Nel Regno Unito, circa 15 persone su 100 soffrono di almeno un attacco di emicrania ogni mese. Fino a poco tempo fa, le uniche alternative terapeutiche disponibili per l'emicrania erano una serie di farmaci, tra cui i medicinali da banco e gli antidolorifici da prescrizione. Tuttavia, quasi tutti questi farmaci, compresi i comuni medicinali da banco come l'ibuprofene, presentano effetti collaterali da lievi a gravi. Secondo i risultati di alcune recenti prove, la cannabis avrebbe la capacità di alleviare i sintomi dell'emicrania in modo sicuro ed efficace, e senza effetti secondari negativi.

CHE COSA SONO LE EMICRANIE E DA COSA SONO CAUSATE?

Le persone che soffrono di emicrania sono soggette a diverse forme di mal di testa che, talvolta, possono essere dolorosamente debilitanti. Insieme al mal di testa, aumenta la sensibilità alla luce e ai suoni e possono insorgere nausea e vomito. Le emicranie possono anche causare disorientamento e problemi di coordinazione. Nei casi più gravi, anche se rari, un attacco di emicrania può causare paralisi temporanee o perdita di coscienza. Il più delle volte, i sintomi durano alcune ore, ma in alcuni casi possono durare giorni. Per coloro che soffrono di emicrania, tali condizioni possono spesso compromettere gravemente la qualità della vita.

Nonostante sia piuttosto comune, sorprendentemente la scienza sa ancora poco sulle cause esatte di questo disturbo. Fino ad oggi, l'ipotesi più avallata è che sia provocato da diversi fattori fisiologici e ambientali.

Ciò che sappiamo è che le emicranie si verificano molto probabilmente da qualche parte nel tronco cerebrale e nel sistema nervoso, andando ad interagire con il nervo trigemino, il più grande nervo cranico che controlla le sensazioni di dolore, il controllo motorio e la segnalazione del dolore nel viso. Le cause scatenanti l'emicrania andrebbero quindi ad attivare i neuroni del nervo trigemino, influenzando così la dilatazione dei vasi sanguigni cerebrali che, a loro volta, attivano i recettori incaricati del dolore e delle infiammazioni. Alcuni medici specializzati in questo campo sostengono che l'emicrania possa anche derivare da squilibri nei livelli di serotonina, una sostanza chimica presente nel nostro organismo che svolge un importante ruolo nelle vie di segnalazione del dolore. Inoltre, è anche possibile che alcune persone siano geneticamente più propense a manifestare questi disturbi rispetto ad altre.

Cannabis Emicrania

COME AGISCE LA CANNABIS SUL NOSTRO CORPO?

All'interno di tutto il corpo umano si estende il sistema endocannabinoide (SEC). Il SEC è un sistema biologico costituito dagli endocannabinoidi (cannabinoidi prodotti dall'organismo che si legano ai recettori dei cannabinoidi) e dai recettori proteici dei cannabinoidi distribuiti nel sistema nervoso centrale e nel cervello. Il sistema endocannabinoide svolge un ruolo importante nella regolazione di molte funzioni corporee, come dolore, digestione, appetito e umore.

Secondo alcune ricerche, i fitocannabinoidi presenti nella cannabis, come il THC e il CBD, sarebbero in grado di legarsi[1] (o di influenzare in qualche modo) questi recettori distribuiti nel nostro corpo, esattamente come fanno gli endocannabinoidi. Ciò suggerisce che i composti della cannabis potrebbero quindi influenzare i meccanismi con cui il SEC regola le funzioni corporee, incluso il controllo del dolore[2]. Qui di seguito esaminiamo una di queste ricerche, analizzando più nel dettaglio l'argomento su cannabis ed emicranie.

STUDI SULL'EFFICACIA DELLA MARIJUANA TERAPEUTICA CONTRO LE EMICRANIE

Il campo di ricerca sugli usi medicinali della cannabis è ancora agli inizi. Tuttavia, con le leggi sempre più permissive nei confronti dell'uso della cannabis a fini terapeutici, stiamo assistendo ad un significativo aumento degli studi sulla marijuana terapeutica e sui suoi effetti, nonché sui meccanismi potenzialmente efficaci contro l'emicrania.

Un'analisi retrospettiva pubblicata nel 2016 analizzò gli effetti della cannabis tra persone affette da emicrania[3]. I ricercatori esaminarono 121 adulti con diagnosi primaria di mal di testa a cui i medici consigliarono l'uso di farmaci specifici per l'emicrania o cannabis terapeutica.

Secondo i risultati ottenuti dai ricercatori, la cannabis terapeutica fu in grado di ridurre significativamente il numero di attacchi di emicrania da 10,4 a 4,6 al mese. Tuttavia, ribadirono anche la necessità di condurre ulteriori studi per esplorare l'esatta relazione di causa-effetto tra emicrania e cannabis terapeutica, suggerendo di realizzare nuove ricerche su un numero maggiore di varietà, formulazioni e dosi di marijuana, al fine di comprendere meglio gli effetti terapeutici per trattare e prevenire le emicranie.

In un altro studio[4] presentato nel 2017 durante il _Congress of the European Academy of Neurology_, alcuni ricercatori italiani portarono solide argomentazioni a favore dell'uso della cannabis terapeutica per trattare e prevenire le emicranie in futuro.

Esaminando un gruppo di 48 persone affette da emicrania cronica, i ricercatori somministrarono diverse dosi di una soluzione contenente THC e CBD (i due principali cannabinoidi attivi presenti nella cannabis). Secondo i risultati ottenuti, con una dose di 200mg assunta per via orale i dolori emicranici acuti diminuivano di un 55%, un dato molto simile a quello dello studio sopra menzionato. In media, i pazienti riportarono una riduzione del 40% dei loro attacchi mensili di emicrania ed una riduzione di circa il 43% nell'intensità del dolore. Oltre a ridurre la frequenza delle emicranie, molti pazienti notarono anche altri benefici, come un calo dei dolori muscolari e di stomaco.

Cannabis Migraine

DRONABINOL (MARINOL) CONTRO LE EMICRANIE: PIÙ CONTRO CHE PRO

Il Dronabinol è una forma sintetica di THC introdotta sul mercato all'inizio degli anni '80 con il nome di Marinol e Syndros. È un farmaco da prescrizione legalmente venduto negli Stati Uniti e in altri Paesi, inizialmente prescritto per i sintomi dell'AIDS, ma ampiamente usato per altri problemi di salute caratterizzati da dolore cronico, come la sclerosi multipla.

Acclamato come uno dei primi farmaci legali a base di cannabinoidi, il Dronabinol non si è rivelato la cura miracolosa in cui molti avevano riposto le loro speranze.

Alcuni pazienti dicono che il Dronabinol non ha alcun effetto su di loro, o che lo trovano fin troppo forte e non gradiscono il fatto di non poter controllare gli effetti collaterali, come avviene invece con il tipico "high" indotto dal THC. Molte persone hanno inoltre riferito che l'assunzione di Dronabinol causa nausea, vertigini e sonnolenza. Oltre alla lista piuttosto lunga di effetti collaterali indesiderati, il Dronabinol presenta un importante svantaggio per chi soffre di emicrania: può richiedere più di due ore per fare effetto. Siccome le emicranie possono verificarsi all'improvviso, la lunga attesa per avvertire il sollievo è un grosso inconveniente. Inoltre, risulta che il Dronabinol abbia anche la capacità di peggiorare la nausea, rendendo il farmaco particolarmente problematico per i malati. Infine, il Dronabinol è anche molto costoso.

LA VAPORIZZAZIONE PUÒ ESSERE LA MIGLIORE ALTERNATIVA PER TRATTARE LE EMICRANIE?

Rispetto alla discutibile efficacia e agli effetti collaterali del Dronabinol e di altri prodotti farmaceutici specifici per le emicranie, la vaporizzazione (o anche solo fumare) potrebbe essere la migliore soluzione. La vaporizzazione della cannabis non solo aiuta ad alleviare il mal di testa in sé, ma può anche ridurre la nausea e gli altri sintomi legati a questo disturbo. Inoltre, gli effetti rilassanti della cannabis sono altrettanto benefici perché riducono lo stress, una delle cause scatenanti delle emicranie.

QUALI VARIETÀ DI CANNABIS POSSONO RIDURRE LE EMICRANIE E I MAL DI TESTA?

Al giorno d'oggi, i consumatori di cannabis terapeutica e gli appassionati dell'uso ricreativo hanno a loro disposizione un mercato con un'ampia scelta di varietà di cannabis. Queste piante differiscono tra loro non solo per sapori e morfologia, ma anche per concentrazioni di cannabinoidi e terpeni. Ecco un elenco delle varietà di cannabis capaci di alleviare i sintomi dell'emicrania.

WHITE WIDOW 

La White Widow, così chiamata per il suo magnifico velo biancastro composto da scintillanti tricomi, è una delle varietà di cannabis più leggendarie del mondo. Molti considerano questo bilanciato ibrido 50/50 indica/sativa come una delle più affidabili e migliori piante da coltivare e fumare. Offre un "high" cerebrale incredibilmente potente, quasi psichedelico, ma allo stesso tempo molto rilassante. I suoi sapori sono rinfrescanti e molto piacevoli, con note di pino e sentori di agrumi. Con il 19% di THC, la White Widow può essere un'ottima scelta per lenire l'arrivo di un'emicrania.

White Widow

White Widow
White Widow S1
450 - 500 gr/m2
60 - 100 cm
8 - 10 Settimane
THC: 19%
Sativa 50% Indica 50%
550 - 600 gr/plant
150 - 190 cm
Inizio Ottobre
Frastornante, Potente

Acquista White Widow

OG KUSH

La OG Kush è un grande classico tra le varietà più apprezzate da molti consumatori di cannabis. I fan più devoti amano questa pianta per la tipica intensità OG del suo fumo e il suo leggero tocco citrico. Ma ciò che la gente ama di più di questa indica al 75% è la sua immensa potenza. I suoi effetti sono estremamente rilassanti su corpo e mente. Ciò rende questa emblematica varietà della costa occidentale statunitense una grande favorita tra i consumatori terapeutici che cercano sollievo dai sintomi fisiologici della loro emicrania.

OG Kush

O.G. Kush
Chemdawg x Lemon Thai x Pakistani Kush
425 - 475 gr/m2
90 - 160 cm
7 - 9 Settimane
THC: 19%
Sativa 25% Indica 75%
500 - 550 gr/plant
180 - 220 cm
Ottobre
Calmante, Confortante

Acquista O.G. Kush

CHOCOLATE HAZE

La popolare Chocolate Haze è una sativa quasi pura (95%), perfetta per tutti coloro che soffrono di disturbi come artrite, dolori muscolari, stress ed emicranie. I suoi effetti sono estremamente forti, ma piacevolmente stimolanti e cerebrali. Il suo "high" solare ed ottimista la rende anche una buona scelta per chi cerca di risollevare il proprio umore. Vi coccolerà con il suo caratteristico sapore di cioccolato che si fonde con fragranze dolciastre e di terra.

Chocolate Haze

Chocolate Haze
OG Chocolate Thai x Cannalope Haze
475 - 525 gr/m2
90 - 160 cm
9 - 11 Settimane
THC: 20
Sativa 95% Indica 5%
450 - 500 gr/plant
150 - 200 cm
Fine ottobre
Pesante

Acquista Chocolate Haze

SOUR DIESEL 

La Sour Diesel è una delle varietà più famose del mondo, e non solo per i suoi particolari sapori molto apprezzati dagli appassionati di cannabis. Originaria della soleggiata California, questo ibrido prevalentemente sativa produce un fumo incredibilmente potente e molto aromatico, dove le note di carburante si fondono con sapori aciduli e di erbe. Con il 19% di THC, provoca un potente effetto corporeo molto indicato per calmare il mal di testa ed alleviare lo stress.

Sour Diesel

Sour Diesel
Original Diesel x (Northern light x Shiva x Hawaiian)
475 - 525 gr/m2
90 - 160 cm
10 - 11 Settimane
THC: 19%
Sativa 70% Indica 30%
550 - 600 gr/plant
150 - 200 cm
Fine ottobre
Fisicamente Rilassante, Lucido

Acquista Sour Diesel

GREEN CRACK PUNCH

La Green Crack Punch è una varietà di cannabis davvero speciale. Creata incrociando una Green Crack (una genetica nota per i suoi effetti stimolanti ed energizzanti) con una Purple Punch (una varietà di per sé già molto potente), la Green Crack Punch è una potentissima indica molto rilassante. La combinazione di queste due varietà crea un "high" fantastico. Vi sentirete più motivati ed energici, mentre il vostro corpo si rilasserà dalla testa ai piedi. Con i suoi potenti effetti (alimentati da un 20% di THC), questa indica al 60% è la scelta ideale per i consumatori che desiderano provare una varietà flessibile da dosare durante il giorno.

Green Crack Punch

Green Crack Punch
Green Crack x Purple Punch
450 - 500 gr/m2
90 - 160 cm
8 - 9 Settimane
THC: 18%
Sativa 60% Indica 40%
550 - 600 gr/plant
180 - 220 cm
dal 15 Settembre fino alla fine del mese
Calmante, Euforizzante

Acquista Green Crack Punch

Disclaimer medicoLe informazioni elencate, riferite, o aventi link provenienti da questo sito sono destinate esclusivamente a scopi educativi e non forniscono consulenza professionale medica o legale. Royal Quees Seeds non ammette, sostiene o promuove l'uso di sostanze legali o illegali.

Royal Queen Seeds non può essere ritenuta responsabile per i materiali ai quali fanno riferimento le nostre pagine, o per pagine delle quali forniamo link che ammettano, sostengano o promuovano attività o uso di sostanze legali o illegali. Si prega di consultare il proprio medico o un professionista sanitario prima di utilizzare qualsiasi prodotto o metodo elencato, descritto o avente link con questo sito web.

External Resources:
  1. Cannabinoid Receptors and the Endocannabinoid System: Signaling and Function in the Central Nervous System https://www.ncbi.nlm.nih.gov
  2. Role of the Cannabinoid System in Pain Control and Therapeutic Im...: Ingenta Connect https://www.ingentaconnect.com
  3. Effects of Medical Marijuana on Migraine Headache Frequency in an Adult Population - PubMed https://www.ncbi.nlm.nih.gov
  4. EAN 2017: Cannabinoids suitable for migraine prophylaxis https://www.neuro-central.com
Liberatoria:
Questo contenuto è solo per scopi didattici. Le informazioni fornite sono state tratte da fonti esterne.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.