UNA GENERAZIONE DI DISINFORMAZIONE

Per decenni la cannabis è stata descritta dai media come una droga illegale usata dalla gente per sballarsi, e che le uniche persone che la usano sono tossicodipendenti e hippy. Mentre sempre più paesi oggi legalizzano la cannabis medica, questi pregiudizi negativi si rivelano semplicemente come tattiche intimidatorie utilizzate da chi non crede nei suoi benefici medici.

Con la legalizzazione arriva una raffica di nuovi prodotti su misura per fornire i benefici della cannabis medicinale senza la necessità di fumare. Il CBD, il cannabinoide non psicoattivo contenuto nella cannabis, può essere somministrato sotto diverse forme, come oli, creme, edibili e tinture ingeribili. Il CBD offre tutti i suoi benefici senza effetti negativi per gli utilizzatori. Questo lo rende particolarmente interessante per gli anziani.

La maggior parte degli anziani non sa che la cannabis medica può migliorare la loro qualità di vita, o come la pianta di cannabis abbia subito uno spostamento nella prospettiva culturale. Poiché il CBD può essere fornito come estratto isolato, le persone anziane possono ora trarre vantaggio dalle sue possibilità di miglioramento della salute senza dover inalare il fumo e senza il principale composto psicoattivo, il THC. Naturalmente questo non vuol dire che gli anziani non possano anche scegliere di fumare una o due canne, se lo desiderano.

QUALI BENEFICI OFFRE LA CANNABIS AGLI ANZIANI?

LA CANNABIS È PIÙ SICURA DEI MEDICINALI COMUNEMENTE PRESCRITTI

Gli anziani assumono ogni giorno farmaci con ricetta medica. Gli effetti collaterali della cannabis sono insignificanti rispetto a quelli dei più comuni farmaci. Si noti che non esiste alcuna persona morta per overdose di THC.

Inoltre, la cannabis contiene potenti antiossidanti in grado di fornire sollievo a un gran numero di malattie sofferte dagli anziani, come l'infiammazione del fegato dovuta a epatite C, IBS (sindrome dell'intestino irritabile), lupus e altre gravi condizioni che comportano danno ossidativo e infiammatorio.

Donna Maggiore Che Cattura Pillola

LA CANNABIS NON DÀ DIPENDENZA

Gli anziani sono cresciuti in un periodo di disinformazione sulle sostanze, al punto che alcuni credono ancora che diventeranno dipendenti dalla cannabis fin dal momento in cui cominceranno a usarla. Le persone possono in realtà usare la cannabis quotidianamente ed essere sempre in grado di fermarsi quando vogliono. Inoltre, interrompere bruscamente l'uso della cannabis non ha gli stessi sintomi avversi dell’astinenza dal fumo di tabacco.

CI SONO DIVERSE VARIETÀ DI CANNABIS

Ci sono diversi ceppi di cannabis, ognuno con i suoi benefici ed effetti particolari. Troverai varietà che sono destinate al sollievo dal dolore cronico, altre utili per tenerti energizzato e concentrato, e altre per aiutare contro i disturbi del sonno. Con la vasta scelta disponibile oggi, trovare il ceppo giusto è diventato più facile.

Cannabis Per Dormire

CI SONO VARIETÀ DI CANNABIS NON PSICOATTIVE

Molti anziani hanno ammesso di voler usare la cannabis purché non abbia effetti psicoattivi. E che ci crediate o no, esistono numerose varietà sul mercato che offrono i vantaggi combinati di CBD, terpeni e altri cannabinoidi non psicoattivi, ma senza THC.

CI SONO MOLTI MODI DI USARE LA CANNABIS

Un altro equivoco che la maggior parte degli anziani ha con la cannabis è che sia necessario fumarla per ottenere i suoi benefici medici. Come già accennato, esiste una gran varietà di modi per assumere la cannabis, dai prodotti da forno a tutti i tipi di estratti. Uno dei metodi di assunzione più diffusi tra gli anziani è l’olio o la tintura, che consente un rapido assorbimento facendo cadere il liquido sotto la lingua. In questo modo non è necessario fumare. Gli edibili sono un altro buon modo per ottenere benefici della cannabis mascherandone il gusto.

Crema Di Cannabis Per Il Dolore Muscolare

GLI UNGUENTI INFUSI CON CANNABIS SONO EFFICACI PER L'ARTRITE E IL SOLLIEVO DAL DOLORE NEUROPATICO

C'è un mercato in crescita di creme infuse con cannabis che sono ottime per fornire sollievo da dolori muscolari, mal di schiena e articolazioni doloranti. Sono molto efficaci e hanno un buon profumo. Inoltre non hanno alcun effetto psicoattivo, quindi sono completamente sicure da usare durante il giorno.

LA CANNABIS NON RIDUCE L’INTELLIGENZA E NON CAUSA DANNI AL CERVELLO

Un altro mito sull’utilizzo della cannabis è la sua associazione con i danni cerebrali. Non esiste uno studio conclusivo che mostri come la cannabis possa causare danni uccidendo le cellule cerebrali. Ci sono invece studi su malati di Alzheimer e Parkinson che sono stati aiutati dalla cannabis. Si dice che i cannabinoidi incoraggino la crescita di nuovi percorsi neuronali, consentendo in tal modo a chi ha una compromissione della funzione cerebrale di fermare l’ulteriore degenerazione delle cellule e di supportare quindi una corretta funzionalità cerebrale.

Cannabis Vaping Uomo Anziano

LA CANNABIS PUÒ AUMENTARE L'APPETITO

Uno dei rischi più pericolosi per la salute che gli anziani devono affrontare è la perdita di appetito, che contribuisce a un'estrema perdita di peso. La cannabis ha avuto successo nel fornire sollievo alla nausea e in generale stimolando l'appetito. Un nuovo studio pubblicato sull'American Journal of Epidemiology trova una connessione tra l'uso di cannabis e il peso corporeo, mostrando che i tassi di obesità sono inferiori di un terzo nelle persone che fumano cannabis almeno tre volte a settimana rispetto a quelli che non lo fanno.

I PREGIUDIZI SULLA CANNABIS SONO SOSTITUITI DALLA SCIENZA

Gli anziani sono ora la popolazione più in rapida crescita fra i nuovi consumatori di cannabis medica, e non c'è altra ragione per questo aumento del fatto che la cannabis per loro ha funzionato. Lo stigma negativo che è sempre stato associato alla cannabis è stato ora sostituito dalla scienza. Sono ancora in corso numerosi studi sulla cannabis per esplorare il suo pieno potenziale.

IN SINTESI

La cannabis è un rimedio naturale che viene utilizzato per il trattamento di un gran numero di disturbi. Per questo motivo, gli anziani e i loro familiari non dovrebbero escludere a priori la cannabis per scopi medicinali.

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out