Quando si tratta di coltivare cannabis ci sono due problemi principali che affliggono il settore: sostenibilità e sicurezza chimica. Esiste tuttavia una soluzione che potrebbe potenzialmente risolvere entrambi questi problemi: è nota come agricoltura no-till. Questo è un processo che utilizza sistemi naturali e materiali organici in modo da creare un ambiente per la crescita delle piante facilmente sostenibile. Con questa tecnica non avrai bisogno di sostanze chimiche pericolose, ed è molto più pratica di altri metodi.

CHE COS'È L’AGRICOLTURA NO-TILL?

L'agricoltura no-till, chiamata anche sod seeding, no tillage o coltivazione a lavorazione zero, è un metodo che non muove il terreno attraverso la sua lavorazione. Il tilling è un modo meccanico per disturbare il terreno, ad esempio arando, zappando e ribaltando le zolle. Durante il processo standard di lavorazione, un aratro scava nel terreno e ne ribalta gli strati. L'intento è di rompere il terreno vecchio per nutrirlo in preparazione della semina.

D'altro canto, il metodo no-till—dato che non disturba il terreno e i microrganismi che vi risiedono—permette al terreno di essere un ecosistema vivente che si reintegra attraverso una combinazione di batteri buoni, funghi utili e altri organismi viventi come gli insetti. Sia la ritenzione di sostanza organica, sia la capacità di assorbimento dell’acqua sono così aumentati perché i nutrienti vengono costantemente reimmessi in tutto il terreno.

I benefici dell'agricoltura senza cannabis

VANTAGGI DELL AGRICOLTURA NO-TILL

Ci sono molti vantaggi nell'adottare il metodo di coltivazione no-till. Il più importante è che questo metodo risulta naturale e sostenibile. Anche se il terreno lavorato in modo tradizionale è sicuramente efficace per la coltivazione di cannabis di buona qualità, ciò disturba la naturale struttura e la vita all'interno del terreno. La coltivazione no-till migliora la qualità del terreno, migliorandone l'attività biologica e aumentando la materia organica, riducendo anche l'erosione del terreno e l'evaporazione dell'acqua.

Con l'agricoltura no-till, tutto è gestito dalla natura e la composizione del suolo sarà sana e biologica. E poiché al terreno non sarà aggiunto nulla di dannoso, potrà essere riutilizzato per anni. Questo non è solo efficiente in termini di costi e tempo, ma è meglio per la Terra, ed è molto più salutare consumare la cannabis che è stata coltivata in questo modo.

MISCONCEZIONI COMUNI

Un timore molto comune che le persone hanno è che l'agricoltura no-till non produrrà la stessa qualità di cannabis degli altri metodi, o che la resa sarà molto minore. Cose entrambe semplicemente false. I biomi più floridi in natura sono quelli che sono stati meno disturbati, come le foreste di sequoie del Pacifico nord-occidentale e le foreste pluviali indonesiane.

Le persone che prendono in considerazione l'agricoltura no-till si devono preoccupare anche di un possibile aumento della popolazione di parassiti. Tuttavia, in un terreno naturale e funzionale tutte le forme di vita lavorano insieme per creare un florido ecosistema. Tutti gli acari, vermi, protozoi, funghi, batteri, nematodi e animali più grandi hanno una relazione simbiotica e ognuno di essi è effettivamente utile per il terreno.

Miscela di terreno per la coltivazione di cannabis

COME INCORPORARE IL NO-TILLE NELLA TUA COLTIVAZIONE DOMESTICA

Se stai cercando di creare il tuo giardino no-till a casa, stai sicuro che sarà semplice che economico. La prima cosa che devi fare è preparare del terreno di buona qualità. La ricetta più comune è intorno a ⅓ di humus di lombrico (fatto in casa o acquistato di buona qualità in un negozio di giardinaggio), ⅓ di torba di sfagno, ¼ di ammendante per aerazione, 15% di terriccio (della massima qualità possibile) e una miscela di additivi organici per terra, come farina di alghe, semi di neem, minerali o gusci di conchiglie macinate.

Deposita il mix di terriccio in un contenitore, copri con pacciame per mantenere l'umidità e aspetta. Come un buon vino, il terreno buono migliora con l'età man mano che nuove forme di vita iniziano a crescere. Più a lungo sarai in grado di aspettare, più il tuo terriccio sarà biologicamente diversificato. Una volta che sei quasi pronto per piantare, aggiungi un compost di buona qualità che puoi anche fare da te (ricorda: 2 parti di rifiuti marroni per 1 parte di rifiuti verdi). Il compostaggio è ottimo per il tuo giardino ed è un modo meraviglioso per riciclare i rifiuti domestici.

PENSIERI FINALI

In breve, naturale è sempre meglio. Anche se all'inizio questo metodo potrebbe richiedere un po' più di impegno, risulterà sicuramente più facile, meno costoso e più sostenibile nel lungo periodo. E puoi stare sereno sapendo che il prodotto che stai coltivando è completamente sano e organico. Non dovrai più pensare a dannosi pesticidi!

Hai provato il metodo di coltivazione no-till? Come ha funzionato? Lasciaci un commento qui sotto, ci piacerebbe sentirti!

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.