A meno che tu non stia usando talee, la coltivazione dell'erba inizia con la germinazione dei semi. Se i tuoi semi non germogliano, per qualsiasi motivo, la tua coltivazione finirà prima ancora che tu abbia la possibilità di iniziare. Ma se conosci le ragioni dietro i problemi di germinazione, le tue possibilità di iniziare alla grande aumenteranno notevolmente!

PERCHÉ I TUOI SEMI DI CANNABIS NON STANNO GERMOGLIANDO

Ci sono molte cose che possono impedire la germinazione dei semi di cannabis. Ecco alcuni dei motivi più comuni per cui i tuoi semi potrebbero non “uscire”:

1. SEMI CATTIVI

Hai un sacco di “semi misteriosi” dalle tue fonti locali o hai fatto un “affare” di semi da un fornitore sconosciuto su Internet? In tal caso, è probabile che non germinino. Seedbank affidabili come Royal Queen Seeds controllano sempre qualità e tasso di germinazione dei loro semi.

Per iniziare la tua coltivazione alla grande, acquistare semi di cannabis di qualità è la cosa migliore che puoi fare. Non solo i tuoi tassi di germinazione saranno più alti, ma le tue piante cresceranno anche più sane, con risultati migliori al momento del raccolto.

2. CONSERVAZIONE IMPROPRIA

Proprio come il cibo, i semi sono organismi viventi che devono essere conservati correttamente, altrimenti si degraderanno, moriranno o non germineranno. Quando riponi i tuoi semi, tienili lontani da luce, temperature estreme ed umidità. Va bene un armadio scuro con temperature stabili. Per una conservazione a lungo termine, metti i semi in un contenitore sigillato e conservali in frigorifero.

Per ulteriori informazioni su come conservare correttamente i tuoi semi di cannabis, consulta il nostro blog su Come si conservano i semi.

3. MANIPOLAZIONE DEI SEMI A MANI NUDE

Maneggiare i semi di cannabis a mani nude può contaminarli con tutti i tipi di sostanze nocive come batteri e funghi. Sfortunatamente, semi e plantule sono particolarmente vulnerabili a questi tipi di agenti patogeni dannosi.

Per evitare di rovinare i semi, evita la manipolazione non necessaria. Usa guanti puliti e pinzette disinfettate o qualcosa di simile. Questo minimizzerà notevolmente il rischio di contaminazione dei semi.

MANIPOLAZIONE DEI SEMI A MANI NUDE

4. SEMI INTERRATI TROPPO IN SUPERFICIE O IN PROFONDITÀ

Se pianti direttamente nel terreno, non seppellire i semi troppo in profondità. Se sono troppo in basso, non avranno accesso a sufficiente ossigeno e l'umidità nel terreno potrebbe farli marcire.

Allo stesso modo, se i tuoi semi sono troppo vicini alla superficie, c'è il rischio che si secchino prima di germogliare o che il seme emerga ma non riesca a liberarsi del suo guscio. La giusta via di mezzo è posizionare i semi a una profondità di circa 0,5–1cm e di coprirli con un po’ di terra.

5. TERRICCIO E VASI NON NUOVI O STERILIZZATI

Fra i principali fattori che inibiscono la germinazione dei semi ci sono i funghi. Il terriccio vecchio, riutilizzato e non sterilizzato probabilmente contiene muffe ed altri organismi nocivi come batteri e insetti.

I tuoi semi potrebbero non germogliare affatto o potrebbero emergere dal terreno ma morire pochi giorni dopo. Le piantine possono improvvisamente piegarsi e diventare marroni in uno stato di avvizzimento. Anche un'eccessiva quantità d’acqua, uno scarso drenaggio o la mancanza di aerazione aumenteranno le probabilità di non germogliare.

Soluzione: pianta i tuoi semi solo in una miscela sterilizzata (o nuova) che non contenga questi organismi nocivi. Ma il tuo substrato non è l'unica cosa che devi tenere d'occhio. Dovrai anche assicurarti che i tuoi contenitori siano puliti, poiché possono contenere muffe e altri agenti patogeni pericolosi. Se riscontri problemi con i funghi durante la germinazione, è meglio eliminare il seme e il terreno di coltura contaminato e ricominciare.

6. TROPPA UMIDITÀ

Se il substrato drena male, l'acqua in eccesso impedirà ai semi di accedere all'ossigeno e favorirà la crescita dei funghi. Puoi migliorare il drenaggio dell'acqua del tuo terriccio aggiungendo un po' di perlite. Inoltre assicurati sempre che i contenitori abbiano dei fori sul fondo per consentire all'acqua di defluire.

Se stai usando un coperchio per trattenere l'umidità, assicurati che ci siano dei buchi anche qui. Sollevalo di frequente per consentire il ricambio di aria. Rimuovi il coperchio non appena la tua piantina ha perso il guscio.

7. NON ABBASTANZA UMIDITÀ

Tenendo presente quanto sopra, i semi hanno bisogno di umidità per germogliare. Mantieni il terreno umido ma non bagnato. L'approccio migliore consiste nell'utilizzare uno spruzzatore manuale con un'impostazione di nebulizzazione fine. Utilizza un germinatore trasparente o una pellicola per evitare che il terreno si asciughi.

8. SEMI ANNEGATI

Ad alcuni coltivatori piace germinare i loro semi in un bicchiere d'acqua. Sebbene questo metodo sia tecnicamente praticabile, c'è il rischio che i semi anneghino se lasciati riposare troppo a lungo nell’acqua. I semi hanno bisogno di un buon apporto di ossigeno per crescere.

È invece preferibile germinare i semi direttamente nel terreno, o ancora meglio, utilizzare lo Starter Kit di Royal Queen Seeds.

9. PERMETTERE AI SEMI DI GERMINARE PER TROPPO TEMPO

Se permetti ai tuoi semi di germinare per troppo tempo, trapiantarli in modo sicuro diventerà difficile. La ragione di ciò è che più a lungo le radici sono esposte all'aria e alla luce, più è probabile che vengano danneggiate. Inoltre, più lungo è il fittone, maggiore è il rischio di danni accidentali durante il trapianto.

Tieni d'occhio i semi e i trapiantali quando il fittone misura al massimo 1–2cm.

10. SCARSA QUALITÀ DELL'ACQUA

L'acqua del rubinetto può andare bene per le piante di cannabis adulte, ma può essere un problema per semi e piantine. L'acqua del rubinetto contiene cloro, fluoro e sali che possono essere dannosi per la crescita sana e possono anche impedire totalmente la germinazione dei semi.

Utilizza acqua in bottiglia per la germinazione. Se devi usare l'acqua del rubinetto, riempi un secchio con acqua calda e lascialo riposare fuori per un giorno. Ciò consente al cloro di evaporare, quindi l'acqua risulta più sicura da usare in fase di germinazione.

11. TEMPERATURA TROPPO ALTA

Temperature eccessivamente elevate nell'ambiente di germinazione possono portare ad una crescita lenta e stentata, oltre poter asciugare il suolo. La temperatura ottimale per la germinazione dei semi è di 20–25°C.

Se stai germogliando in ambienti chiusi e le temperature sono troppo alte, prova a renderli più freschi con dei ventilatori o aprendo le finestre. Se il problema persiste, considera un condizionatore d'aria per la tua grow room in modo da tenere meglio a bada le temperature.

12. TEMPERATURA TROPPO BASSA

Allo stesso modo, quando le temperature sono troppo basse si può presentare tutta una serie di problemi, tra cui l'impossibilità dei semi di germinare. Le temperature fredde aumentano anche il rischio di malattie delle piante. Cosa fare? Se vuoi coltivare all'aperto, non esporre le piante troppo presto. Germina invece all’interno e lascia che le tue piantine crescano per alcune settimane.

Fai i controlli necessari per essere certo che le temperature siano abbastanza elevate per poter spostare le tue piante all'esterno. Di solito, vale la pena aspettare un paio di settimane per le temperature più calde primaverili!

TEMPERATURA TROPPO BASSA

13. TROPPA LUCE

I semi non hanno bisogno della luce per germogliare. Al contrario, troppa luce può ridurre la probabilità di germinare. Devi solo preoccuparti di fornire luce una volta che le tue piantine emergono completamente dal terreno. Assicurati di iniziare con una bassa intensità luminosa e di aumentarla gradualmente nel corso del tempo.

14. PARASSITI, UCCELLI, INSETTI…

Che tu ci creda o no, i semi di canapa sono un componente importante di molti tipi di becchime! Gli uccelli li adorano tanto quanto te. Ma gli uccelli non sono gli unici animali a cui fa piacere masticare i tuoi semi.

Tra le altre creature, le formiche sono particolarmente entusiaste di mangiare i fittoni dai semi germogliati. Per proteggere i tuoi semi, usa reti per uccelli, trappole per formiche e altre misure preventive come olio di neem o trappole per lumache. Controlla spesso i tuoi semi in modo da poter individuare le infestazioni e agire prima che diventino un problema.

15. TERRENO TROPPO COMPATTO

Se il terreno è troppo compatto, ciò può impedire al seme di germogliare. Il terreno compatto priva i semi di ossigeno e uno scarso drenaggio aumenta il rischio di malattie e muffe. Usando le mani (pulite), copri i semi con soltanto uno strato leggero di terreno.

16. TERRENO TROPPO SCIOLTO

Quando il terreno è troppo sciolto, il seme è circondato da troppa aria e quindi non può assorbire l'umidità correttamente. Dopo aver posizionato i semi, comprimi leggermente il terreno con le dita. Quando aggiungi la perlite per rendere il tuo terreno più arioso, arriva fino al 10–20%.

17. TERRENO TROPPO “CALDO”

Terreno troppo “caldo” significa che contiene troppi nutrienti. Questo è particolarmente importante per i semi e le plantule, poiché questi non hanno bisogno di sostanze nutritive. Per questo motivo, è meglio non dar loro da mangiare durante le prime settimane di crescita.

Molti terricci commerciali sono troppo caldi per la germinazione in quanto contengono livelli di nutrienti più adatti alla cannabis matura. Utilizza substrati “leggeri” per germogli o terricci non fertilizzati durante la germinazione.

18. VASI AFFOLLATI

Dopo aver germogliato i semi, le radici delle tue piante di cannabis vorranno avere ampio spazio per crescere, quindi assicurati di utilizzare vasi di dimensioni adeguate. Inoltre, coltiva solo un seme in ogni vaso in modo che non debbano competere per la luce o per i nutrienti disponibili nel terreno.

Se il tuo spazio o le tue risorse sono limitati, è meglio coltivare meno piante che possano prosperare piuttosto che farne troppe in una stanza affollata.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.