CHE COS’È UN GRATICCIO?

Un graticcio è una rete incorniciata o una rete con uno schema reticolare. Si può posizionare in modo orizzontale o verticale per aumentare lo spazio di coltivazione disponibile e la penetrazione della luce in un qualsiasi giardino di cannabis. Indoor oppure outdoor, c’è sempre spazio per un graticcio. L’idea è quella di piegare ed intrecciare i germogli attraverso i buchi della struttura. Questo permette al coltivatore di incrementare drasticamente le rese. Più germogli equivalgono a più frutti. Inoltre, il graticcio permette al coltivatore di manipolare la crescita della pianta ed alterarne la forma per adattarla nel modo migliore nel suo giardino di cannabis.

Frutti Per Trellising

LE ORIGINI DELLA COLTIVAZIONE CON IL GRATICCIO

La realtà è che in verità nessuno sa dai chi e quando fu inventato il graticcio. Abbiamo referenze di coltivazioni con la tecnica del graticcio dai tempi romani. Quindi, sono i romani a meritarsi il credito? O forse, hanno conquistato ed ucciso le persone che lo hanno inventato per poi prendersi i loro giardini? In ogni caso, possiamo essere certi che la sua nascita in Europa ha coinciso con la nascita della palmetta durante il Rinascimento. Più tardi, la palmetta ispirò l’LST.

Il leggendario architetto del paesaggio francese Andre Le Notre, progettò i giardini della Reggia di Versailles ed era un grande fan dei graticci. Infatti, i graticci erano ovunque ed abbellivano sia l’interno che l’esterno della maggior parte della reggia, solamente come decorazione. Questo stile architettonico è conosciuto come trelliage.

Notizia Collegata
Low Stress Training

COME COLTIVARE LA CANNABIS SUL GRATICCIO

Al giorno d’oggi, puoi comprare o costruire un graticcio spendendo veramente poco. All'aperto, i pali e le montature in legno sono il materiale più comune per via della loro durabilità. Indoor, i materiali di scelta sono il nylon e plastica. In entrambi i casi, il principio rimane lo stesso. Alla fine si tratta solamente di una cornice a rete. Per quanto riguarda la sua robustezza, questa dipende dall’ambiente di coltivazione e dalle dimensioni delle tue piante. Comunque, la rete può funzionare bene sia indoor che outdoor, basta che sia ben fissata sul posto.

L’unica difficolta è la necessità di avere un adeguato livello di conoscenza nella coltivazione. La coltivazione sul graticcio va a braccetto con svariate di tecniche di potatura e di piegatura. Il topping, l’LST, la defogliazione e il lollipopping sono essenziali per ottenere il massimo dal tuo graticcio. Non tuffarti a coltivare con questa tecnica fino a quando non avrai le capacità ed il tempo per occupartene. Coltivare con il graticcio è un lavoro intenso.

Struttura A Traliccio Per Piante Di Cannabis

COLTIVAZIONE CON GRATICCIO VERTICALE

Il concetto di “muro vivente” si può applicare alla cannabis grazie al graticcio verticale. Sono più propensi i coltivatori outdoor ad utilizzare questo metodo. Un graticcio verticale attaccato ad un muro esterno favorirà una crescita verticale tipo vite. Indoor è meno comune. Tuttavia, viene utilizzato in forma cilindrica nelle operazioni di coltivazione personalizzata. Queste unità sono indirizzate ai coltivatori commerciali che hanno in casa centinaia di piante legate nelle pareti esterne con le lampade di coltivazione nel centro.

COLTIVAZIONE CON GRATICCIO ORIZZONTALE AKA IL METODO SCROG

Lo ScrOG, o metodo “screen of green”, è il graticcio standard orizzontale amato dai coltivatori indoor. Lo ScrOG è d’obbligo per quelli che vogliono un raccolto comparabile, o a volte superiore, al SOG ma con molte meno piante. I potatori ed allenatori di piante con esperienza che vogliono alzare di livello i loro raccolti utilizzeranno sempre lo ScrOG nel loro giardino.

Cannabis SUl Graticcio

La crescita vegetativa è il momento in cui bisogna rendere cespugliose le piante di cannabis. Solitamente, due settimane prima del cambio al periodo di fioritura, il coltivatore installa sopra le piante una rete con un pattern di quadrati delle dimensioni di 5cm. Questo è solamente l’inizio. Il processo di piegatura ed intreccio dei germogli continuerà fino a metà fioritura.

Sotto la rete la crescita va sfoltita. Questo coinvolge la rimozione di materiale fogliare utilizzando la tecnica lollipopping, circa nella terza settimana di fioritura. L’energia della pianta si concentrerà nella produzione di cime nel punto giusto, sopra la rete. I coltivatori devono assicurarsi che venga mantenuta la distanza ottimale della luce, in modo che vengano illuminate più cime possibili. La defogliazione sopra la rete deve essere strategica. Non devi far stressare le tue piante, ma non devi neanche lasciare che le foglie prendisole oscurino i fiori. La potatura deve essere un processo continuo e minimalista.

Oltre al vantaggio ovvio di ottenere una quantità maggiore di cime appiccicose da meno piante, il graticcio migliora anche la qualità. Infatti, il raccolto e di quasi esclusivamente cime grosse. Tutti amano le cime grosse invece delle piccole—non importa la genetica.

All'aperto traliccio di cannabis

ALBERI DI ERBA OUTDOOR

Gli alberi di erba nel Southern Oregon portano il graticcio al massimo livello. Con i limiti di 6 piante per i consumatori a scopo medico e di solamente 4 piante per i consumatori a scopo ricreazionale, per via della Legge dello Stato, i coltivatori dell’Oregon devono ottenere il massimo dalle loro coltivazioni. I maestri della coltivazione della marijuana come Lambsbread, coltivano mostri di oltre 3m di altezza e larghezza con conformazioni piatte e tentacolari. Le sue piante di cannabis sono così grandi che ha bisogno di una scala per montare il graticcio.

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out