I 10 errori più gravi che può fare un coltivatore di cannabis

Published :
Categories : coltivazione di cannabis

I 10 errori più gravi che può fare un coltivatore di cannabis

Coltivare cannabis è qualcosa che mescola scienza e arte, in sé la marijuana è una pianta che cresce in maniera stupefacente e per questo motivo viene soprannominata ‘erba’.

E come molte sue simili è facile da coltivare e far crescere e chi la coltiva da tempo ha ormai imparato a offrirle il miglior ambiente possibile senza però chiedere una produzione che vada al di là dei suoi limiti. Ecco alcuni consigli su come evitare i peggiori errori che un coltivatore di cannabis può fare.
il miglior bancario semi di cannabis
Mantenere il segreto
Coltivare erba è qualcosa di privato che dovrebbe essere tenuto il più nascosto possibile. Nel momenti in cui si diffonde la notizia c’è il rischio di creare un gran vociare non necessario sulla piantagione.

Ricorda che una coltivazione è un impegno che prende due-tre mesi e inizia il giorno in cui si semina. Il miglior modo di proteggere il raccolto e te stesso è quello di non dire a nessuno cosa stai combinando.

Inizia con i migliori semi sulla piazza
Piantare semi che non conosci può portare a risultati sconosciuti. Può essere simpatico far crescere qualche seme di una pianta particolarmente saporita, ma è sempre meglio sapere come stai investendo il tuo tempo, energia e risorse.
i migliori semi di cannabis
I semi Royal Queen sono preparati in maniera attentissima per produrre un raccolto di cui si conosce fin da subito l’alta qualità. I semi sono femminizzati e garantiti al 99,9% per produrre piante femmine con ottime gemme. I semi vengono venduti con istruzioni dettagliate sulla coltivazione di ogni seme a seconda del proprio lignaggio genetico.

I coltivatori che lavorano con la Royal Queen sanno esattamente che cosa ci si può aspettare dal punto di vista dei contenuti di THC e CBD e possono piantare le loro piante sapendo fin dall’inizio quale sarà il raccolto e l’aroma di ogni singolo raccolto. Sanno quanto tempo ci vuole prima di poter raccogliere le gemme e la durata di ogni fase di vita della pianta.

Queste capacità sono essenziali per i coltivatori che possono così programmare il loro raccolto con fiducia sapendo dove poter piantare una varietà più alta e che ci impiega di più e dove quelle che al contrario rimangono basse e ci impiegano qualche settimana in meno. Se le piante producono un aroma simile a quello della skunk in giardino ci sarà bisogno di una protezione maggiore con sistemi di filtraggio dell’aria per ambienti al chiuso e un’attenzione particolare quando piantati all’aperto.

Pericolo mortale al tocco
È meglio piantare i semi direttamentea terra iinvece di farli germogliare nel cotone o in carta assorbente che ci obbliga a muovere la piantina ancora piccola in terra.
come si può marijuana semi germinano?
Semi vs cloni/talee
Piante propagate rischiano di propagare animali infestanti o malattie in tutto il raccolto e devono essere usate con assoluta cautela.

Controllo del ciclo di crescita
Seminare nella prima settimana di giugno da modo alle piante di avere il giusto periodo di tempo per completare il proprio ciclo di crescita nel minor tempo possibile pur facendo in modo che il raccolto sia copioso. Dopo il solstizio d’estate i giorni iniziano ad accorciarsi, questo porta le piante a muoversi verso il periodo della fioritura e gemmatura senza una crescita in altezza eccessiva e non necessaria. Questo discorso dovrebbe valere anche per chi la coltiva al chiuso.

Far crescere in colture
Le piante di cannabis sono resistenti all’aridità e alla siccità e hanno bisogno di una buona circolazione d’aria, un buon drenaggio e soffrono se alimentate eccessivamente. La situazione ideale all’aperto è quella di un suolo ricco di limo sabbioso. Devono essere innaffiate quando il suolo inizia a essere troppo secco (due-tre dita) Un sistema idroponico ben costruito dovrebbe, comunque, offrire un rischio inferiore di innaffiamento eccessivo dato che sono progettati per fornire un buon drenaggio.
le migliori varietà di marijuana
La cannabis è una pianta che cresce meglio sotto la luce del sole a temperature che si aggirano tra i 24 e i 27 gradi e un’umidità tra il 30 e il 70%.

Alimentare le piante
Cannabis coltivata in maniera organica ha un sapore migliore e brucia meglio, ma anche l’utilizzo di un fertilizzante a rilascio lento è accettabile. Iniziare con una soluzione al 25% e aumentare gradualmente la quantità di cibo. Se le foglie iniziano ad arricciarsi o mostrano altri segni di malformazione, innaffiare copiosamente e spruzzare acqua sulle foglie.

Raccolto
Una volta che i pistilli iniziano a trasformarsi da bianchi a marroni bisogna iniziare a raccoglierli. Resisti alla tentazione di raccogliere i frutti del tuo lavoro fino a quando i pistilli sono completamente marroni. Appendere la pianta a testa in giù in una stanza buia con una buona circolazione fino a quando gli steli sono completamente secchi e raccogliere le gemme per iniziare il processo di essicazione.

Acquista Semi di Cannabis AutofiorentiAcquista Semi di Cannabis FemminizzatiAcquista Medical Semi di Cannabis