Gli edibili di marijuana sono noti per colpire in modo più pesante dei prodotti da fumare. Anche un fumatore veterano come Snoop Dogg ne sta lontano perché, secondo lui, “non hanno il pulsante di spegnimento”.

Ma, come esseri umani, siamo tutti costruiti in modo diverso. Alcune persone vengono mandate in orbita dopo un solo morso da un brownie all’erba, mentre altri non sentono nemmeno il minimo accenno di sballo.

Se sei uno di quelli che non sente nulla dopo aver mangiato del cibo alla marijuana, questo articolo è fatto proprio per te. Approfondiremo il modo in cui il corpo elabora la cannabis quando viene mangiata e perché gli edibili non ti fanno sballare.

Ma non preoccuparti: quando si tratta di cannabis, c’è sempre una soluzione alternativa.

Come Vengono Digeriti ed Elaborati i Prodotti Commestibili alla Marijuana

Quando si inala l’erba, il THC si diffonde rapidamente attraverso gli alveoli dei polmoni nel flusso sanguigno, quindi va direttamente al cervello. Gli edibili funzionano in modo diverso.

Una volta ingerito, il THC viene assorbito dall’intestino, poi passa attraverso il fegato. Il fegato eseguirà quello che viene chiamato “effetto di primo passaggio”, il processo metabolico iniziale in cui sostanze esterne come i cannabinoidi vengono filtrate dal flusso sanguigno. Ciò impedisce al THC di circolare in tutto il corpo attraverso il sangue.

Come Vengono Digeriti ed Elaborati i Prodotti Commestibili alla Marijuana

Questo è il motivo per cui il consumo orale di THC è uno dei metodi di assunzione meno biodisponibili. Allora, perché gli edibili di solito hanno un effetto così tanto maggiore rispetto alla cannabis fumata? Tornando al metabolismo di primo passaggio, questo processo cambia la composizione chimica del THC in 11-idrossi-THC, un composto con un maggiore potenziale psicotropo ed un effetto più duraturo.

  • Quanto Tempo Impiega il Corpo a Processare gli Edibili?

Come ogni cosa nella vita, il tempo necessario per arrivare a destinazione dipende dal percorso che prendi.

Nel caso della cannabis, il fumo consente al THC di viaggiare attraverso il tuo sistema in pochi minuti. Questo significa che inizierai a sentire gli effetti anche dopo pochi minuti.

Al contrario, quando ingerisci la tua erba, gli effetti non si manifestano prima di 30 minuti od anche di un paio d’ore. Questo lungo tempo può indurre le persone a pensare che non stia succedendo nulla o che i prodotti commestibili siano troppo deboli. E spesso commettono il classico errore di consumarne più di quanto dovrebbero.

Motivi per cui gli Edibili Potrebbero non Funzionare

Di seguito sono riportati alcuni possibili motivi per cui i commestibili potrebbero non farti sballare.

  • L’Erba Non È Stata Decarbossilata

Questo è uno dei più grandi errori commessi dai principianti quando cucinano con la cannabis: dimenticare l’importantissimo processo di decarbossilazione, il passo che fai prima di ogni altra cosa.

Ora, non lasciarti intimidire dal nome. La decarbossilazione è semplicemente l’atto di attivare i cannabinoidi presenti nell’erba sottoponendola a sufficiente calore. Questo è il motivo per cui mangiare cannabis grezza non ti farà sballare.

Per attivare il THC e il CBD, dovrai esporre l’erba ad una temperatura di 110°C per circa 45 minuti. Questa è la temperatura ideale per attivare i cannabinoidi ma evitare la disgregazione dei terpeni aromatici e di altri fitochimici.

La soluzione

La decarbossilazione è molto semplice ed immediata. Inizia preriscaldando il forno a 110–115°C. Quindi stendi la tua erba macinata su una teglia e mettila nel forno. Lascia lì dentro i fiori da 45 minuti ad un’ora, ma ricordati di mescolarli ogni 15 minuti per evitare che si brucino.

L’Erba Non È Stata Decarbossilata

  • Il Tuo Corpo Elabora il THC Troppo Velocemente

All’inizio di questo articolo abbiamo accennato brevemente all'effetto di primo passaggio. Questo processo metabolico varia da un individuo all’altro.

Chi ha un metabolismo veloce rischia di sperimentare gli effetti degli edibili di marijuana più rapidamente rispetto a chi ha un metabolismo lento. Allo stesso tempo, il primo gruppo potrebbe anche sentire gli effetti svanire molto prima o non sentirsi affatto sballato.

Questo è il motivo per cui tutti i tipi di medicinali e di sostanze ricreative influenzano le persone in modo differente, e per cui diversi individui necessitano di dosi diverse.

La soluzione

Se sei fra quelli con un elevato tasso metabolico di primo passaggio, puoi provare l’assorbimento sublinguale di un olio di cannabis. Questo consente al THC di entrare nella membrana mucosa della bocca, portando il cannabinoide direttamente al flusso sanguigno senza passare attraverso il fegato. Lo sballo non durerà a lungo, ma dovresti sentirlo bene quando arriva.

Oppure puoi provare a mangiare un po’ più del tuo commestibile se il tuo metabolismo tende a smorzare gli effetti della tua dose abituale.

  • Mangiare Edibili a Stomaco Vuoto

Ci sono un paio di scuole di pensiero quando si tratta di mangiare edibili a stomaco vuoto. Da un lato, farlo ti darà un effetto psicotropo ed il tuo sballo probabilmente inizierà presto poiché il THC non è in competizione con nient’altro.

Tuttavia, la bassa biodisponibilità orale del THC e la sua natura lipofila sono un motivo per mangiare commestibili infusi con cannabis insieme a cibi grassi. Si ritiene che questo massimizzi l’assorbimento del cannabinoide, portando potenzialmente ad un effetto più forte.

Esiste però anche il problema di trovarsi sballati a stomaco vuoto. È più probabile che questo porti agli effetti collaterali di panico e paranoia associati agli edibili. È quindi meglio avere un po’ di cibo che riveste lo stomaco per prevenire eventuali esiti indesiderati.

La Soluzione

Questo è un gioco da ragazzi. Se non senti alcun effetto quando prendi gli edibili a stomaco vuoto, fai prima un piccolo pasto. Nella migliore delle ipotesi, la presenza di grassi contribuirà ad effetti più forti. Nel peggiore dei casi, eviterai almeno il rischio degli effetti collaterali negativi sopra elencati.

Tieni presente che riempire lo stomaco di solidi o liquidi rallenterà l’assorbimento del THC, quindi non vuoi esagerare con un enorme pasto prima dei tuoi edibili alla cannabis. Se ti accorgi spesso di non sentire nulla dopo aver assunto degli edibili con del cibo nello stomaco, magari prova a farlo a stomaco vuoto per vedere che effetto ha sul tuo organismo.

Mangiare Edibili a Stomaco Vuoto

  • Non Attendere a Sufficienza

Come accennato nelle sezioni precedenti, è necessario attendere da 30 minuti a due ore prima di sentire gli effetti degli edibili. Questo può essere un tempo di attesa troppo lungo per alcune persone.

Abbiamo anche menzionato un grosso errore che si commette di solito quando si ingerisce cannabis: mangiare più di quanto si dovrebbe. Le persone diventano impazienti e mangiano spesso una o due porzioni in più, che poi colpiscono troppo forte.

Puoi trovare molte storie di persone che hanno esperienze commestibili indimenticabili, e non in senso positivo.

La Soluzione

È solo questione di prepararti in modo adeguato. Sapere quanto tempo ci vuole prima che gli edibili entrino in azione dovrebbe darti un’idea di cosa aspettarti.

Soprattutto, non commettere quell’orribile errore di andare oltre il limite di consumo. Soprattutto se è la prima volta che mangi edibili, segui il dosaggio raccomandato.

Per lo meno, dai sempre al tuo corpo 45 minuti dopo aver iniziato a sentire gli effetti prima di mangiare un altro boccone.

  • Dose Troppo Bassa

A proposito di dosaggio, un’altra probabile ragione per cui non ti stai sballando con gli edibili di marijuana è perché non ne stai consumando abbastanza. È vero, non vuoi esagerare, ma non vuoi nemmeno essere così cauto da perdere del tutto l’esperienza.

I veterani della cannabis saranno in grado di fare stime corrette di quanto prodotto usare, come uno chef con i suoi ingredienti. Ma se sei un principiante, probabilmente dovrai fare alcune misurazioni per essere sicuro, od affidarti ad uno stoner più esperto.

La Soluzione

Se sei un principiante, vorrai iniziare con 5–10mg di THC per porzione.

In genere, un grammo di fiori essiccati (al 20% di THC) è sufficiente per un lotto di 20 biscotti contenenti 10mg di THC ciascuno. Mentre perfezionerai il tuo processo di preparazione dei commestibili infusi, sarai in grado di trovare le quantità giuste per soddisfare i tuoi gusti.

Dose Troppo Bassa

  • Hai Accidentalmente Scelto Edibili al CBD

All’estremità opposta dello spettro commestibile della cannabis ci sono prelibatezze ricche di CBD. A causa della natura non psicotropa del cannabidiolo, gli edibili al CBD non ti faranno sballare.

Gli edibili al CBD hanno effetti benefici propri, ma non ti daranno quella sensazione euforica che stai cercando. Quindi, se ti viene presentata la possibilità, scegli ceppi o edibili con almeno un rapporto 1:1 fra THC e CBD, se non un rapporto 1:0.

La Soluzione

Per assicurarti di ottenere lo sballo che stai cercando, scegli varietà ricche di THC e terpeni per preparare i tuoi edibili. Se li acquisti in un negozio, parla con il budtender per assicurarti che la prelibatezza che acquisti ti farà sballare.

Idealmente, vuoi varietà che abbiano tra il 15 e il 25% di THC. Se stai cercando varianti per iniziare, potresti dare un’occhiata a classici come Sour Diesel (19%), Purple Queen (22%) e Sherbet Queen (24%).

  • La Tua Tolleranza È Troppo Alta

Consumare regolarmente una quantità eccessiva di bevande alcoliche o contenenti caffeina aumenterà la tua tolleranza. Prima o poi, dovrai prenderne molto più della quantità prevista prima di sentire gli effetti.

Lo stesso vale per il consumo di cannabis. Se fumare un'intera canna non ti fa sballare, probabilmente avrai la stessa immunità verso gli edibili.

La Soluzione

Ci sono alcuni modi per ripristinare la tua tolleranza alla cannabis. Uno sarebbe quello di concedere al tuo corpo una pausa da tutto quel THC. Smetti di fumare e mangiare cibi infusi per almeno due settimane in modo da dare al tuo sistema il necessario riavvio.

Puoi anche cambiare le tue varietà e scegliere quelle con alti livelli di CBD. Il cannabidiolo non ti farà sballare, ma puoi comunque ricevere i benefici che ha da offrire. Ancora una volta, una varietà 1:1 THC:CBD è una buona opzione.

Se invece non vuoi rinunciare ai tuoi standard di THC, assicurati almeno di controllare le dosi. Consuma quel tanto che basta per sentire l’effetto e tieni le sessioni più pesanti solo per le occasioni speciali.

Non Preoccuparti Se gli Edibili alla Marijuana Non Ti Fanno Sballare

Se gli edibili non ti fanno sballare o non ti danno il tipo di sballo che desideri in maniera costante, ci sono buone probabilità che non facciano per te. A ciascuno il suo, come si suol dire.

Ma, anche se fosse così, non è la fine del mondo. La cosa grandiosa della cannabis è che ci sono molti altri modi per apprezzarla. Soprattutto con la crescente accettazione della cannabis in tutto il mondo, non rimarrai a corto di possibilità.

Alla fine, tutto dipende dal metodo più adatto a te. Che si tratti di fumare uno spinello o di gustare un biscotto, ciò che conta è che ti stai godendo l’erba magica.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.