BRUCIATURA DA NUTRIENTI

La bruciatura da eccesso di nutrienti nella cannabis potrebbe essere chiamata "errore del principiante” oppure "eccesso di entusiasmo da fertilizzante". La bruciatura da nutrienti è un tipo di stress causato da sovralimentazione delle piante o da una miscela troppo forte di sostanze nutritive. I coltivatori principianti credono spesso che “più” è “meglio”. Questo è molto sbagliato. Spesso la bruciatura è causata da un semplice errore umano, ma fortunatamente questa situazione può essere risolta prima che danneggi irreparabilmente la tua coltivazione. Detto questo, un raccolto si può danneggiare in qualsiasi fase del suo sviluppo.

A differenza degli animali (inclusi gli esseri umani), le piante non aumentano di peso quando sono alimentate in eccesso. Dopotutto, le piante sono un tipo di organismo completamente diverso da noi, che richiede una serie equilibrata e continua di reazioni chimiche per vivere e prosperare. Cercare di ingrassarle con un'alimentazione supplementare è la via più veloce per una grossa delusione.

La bruciatura da nutrienti può essere causata da:

  • Miscela di nutrienti a concentrazioni più forti di quanto raccomandato durante qualsiasi fase di vita.
  • Eccesso di acqua; le piante hanno bisogno di un periodo asciutto per funzionare correttamente e accedere all'ossigeno.
  • Utilizzo troppo frequente di booster per la fioritura, o loro concentrazioni troppo elevate.
  • Utilizzo troppo frequente di stimolanti per la crescita, che possono causare nanismo e bruciature a causa dell'eccessivo assorbimento di sostanze nutritive.

Bruciatura Da Nutrienti Giallo Foglie Di Cannabis

IDENTIFICAZIONE

L'azoto è il principale elemento chimico contenuto nei prodotti nutritivi per la cannabis, soprattutto per la fase vegetativa. La tossicità dell'azoto causa rapidamente sintomi gravi.

Le prime indicazioni di accumulo di sostanze nutritive prima che avvenga la bruciatura possono essere:

  • Foglie di un verde molto profondo
  • Punte delle foglie verde brillante, giallastro, quasi fluorescente
  • Punte delle foglie piegate a 90°
  • Gambi e rami che diventano rossi, magenta o viola
  • Le foglie più giovani e le punte dei calici diventano gialle e poi si decompongono. A differenza della normale perdita di foglie che avviene durante la fioritura, le foglie sovrapposte che compongono l’infiorescenza rimangono “ingozzate”, ingialliscono e poi si seccano e si decompongono rapidamente.

Ulteriori indicazioni di una bruciatura da nutrienti sono le macchie gialle e bruciate sulle foglie. Questo sarà un fenomeno diffuso in quanto un eccesso di alimentazione colpisce in genere l'intera pianta. Piccole bruciature possono essere normali e non c’è quindi da preoccuparsi, ma quando l'ingiallimento si intensifica e si estende, allora è giunto il momento di intervenire. Una volta che le foglie cominciano ad arricciarsi e diventano scure, sono sicuramente perse.

La bruciatura da nutrienti può essere graduale se il sovradosaggio è solo leggermente più forte del normale. Può anche apparire rapidamente e proseguire per alcuni giorni. Il caso peggiore è un sovradosaggio cronico che provoca l'ingiallimento dell’intera pianta e un appassimento durante la notte con l'arricciatura delle foglie e una loro mancanza di turgidità. In questo caso, se la pianta è in fase vegetativa, ricomincia dal seme. Il recupero può essere impossibile o richiedere più tempo che ripartire da zero.

Anche i fiori possono essere influenzati dalla bruciatura dei nutrienti. Durante la fase di fioritura, la cannabis cambia il modo in cui utilizza le sostanze nutritive. La necessità di azoto scende quasi a zero, mentre la domanda di altri elementi come il calcio e il magnesio aumenta. Un sovradosaggio di qualsiasi tipo di composto provocherà lo stesso tipo di bruciatura.

Foglia Di Cannabis Bruciatura Da Nutrienti

COME RIMEDIARE

Una volta che il disturbo della tua pianta è stato identificato come bruciatura da nutrienti, rimuovi attentamente tutte le parti danneggiate. Taglia tutte le foglie danneggiate. Segui i grappoli di infiorescenze fino al loro ramo e cerca di essere sicuro di aver rimosso tutte le parti danneggiate. I fiori e le foglie morte marciranno. Esegui il più presto possibile un risciacquo del tuo substrato di coltivazione con acqua a pH bilanciato. Se utilizzi un serbatoio, verifica i livelli di pH e di EC e regolali usando acqua pulita.

Se prepari il tuo mix di irrigazione tutti i giorni, mettiti tranquillo, il meno è più con la cannabis. Tieni presente che si possono ottenere risultati soddisfacenti usando solo acqua per tutto il ciclo di vita della pianta.

Prima di tornare a un regolare programma di alimentazione, utilizza un tonico specifico per far tornare la pianta in salute. Saranno state colpite la biosfera delle radici e anche le parti verdi della pianta. I prodotti tonici con nitrato d'argento, acidi umici e fulvici, vitamine e minerali sono ideali per ripristinare lo stato di salute delle piante.

Quando si torna alla normale alimentazione, bisogna utilizzare solo tre quarti della concentrazione normale di nutrienti per evitare di bruciare nuovamente le piante. Queste riacquisteranno rapidamente il loro vigore e continueranno a crescere con forza. Ricorda di regolare il periodo di crescita per consentire un corretto recupero alle piante dopo il periodo di malattia. Aggiungere tempo alla fase vegetativa non danneggerà le piante. Se la bruciatura è avvenuta durante la fioritura o con ceppi autofiorenti dovrai solo accettare una resa inferiore al momento del raccolto.

Bruciatura Da Nutrienti Foglie Verdi Scure

PREVENZIONE

La prevenzione è sempre la migliore politica, quindi è una buona idea sviluppare abitudini che riducono le probabilità di errori. Prima di tutto, assicurati di utilizzare i corretti nutrienti per la fase di crescita. Anche in quel periodo, è saggio usare solo i tre quarti del dosaggio consigliato sulla scatola del prodotto. A volte, le raccomandazioni del produttore possono far funzionare le piante “al massimo”, e questo poi non lascia spazio a errori.

Utilizza un misuratore EC/pH per controllare ogni volta il carico di nutrienti, sia che innaffi a mano, sia con vasche automatizzate. Assicurati di sciacquare i sistemi idroponici, i substrati e il terreno per evitare la formazione di sali nella zona radicale.

Quando misuri le sostanze nutritive, utilizza un dispositivo di misurazione che abbia una capacità preimpostata. Se il mix è di 10ml per litro, utilizza un cucchiaio da cucina da 10ml, per esempio. Cerca di eliminare l’errore umano quanto più possibile. È molto facile il sovradosaggio se si sbaglia una tacca di misurazione su una brocca o un bicchiere. Fare i dosaggi a occhio è sempre rischioso, quindi assicurati di usare recipienti graduati.

Uno dei numerosi vantaggi della coltivazione biologica è che fornisce una zona “tampone” di microorganismi attorno al sistema radicale. Le piante coltivate in terra sono più resistenti all'eccesso di nutrimento e ad altri fattori di stress. Un terreno biologico ben preparato non ha bisogno di sostanze nutritive per l'intero ciclo di crescita, eliminando così il pericolo di bruciare.

La bruciatura da nutrienti può essere un problema cumulativo nel tempo o un disastro occasionale a seconda della quantità del sovradosaggio. L'individuazione precoce e la bonifica possono salvare il tuo raccolto. Non impazzire se le tue piante si bruciano. Beh va bene, puoi sclerare un po'. Quando hai finito segui questi semplici passi per riportare le tue piante alla salute e alla loro vitalità.

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out