Se sei un avido fumatore di cannabis, devi sapere che cosa è una pausa di tolleranza. Se non lo sai, è probabilmente perché non ne hai bisogno.

Potrebbe essere dovuta a un nuovo lavoro o perché te lo ha imposto il tribunale. Potresti andare in vacanza in un posto non molto cannabis-friendly, oppure stai viaggiando con membri della famiglia che non amano far girare il cilum. Forse stai solo cercando di migliorare la tua esperienza con la cannabis. Ti mancano quegli effetti che sentivi una volta. O forse ti sei sentito troppo annebbiato negli ultimi mesi o persino negli ultimi anni. Qualunque sia la tua ragione, vedremo cosa fare e come gestire questa "pausa di tolleranza" nel migliore dei modi possibili.

PERCHÉ INTERROMPERE LA MIGLIORE SENSAZIONE AL MONDO?

Quando fumi cannabis tutti i giorni per mesi o anni, probabilmente ti sembrerà di non ottenere più gli effetti che sentivi quando hai cominciato. Inizi a ricordare le risate che ti facevi da ragazzo, chiedendoti perché questo non accade più. Non hai più paura dell'interazione sociale quando hai fumato. Nella tua squadra la cannabis viene sempre prima di qualsiasi attività, senza neanche chiederselo. Questi segni indicano che dovresti probabilmente prendere una pausa di tolleranza.

La maggior parte dei consumatori si prende una pausa perché i recettori cannabinoidi (in particolare i recettori CB1) iniziano a ridurre la ricettività di THC dopo frequenti e pesanti utilizzi. Non solo la tua mente si è abituata alla sensazione dello "high", ma anche la tua fisiologia cerca di adattarsi al consumo di THC e di considerarlo "normale". È il modo naturale del tuo corpo di dire "beh, se deve essere così, potrebbe funzionare anche in questo modo". Come reazione di sopravvivenza il tuo corpo cerca di mantenerti lucido e sicuro anche dopo aver consumato THC, perché sa che ormai tutti sei così tutti i giorni.

 La ricerca ha dimostrato che i recettori CB1 iniziano a ricostituirsi subito dopo due giorni di rottura della tolleranza alla cannabis. Continueranno a farlo per altre 3-4 settimane fino a quando non saranno pronti ad accettare tutto il THC assunto.

Smettere di consumare cannabis cannabinoidi recettori CB1

COME INIZIARE

Prima di cominciare è importante che tu voglia veramente farlo.

Ricordi quando i tuoi genitori ti avevano fatto prendere lezioni di pianoforte per 6 anni di fila, ma ora ti puoi ricordare solo qualche nota? Questa è esattamente la stessa cosa!

Se stai facendo questo per fare piacere alla tua ragazza o perché un paio di amici lo stanno facendo, non funziona. È necessario che tu cominci quando vuoi veramente farlo per te stesso.

Scegli una data. È super importante avere una scadenza. Non cominciare la pausa pensando di ricominciare a fumare in qualsiasi momento fra qualche giorno o settimana. In questo modo avrai sempre il pensiero "sì, la pausa è durata abbastanza, ora posso accendere”. Senza una data fissata, non ci sarà nulla nel tuo cervello a dirti che non hai smesso per un periodo sufficiente.

Prova a farlo con alcuni amici. Sarà molto più facile trascorrere il periodo di pausa se non hai i tuoi amici a riempire di fumo la stanza in cui ti trovi. Scommetti su chi riuscirà a durare più a lungo. È più sicuro farlo con il tuo compagno, o compagni, di stanza. In questo modo sarà più facile resistere, piuttosto che accendere una canna appena arrivi a casa. Questo significherebbe deviare dallo scopo principale della scommessa.

NON SARÀ FACILE

Sarà un compito difficile e dovrai impegnarti molto. L'impegno è il fattore più importante in questi casi. Cerca di essere onesto con te stesso al 100% e ricordati sempre perché stai facendo questo. L'ultima cosa che vuoi è stare un paio di giorni senza THC e poi prenderti lo sballo più forte della tua vita con un senso di colpa schiacciante. Peggio di un super sballo che non puoi controllare è uno che non puoi controllare e che è anche pieno di problemi esistenziali.

Il tuo corpo dovrà adattarsi alla mancanza di THC, a cui si era abituato, ma non è niente di simile a un recupero dalla dipendenza da alcool o eroina. Non senti alcun dolore fisico. Poiché nella cannabis non esistono componenti che danno dipendenza fisica, tutto ciò che sentirai sarà psicologico. Potresti sperimentare una temporanea depressione e sentire che non è la cosa più divertente, ma dopo 10 giorni sarai come nuovo.

GESTIRE LE DIFFICOLTÀ

Dovrai affrontare delle difficoltà, su questo non c'è dubbio! Ma essere preparati è metà del successo.

Una sensazione spesso riportata dagli utilizzatori pesanti che improvvisamente smettono di fumare la cannabis è l’inquietudine. Si finisce a letto completamente svegli per 3 ore chiedendosi dove è andato il sonno e perché non si è stanchi. È normale. Per agevolarti in questo processo, potrebbe essere intelligente andare a dormire lucido un paio di giorni prima di iniziare la pausa di tolleranza. Non fumare 3 - 4 ore prima del tuo sonno programmato. Questo ti aiuterà ad addormentarti quando sei in pausa dalla cannabis. Potrebbe anche essere utile provare la melatonina prima di andare a letto. Questo è un aiuto naturale per il sonno, ma non usare niente di chimico. Avere bisogno di una pillola per addormentarsi è peggio che aver bisogno dell’erba.

Assicurati di mangiare sano, ma non troppo sano. Non è il momento giusto per cominciare anche una dieta. Alcuni soffriranno di mancanza di appetito, e in questo caso è meglio non avere solo broccoli in casa. Certo, mangia frutta e verdura in abbondanza, ma sentiti libero di mangiare anche snack e hot dog. Non mangiare cibo spazzatura perché anche questo contribuisce a peggiorare l’umore, ma nemmeno devi mangiare solo cavoli. Trattati bene.

E infine, tieniti occupato. Sarà più facile dimenticare l'erba se hai altre cose da fare. Uscire, socializzare, cominciare un hobby, imparare qualche tecnica nuova, va bene tutto, basta non stare in casa tutto il giorno davanti a uno schermo. La settimana prima di cominciare la pausa sarebbe anche intelligente smettere di non far niente quando si fuma e abituarsi a fare varie cose mentre si è fumati. In questo modo poi dovrai solo abituarti a fare la stessa cosa da lucido. Non dovrai preoccuparti di dover trovare modi per occupare il tuo tempo.

Cannabidiol CBD thc e-liquido

COSA SUCCEDE CON IL CANNABIDIOLO (CBD)?

Dopo tutto questo parlare di tolleranza al THC, cosa succede con il CBD? Per chi che non lo conosce, il CBD è un cannabinoide proprio come il THC. La differenza tra questi composti sta nel fatto che mentre il THC è psicoattivo, il CBD non lo è. Il cannabidiolo ha molti usi nell'industria medica anche per questo motivo. Dà all'utente una sensazione di rilassamento e dei benefici effetti anti-ansia, pur mantenendo la mente completamente funzionante.

Questa è una grande novità! Chi vuole può sempre vaporizzare questo CBD E-Liquid. Questa è una scelta eccellente se capisci che sarà una pausa di tolleranza dura. Basta non abusare. Cerca di fare solo qualche tiro da un vaporizzatore prima di andare a dormire, ma niente altro. Starai almeno un paio di settimane senza THC, quindi assicurati di avere la tua scorta di CBD.

Considera che nella vita è sempre meglio essere bene informati su qualsiasi cosa. Dopo quello che hai letto qui, non c'è ragione per non considerare una pausa di tolleranza e consigliarla anche ai tuoi amici. Ora sai cosa aspettarti e come affrontare le difficoltà. E credici, al termine della prima pausa, te ne prenderai un'altra di una settimana dopo un paio di mesi. Ti renderai conto che non eri mai stato così “high” da tanto tempo e la cosa inizierà a mancarti dopo qualche mese. Ne vale veramente la pena!

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out