A prescindere dall'ambiente in cui cresceranno le piante di Cannabis, in uno spazio chiuso, in un grande magazzino o in campo aperto, l'obiettivo dei coltivatori è sempre quello di ottenere le migliori rese produttive. Prima di tutto la qualità del suolo deve essere minuziosamente controllata durante tutto il ciclo di sviluppo e la quantità di luce ed acqua dev'essere regolata secondo precisi schemi. Tuttavia, possono sorgere alcuni gravi problemi all'interno di una coltura generati dalla presenza di parassiti, in modo particolare da alcune famiglie di insetti pronte a trasformare una coltura sana e forte in una fonte di alimentazione da degradare. Tra questi insetti troviamo i minatori fogliari. La presenza di questi parassiti è facile da individuare in quanto lasciano minuscoli percorsi più chiari sulla superficie delle foglie, lunghe gallerie biancastre di tessuto fogliare rosicchiato.

I minatori fogliari sono le larve di una famiglia di insetti che, quando presenti sulle piante nel loro stadio larvale, rosicchiano i tessuti interni delle foglie scavando lunghi tunnel. Questi parassiti costruiscono la loro casa tra gli strati di tessuto fogliare e tendono ad attaccare in colonie piuttosto numerose. Su una singola foglia si possono trovare numerose larvette che lentamente porteranno alla morte i tessuti.

I danni dei minatori fogliari non arrivano ad essere così gravi da distruggere completamente un raccolto, ma riducono sicuramente le rese finali delle colture (uno degli aspetti più importanti per la maggior parte dei coltivatori di cannabis). Oltre a danneggiare la pianta, le mine scavate da questi insetti espongono i tessuti fogliari alle infezioni fungine e batteriche.

LA VITA DI UN MINATORE FOGLIARE

Nel suo stadio adulto, un minatore fogliare appare come una mosca dalle tonalità grigio scuro, con strisce gialle ed ali trasparenti. Lo stadio larvale, invece, è riconoscibile per la sua somiglianza ad un piccolo verme che può raggiungere lunghezze di 8 millimetri, con sfumature gialle o verde pallido.

Leaf miner larva

Durante i mesi invernali le larve mature si rifugiano nel terreno della pianta ospite, risalendo verso la superficie solo dopo i primi tepori primaverili. A questo punto le larve passano al loro stadio di pupa per poi trasformarsi in insetti adulti nei mesi autunnali. I minatori fogliari adulti volano da una pianta all'altra deponendo centinaia di uova sulla superficie superiore delle foglie. Le uova si schiudono e le larve iniziano la loro crociata per nutrirsi dei tessuti vegetali della Cannabis, maturando in appena 2 o 3 settimane. Una volta mature, cadono nel terreno dove avviano la loro fase pupale, riapparendo come insetti adulti dopo 2 settimane. A questo punto il ciclo ricomincia.

SEGNI DI INVASIONE

A seconda dello stadio di sviluppo in cui si trovano i minatori fogliari, si possono notare segni e sintomi diversi sulle piante di Cannabis. Se le uova sono state appena deposte, sulle foglie si potranno notare minuscole macchie.

Quando l'invasione è invece in corso, si noteranno segni molto più evidenti, come parti rosicchiate e lunghe mine scavate sulle superfici fogliari. In questi casi si potranno osservare lunghe strisce più chiare, ovvero le gallerie scavate da queste larve nei primissimi strati delle foglie di cannabis.

CONTROLLO DEI MINATORI FOGLIARI

Se doveste notare la presenza di minatori fogliari sulle vostre piante, cercate di rimuoverli prima che possano creare ulteriori danni alle vostre piante e ai vostri raccolti. Quando l'invasione è contenuta ed è ancora agli inizi, gli insetti tendono a concentrarsi su poche foglie. In questi casi, alcuni coltivatori preferiscono eliminare tutti gli esemplari manualmente, verificando con estrema attenzione che tutti i minatori vengano opportunamente sterminati.

Fly leaf miner

Quando le colonie di minatori si sono ormai diffuse su tutta la pianta o su intere colture, la rimozione manuale potrebbe non essere più conveniente. In questi casi la migliore tattica è l'eliminazione di tutte le foglie attaccate dalle larve. Questa strategia non crea grossi problemi quando le piante sono ormai grandi e con un fitto fogliame, ma quando sono piccole o esili una defogliazione troppo aggressiva potrebbe ridurre la capacità delle piante di trasformare la luce in energia.

Esistono diversi metodi per affrontare questo problema, senza per questo dover usare pesticidi potenzialmente pericolosi. Questi prodotti chimici sono infatti dannosi per la salute dell'uomo e dell'ambiente e i coltivatori di cannabis dovrebbero sempre evitare di usarli.

PREDATORI BENEFICI

Esiste una particolare specie di vespe parassite chiamata Diglyphus isaea che contrasta efficacemente le invasioni di minatori fogliari. Si tratta di piccole vespe lunghe 2 millimetri che prediligono i climi caldi ed hanno la capacità di proteggere dai minatori fogliari durante un'intera stagione colturale. Questi agguerriti alleati possono essere acquistati in centri di giardinaggio e vivai. La Diglyphus isaea paralizza i minatori fogliari per poi ingerirli e, successivamente, deposita le uova accanto alle prede.

OLIO DI NEEM

Neem oi
Neem oil

L'olio di Neem può essere applicato con uno spruzzino sulle foglie colpite dai minatori. Lo svantaggio di questo prodotto è che può lasciare un sapore sgradevole sulle cime, per cui vi consigliamo di non applicarlo direttamente sulle infiorescenze. Quest'olio agisce come un insetticida ed interrompe gradualmente il ciclo di vita naturale dei minatori fogliari, riducendo le loro colonie e, infine, rimuovendoli definitivamente.

TELI TRASPIRANTI PROTETTIVI

I teli traspiranti protettivi servono come misura preventiva per impedire agli insetti adulti di accedere alle colture e di depositare le loro uova sulle foglie. Questi teli traspiranti per l'agricoltura possono essere usati sia in coltivazioni indoor che outdoor. Il tessuto è molto leggero e non danneggia minimamente le colture.

Si possono posizionare a qualche centimetro dalle piante o essere semplicemente appoggiati a contatto diretto con le parti apicali. Questi teli non ostacolano la penetrazione luminosa e le piante ricevono la luce di cui hanno bisogno, senza complicare le manovre di irrigazione.

Row cover cannabis outdoor plantation

TRAPPOLE APPICCICOSE

Le trappole appiccicose possono essere usate per catturare ed intrappolare i minatori fogliari adulti durante i loro sopralluoghi per deporre le uova. Inoltre, le trappole adesive possono essere posizionate sul suolo per impedire alle larve di penetrarvi ed avviare la loro successiva fase di sviluppo.

MANTENERE IN PIENA SALUTE LE PIANTE

Le piante sane e forti sono sempre meno soggette ad un'invasione di minatori fogliari. Fornire quantità ottimali di acqua, sostanze nutritive e aria, durante tutto il processo colturale fino ad ottenere le migliori rese possibili.

ELENCO DEI PESTI COMUNI E PROBLEMI

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out