamente i vostri dubbi, meglio di chiunque altro.

Infine, se ne avete la possibilità, scegliete un luogo dove le vostre piante possano essere protette dalle condizioni più avverse, come forti venti e piogge. Mettete al coperto le piante di notte se non vi fidate di lasciarle fuori. Inoltre, se state coltivando solo un paio di piante, prendete in considerazione l'uso di vasi, da spostare al chiuso se il tempo dovesse peggiorare. Ovviamente, coltivare le piante dentro ad una serra sarebbe l'opzione "pseudo-outdoor" più sicura.

Mappa Della Temperatura Della Cannabis

GENETICA

Una volta scelto il posto dove coltivare, bisogna scegliere il seme. Prima di tutto considerate il mese di raccolta della varietà che andrete a coltivare. Andate quindi indietro con il tempo e calcolate il miglior periodo per la germinazione. Se acquistate semi autofiorenti, potrete approfittare dei mesi estivi più caldi sia per la crescita vegetativa che per la fioritura, senza dovervi preoccupare del ciclo di luce (uno dei tanti motivi per cui le autofiorenti sono particolarmente indicate per i principianti).

Tenete presente che raccogliere le piante dopo ottobre può essere un invito a muffe e a tassi d'umidità troppo alti. Assicuratevi quindi di conoscere bene la differenza tra varietà indica e varietà sativa, e come si distinguono per il loro specifico comportamento di crescita. Le varietà a predominanza indica si adattano meglio agli ambienti più freddi e avversi, mentre quelle a predominanza sativa prediligono i climi più caldi e umidi. Inoltre, le varietà sativa impiegano alcune settimane in più per completare la loro fase di fioritura, ritardando ulteriormente la data del raccolto.

GERMINAZIONE E SUOLO

Il prossimo passo sarà decidere se volete germinare i semi usando una particolare tecnica o semplicemente piantarli nel terreno e aspettare che germoglino. Piantando direttamente nel terreno potrete bypassare lo stress provocato dal successivo trapianto delle piantine. Se volete adottare questo metodo, mettete i semi in un bicchiere d'acqua 24 ore prima di piantarli. In questo modo li aiuterete a germogliare e selezionerete solo quelli di migliore qualità se il numero di vasi fosse limitato.

Un altro modo per germinare è quello di inserire i semi tra due tovaglioli di carta inumiditi e riporre il tutto in un posto buio e caldo. Dopo alcuni giorni vedrete i primi germogli fuoriuscire dai semi. A questo punto, piantate le giovani piantine nel terreno. Fate un piccolo solco con una penna. Se fosse troppo profondo la pianta potrebbe avere difficoltà a svilupparsi.

Anche il suolo è una variabile da considerare molto attentamente prima di piantare i semi. Se avete intenzione di farvi da soli la vostra miscela di terriccio, abbiamo un interessante articolo su quest'argomento. Ma se volete invece acquistare un sacco di terriccio premiscelato, non badate a spese. Dovrete fare del vostro meglio per rendere confortevole la nuova casa per i vostri semi. Se vivete in un Paese dove la coltivazione della cannabis è legale, potete chiedere al vostro Grow Shop di fiducia qualche utile consiglio. In caso contrario, potete acquistare un terriccio specifico per la cannabis direttamente online. Fate le opportune ricerche per evitare di acquistare prodotti sbagliati.

Germinazione Dei Semi Cannabis

COME MANTENERE IN SALUTE LE PIANTE

Ora che tutto il processo è in funzione, bisogna assicurarsi che anche le successive fasi procedano senza intoppi. È inutile sforzarsi nei preparativi se poi non ci si prende cura delle piante quando crescono. L'irrigazione sarà essenziale, così come sapere che esiste un problema chiamato eccesso d'acqua. Alcuni coltivatori innaffiano con troppa frequenza pensando di non danneggiare le piante. Fidatevi di noi, può essere molto pericoloso. Innaffiate le vostre piante in base all'umidità del terreno. Lasciate asciugare la terra prima di innaffiare nuovamente il vaso. E quando irrigate, aggiungete acqua fino a quando non la vedrete fuoriuscire dal fondo dei vasi.

Se vivete in zone climatiche ricche di precipitazioni e state coltivando direttamente in terra nel vostro giardino, assicuratevi di avere un suolo con un buon drenaggio. Le piante coltivate all'aperto prediligono i valori di pH compresi tra 6,0 e 7,0. È quindi molto importante che l'acqua rientri in questo intervallo. Se la vostra miscela di terriccio non dovesse fornire la quantità corretta di sostanze nutritive alle vostre piante, potrete apportare voi stessi dei fertilizzanti liquidi. Anche in questo caso, un eccesso di fertilizzanti può danneggiare le piante o addirittura ucciderle.

PREVENIRE I PARASSITI E ALTRI PROBLEMI

Questo è uno dei principali svantaggi delle coltivazioni outdoor. In una coltura indoor tutti i parametri ambientali possono essere controllati, il che rende molto più difficile l'attacco da parte dei parassiti. Se vi trovate con problemi irrisolvibili, potete provare con insetticidi/pesticidi biologici per la cannabis. L'importante è sapere quale prodotto scegliere, che dovrà essere sicuro da applicare su una pianta che verrà poi fumata e consumata.

Proteggere le piante dagli animali di grandi dimensioni è piuttosto facile con l'ausilio di recinzioni o reti per pollai. Ma il miglior modo per tenere lontane le piccole ed agguerrite creature è assicurarsi che le piante siano sempre il più sane possibile. Non esistono altri trucchi più semplici. È questo il miglior modo per prevenire un'infestazione. Potreste eventualmente provare a lavare le foglie delle piante con una soluzione di acqua e sapone. Si tratta di un trucco molto efficace per mantenere lontani i grilli, su cui potete trovare un approfondimento qui.

La coltivazione outdoor espone le piante a una vasta serie di fattori ambientali incontrollabili. Potreste dover affrontare periodi di caldo estremo o siccità o di temperature estremamente basse. Ad ogni sfida che affronterete imparerete cose nuove, che vi consentiranno di migliorare come coltivatori. Fino a quando vi prenderete cura delle vostre piante e lo farete mossi dalla passione, avrete sempre ottime probabilità di uscirne vittoriosi. Assicuratevi di tenere d'occhio le vostre piante e buona fortuna con le vostre colture!

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out