Esiste più di un modo per nutrire una pianta di cannabis. I nutrienti sintetici forniscono una soluzione istantanea alle carenze nutrizionali, ma non fanno molto per la salute del suolo. Al contrario, i nutrienti organici forniscono il pacchetto completo, nutrendo allo stesso tempo sia le piante che il terreno. Il top dressing è una tecnica che prevede l'applicazione di nutrienti organici sulla superficie del terreno. Molti coltivatori hanno migliorato la salute delle loro colture usando questo metodo semplice ma efficace.

IMPORTANZA DELLA RIZOSFERA

I passi pionieristici nel campo della scienza del suolo hanno notevolmente migliorato la nostra comprensione di ciò che accade sotto la superficie. Ora sappiamo che la zona della radice (o rizosfera) è un microcosmo di vita che ospita benefici batteri, funghi, nematodi e protozoi. Questi microrganismi costituiscono ciò che la pedologa Elaine Ingham chiama la “rete alimentare del suolo” e svolgono ruoli fondamentali nella salute del terreno e delle piante che vi crescono, dalla decomposizione della materia organica alla difesa contro i parassiti.

I ricercatori hanno paragonato la rizosfera a un florido paesaggio alieno, con un singolo centimetro cubo di suolo che contiene la stessa biodiversità di un ettaro di foresta fuori terra.

Sfortunatamente, le moderne pratiche agricole trascurano questo delicato sistema di vita. I fertilizzanti sintetici e la lavorazione della terra sono i due colpevoli che hanno attaccato e ferito il suolo, portando all'erosione e alla scomparsa delle creature vitali sopra menzionate. L'agricoltura rigenerativa è un metodo olistico di coltivazione delle piante che supporta la rete alimentare del suolo. Semplici tecniche di fertilizzazione come il top dressing ripristinano la salute del terreno e producono piante di cannabis di qualità superiore.

Questo articolo spiega cos'è il top dressing, perché è benefico e come applicarlo nel tuo giardino.

IMPORTANZA DELLA RIZOSFERA

IL TOP DRESSING PORTERÀ NUOVA VITA AL TUO TERRENO (LETTERALMENTE)

Il top dressing è un modo estremamente semplice per aggiungere nutrimento al terreno. Implica la diffusione di uno strato di compost o di altri ammendanti sulla superficie della terra o dei vasi. Durante la stagione colturale, i microrganismi decomporranno questa materia e rilasceranno un flusso costante di nutrienti nel terreno. In questo modo stai essenzialmente alimentando il terreno, che poi andrà a nutrire le tue piante.

Il top dressing è un'alternativa rigenerativa ai nutrienti sintetici e alla lavorazione del terreno. La coltivazione convenzionale prevede il versamento di azoto, potassio e fosforo nel suolo. Questa aggiunta è seguita dopo breve tempo dalla sua lavorazione, ossia l'atto di smuovere la terra usando un aratro, una zappa o una motozappa. Sebbene questo metodo consenta di aerare il terreno e renda più facile l’attecchimento delle piante, causa anche una forte riduzione della rete alimentare nel suolo.

La lavorazione del terreno distrugge la vita microbica e le reti fungine benefiche, rilasciando anche biossido di carbonio e metano nell'atmosfera. In quanto tecnica rigenerativa di non lavorazione, il top dressing fa il contrario perché permette ai coltivatori di costruire il proprio terreno nel corso delle stagioni e sviluppare forti comunità microbiche. I nutrienti sintetici esauriranno lentamente la vita nel terreno, mentre il top dressing si tradurrà in un sostentamento a lungo termine. Un terreno sano dà origine a piante più robuste, a rese maggiori e a fiori di qualità superiore.

Usare fertilizzanti sintetici senza considerare la rete alimentare del suolo è come nutrirsi senza considerare il nostro microbioma, un elemento vitale per la salute umana.

Nelle parole della dottoressa Ingham: “Rimette in azione gli addetti ai lavori. Non hanno bisogno di vacanze. Assicurati solo che siano nel tuo terreno e dai loro da mangiare. Il nostro compito è assicurarci che sia presente una varietà di microrganismi, in modo che le piante possano scegliere di quali organismi hanno bisogno”.

QUANDO FARE IL TOP DRESSING

I coltivatori devono fare il top dressing sul terreno all'inizio della primavera, prima dell'inizio della stagione colturale, perché i microrganismi impiegano un po' di tempo a scomporre la materia organica e a rilasciare sostanze nutritive. Iniziando presto il top dressing, il terreno sarà pieno di nutrienti quando le piante entreranno nella fase vegetativa.

Se lavori su un terreno semplice dovrai ripetere il processo più volte durante la stagione. Applica gli ammendanti sul terreno o nei vasi ogni tre settimane per nutrire i microrganismi e le tue piante. Se lavori con un terreno complesso e sano dovrai ammendarlo nuovamente solo all'inizio della fase di fioritura.

Sebbene il top dressing possa fornire una gamma completa di sostanze nutritive, è ancora possibile che si verifichino carenze. Poiché la decomposizione della materia organica richiede del tempo, dovrai affrontarla con una tecnica ad azione rapida. Il tè di compost è un modo rapido e naturale per ovviare a eventuali carenze.

I MIGLIORI AMMENDANTI PER IL TOP DRESSING

I coltivatori possono scegliere tra numerosi ammendanti per applicare il top dressing sul proprio terreno. Anche se queste scelte sembrano apparentemente molto diverse, c'è un filo conduttore tra loro: sono piene di sostanze nutritive! Diamo un'occhiata alle migliori opzioni.

I MIGLIORI AMMENDANTI PER IL TOP DRESSING

COMPOST

Il compostaggio è un modo semplice ed economico per realizzare in casa un ammendante ricco di nutrienti. Fare il compost è facile: tutto ciò di cui hai bisogno è un bidone per compost e degli avanzi di cucina e di giardino. Cerca di mantenere un rapporto 3:1 fra materiale marrone e materiale verde. Il materiale marrone è ricco di carbonio e comprende foglie secche, segatura e paglia. Il materiale verde è ricco di azoto e comprende frutta, verdura e rifiuti di piante fresche.

Una volta pronto, il tuo compost avrà un aspetto marrone scuro e sarà morbido al tatto. Questo materiale è pieno di materia organica e sostanze nutritive che alimenteranno le tue piante e i microrganismi.

FARINE DI SANGUE E OSSA

Le farine di sangue e ossa sono fertilizzanti organici ottenuti da bovini. Potrebbe sembrare raccapricciante, ma questo è uno dei molti modi in cui la natura mantiene viva la terra. La farina di sangue e ossa è ricca dei minerali essenziali fosforo e azoto. Questo ammendante è efficace anche per respingere mammiferi come cervi e scoiattoli.

FARINA DI KELP

La farina di kelp è un ammendante che proviene da un'alga ricca di nutrienti. Questa specie di alga contiene un ampio spettro di minerali, tra cui azoto, fosforo, potassio, ferro, manganese e zinco. Il kelp contiene anche ormoni benefici e favorisce la crescita dei microrganismi del terreno.

VERMICOMPOST

Il vermicompost è un altro termine per dire, beh, le feci dei lombrichi. Queste creature striscianti sono utili alleati della nostra coltivazione perché trasformano i rifiuti di cucina e di giardino in escrementi ricchi di nutrienti. I coltivatori possono allevare questi organismi in un “bidone di compostaggio per lombrichi” in modo da avere una scorta illimitata dei loro escrementi. L’humus di lombrico è un ammendante prezioso che contiene potassio, azoto, magnesio, calcio e fosforo.

MICORRIZE

I funghi micorrizici formano una relazione sinergica con le piante. Si attaccano alle radici e diventano un'estensione del sistema radicale. Queste forme di vita sono esperti decompositori ed espellono enzimi che degradano la materia organica. Le piante alimentano questo processo fornendo loro gli zuccheri e ricevono nutrienti in cambio. Alcune specie di funghi micorrizici possono già esistere nella terra, ma i coltivatori possono anche inocularle nel proprio terreno usando Easy Roots Mycorrhiza Mix per assicurarsi che le micorrize siano presenti.

COME FARE IL TOP DRESSING PER LE TUE PIANTE DI CANNABIS

Ora che hai un'idea di quali emendamenti puoi usare come top dressing per le tue piante di cannabis, puoi finalmente passare all'azione! Ecco come fare.

PASSAGGIO 1: SCEGLIERE UN AMMENDANTE

Come vedrete tra poco, fare il top dressing è incredibilmente facile. Per prima cosa devi decidere quali ammendanti utilizzare. Il compost è la scelta più economica, ma i prodotti già pronti possono risultare più accessibili ad alcuni coltivatori. Per questo esempio useremo la farina di alga Kelp.

PASSAGGIO 2: SPARGERE L’AMMENDANTE

Spargi uno spesso strato di farina di alghe sulla superficie dei tuoi vasi o del tuo terreno. Segui le istruzioni del prodotto per evitare di sovralimentare le tue piante. L'applicazione consigliata è di 0,5kg per 9m².

PASSAGGIO 3: ACQUA NELL’AMMENDANTE

Innaffia poi il terreno ammendato. Questo porterà i nutrienti nella zona delle radici. Ogni volta che innaffi le tue piante, le radici riceveranno una pioggia di minerali dal top dressing.

PASSAGGIO 4: APPLICARE UNO STRATO DI PACCIAME

Metti uno strato di pacciame sopra il top dressing. Paglia e trucioli di legno funzionano bene e contribuiranno a trattenere l'umidità, a migliorare la consistenza del suolo e ad impedire la crescita di erbe infestanti.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.