Quando si coltiva marijuana all'aria aperta, siamo in balia sia degli agenti atmosferici che dei piccoli organismi creati da madre natura per mantenere gli equilibri del suo delicato ecosistema.

Le nostre amate piante possono essere divorate da parassiti, lumache e insetti, proprio come accade nella natura più incontaminata. Quando un organismo si alimenta di foglie, le piante non hanno più la capacità di trasformare la luce del sole in energia, privandosi di importanti risorse e rallentando la produzione di cime. Tra gli articoli pubblicati sul nostro blog, troverete anche alcune indicazioni su come identificare i parassiti più comuni e come trattare le loro infestazioni, qui di seguito.

Uno dei parassiti più comuni è la formica. Questi adorabili e piccoli insetti sociali vivono in colonie perfettamente organizzate e possono causare seri problemi alle piante di marijuana quando costruiscono i loro nidi nel substrato colturale. Una colonia di formiche può danneggiare l'apparato radicale, portando le piante ad una crescita stentata, ritardando la loro produzione di fiori e rendendo inutile il vostro lavoro.

Le formiche sono anche note per instaurare rapporti simbiotici con gli afidi. Le formiche, infatti, si cibano dei liquidi contenuti negli afidi e asportano le loro viscere, ricche di zuccheri e sostanze nutritive provenienti dalle foglie delle vostre preziose piante. L'obiettivo delle formiche è quello di proteggere questa loro fonte di alimentazione allontanando gli insetti predatori benefici, come le coccinelle. Grazie a questi "allevamenti" di afidi, le formiche riescono a moltiplicarsi rapidamente. Un singolo afide può partorire fino a 12 piccoli al giorno. Ovviamente, la loro riproduzione può rovinare una pianta di Cannabis e, per questo, devono essere eliminati il prima possibile.

COME SBARAZZARSI DELLE FORMICHE

Per eliminare qualsiasi insetto potenzialmente nocivo per le nostre piante, è sempre meglio evitare prodotti chimici e pesticidi. Usate pesticidi biologici, come quello alla cannella (facile da fare e da applicare).

cannella rimuovono infestazioni di afidi formiche parassiti cannabis marijuana

Osservate attentamente il suolo o il substrato del vaso dove state coltivando. Se siete fortunati, l'infestazione delle formiche è solo all'inizio e sono riuscite a colonizzare solo piccole porzioni di terreno. Prendete un cucchiaio colmo di cannella in polvere e distribuitela sulla superficie del terreno, dove sospettate che le formiche stiano costruendo i loro nidi. Il forte sapore di cannella dovrebbe essere sufficiente a spaventare le formiche intente a creare colonie.

Se la cannella in polvere non dovesse dare i risultati desiderati, provate a scioglierne un paio di cucchiaini in acqua distillata (nelle stesse proporzioni che siete soliti usare per innaffiare le piante) e versate la miscela sulla superficie del terreno. Lasciate agire la miscela di cannella ed acqua. Si tratta di un rimedio infallibile per allontanare rapidamente le formiche dalle vostre piante.

 

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out