Sapere quando passare una pianta di cannabis dalla fase vegetativa a quella di fioritura è uno dei fattori più importanti per garantire il successo di una coltura. Anticipare troppo la fioritura può ridurre le rese complessive, mentre aspettare troppo può comportare una crescita eccessiva delle piante o una bruciatura delle cime. La decisione di passare dalla fase vegetativa a quella di fioritura dovrebbe sempre basarsi sull'attenta considerazione di numerosi fattori, come l'età della pianta, l'altezza massima che si può raggiungere all'interno della coltura, il tipo di varietà che sta crescendo, la fonte da cui si è sviluppata la pianta (da seme o da clone) e il metodo di coltivazione usato.

Prima di procedere, un coltivatore dev'essere a conoscenza di tutti questi fattori e condizioni che potrebbero influire sul prodotto finale. Siccome ogni coltura è unica, bisogna fare molta attenzione prima di copiare i metodi e le tecniche adottati da altri coltivatori. Infatti, potreste ottenere risultati drammaticamente diversi da quelli sperati.

L'ETÀ DELLE PIANTE IMPORTA?

Non del tutto. Alcuni coltivatori ritengono che le piante coltivate a partire da semi dovrebbero crescere per 60 giorni in fase vegetativa. Tuttavia, questo non è necessariamente vero. È importante ricordare che le giovani piantine non possono iniziare a fiorire correttamente prima di 2–3 settimane di crescita. Tuttavia, se si parte da cloni, l'età non è più un problema e i coltivatori possono passare alla fase di fioritura non appena i cloni hanno sviluppato un solido sistema radicale.

In condizioni ottimali, le piante dovrebbero essere mantenute in fase vegetativa per circa 60 giorni. Questo margine dovrebbe dare alle piante sufficiente tempo per massimizzare le rese e acclimatarsi alle condizioni di crescita. Questo è molto importante perché le complicazioni e gli errori sono molto più difficili da risolvere durante la fase di fioritura. Va comunque notato che questo intervallo di tempo è solo una raccomandazione. Se la resa massima non è una priorità o se le condizioni di crescita non consentono una fase vegetativa così lunga, le piante possono passare a fioritura molto prima dei 60 giorni.

Vegetativo alla fioritura

FATTORE #1: ALTEZZA MASSIMA DELLE PIANTE

Uno dei fattori più importanti da considerare è la quantità di spazio disponibile per le piante. Più a lungo vengono mantenute le piante in fase vegetativa e più alte diverranno. Ciò significa che una crescita vegetativa troppo lunga in uno spazio ristretto può creare situazioni di crescita eccessiva. Le piante troppo alte possono avvicinarsi pericolosamente alle lampade e, di conseguenza, subire danni. Preferibilmente, non dovrete mai lasciare che una pianta si avvicini oltre i 30cm alle lampade soprastanti. Si tratta comunque di una stima approssimativa. Tuttavia, a distanze più ravvicinate i coltivatori rischiano di bruciare o cuocere le infiorescenze.

Assicuratevi di considerare la potenza delle lampade nelle vostre colture. Alcune lampadine sprigionano più calore rispetto ad altre e questo influirà sicuramente sulla distanza minima da mantenere tra piante e luci. Inoltre, i tempi di fase vegetativa possono dipendere anche dal tipo di varietà che si sta coltivando.

FATTORE #2: VARIETÀ INDICA O SATIVA?

Le differenze genetiche tra le varietà indica e quelle sativa devono essere considerate al momento di passare alla fase di fioritura. Ciò è dovuto al loro diverso comportamento di crescita durante la fioritura. Le varietà indica sono normalmente più piccole, tozze e compatte rispetto alle loro controparti sativa. In genere, aumentano la loro altezza di un 25–50% durante la fase di fioritura. Le sativa, invece, sono conosciute per la loro esuberante crescita anche in fase di fioritura, che le porta a raggiungere altezze considerevoli. Normalmente, dal giorno in cui vengono forzate a fiorire fino al momento del raccolto, le piante sativa raddoppiano la loro altezza.

Tenete presente che queste caratteristiche si applicano alle varietà sativa e indica pure. Nella maggior parte dei casi, invece, le varietà vendute in commercio mostrano caratteristiche tipiche di entrambe le genetiche, non trattandosi di piante al 100% indica o sativa. Quindi, se usate ibridi, accertatevi di controllare il loro corredo genetico in modo da avere un'idea più precisa del loro comportamento di crescita. Come regola generale, gli ibridi possono raddoppiare le altezze che hanno raggiunto alla fine del loro stadio vegetativo.

I ceppi Sativa o Indica crescono a velocità diversa

FATTORE #3: CLONI O SEMI?

Anche il metodo di coltivazione influirà sul momento più opportuno per forzare la fioritura. La differenza tra coltivare partendo da seme o da clone influenzerà il tasso di crescita del sistema radicale delle piante. Se la pianta non ha sviluppato un apparato radicale solido, allora possono sorgere problemi e complicazioni durante la fase di fioritura.

I cloni tendono a crescere molto velocemente, costringendo i coltivatori a forzare la fioritura in base alle dimensioni delle piante. Tuttavia, bisognerebbe anche considerare che i cloni richiedono tempo per stabilizzarsi prima di iniziare a fiorire. La fioritura delle giovani piantine può essere anticipata di diversi giorni, ma prima devono comunque crescere in fase vegetativa per almeno 2–3 settimane.

FATTORE #4: METODI DI COLTIVAZIONE

Anche il metodo di coltivazione può influire direttamente sul passaggio dalla fase vegetativa a quella di fioritura. Ne esistono di diversi tipi: Sea Of Green (SOG), Screen Of Green (ScrOG), Lollipopping e Super Cropping. A seconda del metodo che sceglierete, i tempi per avviare la fioritura possono variare.

  • Sea Of Green (SOG)

Questo metodo consiste nell'anticipare la fioritura delle piante in modo da forzarle a produrre un'unica e grande cima. Questa tecnica viene solitamente applicata alle varietà indica, che crescono meglio l'una attaccata all'altra. Quando si adotta questo metodo, le piante dovrebbero passare a fioritura quando raggiungono i 15-30cm d'altezza.

  • Screen Of Green (ScrOG)

Questo metodo consiste nel porre una rete sopra le piante in posizione orizzontale. Normalmente viene fissata ad una distanza di 30–60cm dalla base delle piante. In questo modo saranno costrette a crescere attraverso la rete. Quando si adotta questa tecnica, le piante devono essere mantenute in fase vegetativa per più settimane rispetto al SOG.

Sea of Green e Screen of Green, SOG vs SCROG

  • Lollipopping

Il Lollipopping è una tecnica che comporta la rimozione dei rami più bassi che ricevono poca luce. Poiché le piante hanno bisogno di luce per crescere, queste zone tendono a produrre cime più piccole e a togliere energie che potrebbero essere usate meglio altrove. Rimuovendo le foglie e i rami inferiori, la pianta potrà convogliare maggiori energie verso la crescita delle cime superiori, che diverranno così più grandi e compatte. Quando si adotta questa tecnica, il passaggio a fioritura dipende dalle altezze raggiunte dalle piante. Normalmente, le sativa vengono passate a fioritura quando hanno raggiunto i 30–45cm, siccome tendono a crescere molto durante la fase di fioritura. Le indica sono invece forzate a fiorire quando raggiungono circa i 100cm, dando loro più tempo per crescere in fase vegetativa.

  • Super Cropping

Questo metodo è stato ideato per aumentare la produzione di cime da un numero minimo di piante. Pertanto, le piante coltivate con questa tecnica devono essere mantenute in fase vegetativa per tempi più lunghi. Il Super Cropping consiste nel piegare verso il basso i rami superiori in modo da consentire alla luce di raggiungere anche le parti inferiori. Ciò permette di tenere sotto controllo le altezze durante la crescita e di allungare la fase vegetativa di qualche settimana.

Lollipopping e Super Cropping

CONSIDERAZIONI PER L'OUTDOOR

In genere, i coltivatori outdoor lasciano fiorire le loro piante in modo naturale, senza intervenire. Ciò si verifica di solito nella seconda metà dell'estate, quando le giornate si accorciano a meno di 12 ore di luce solare. All'aperto bisogna sempre evitare che le piante ricevano luce nelle ore notturne. Ciò include fonti luminose come luci da giardino, lampioni o faretti.

Tuttavia, le piante coltivate outdoor non devono essere necessariamente abbandonate a se stesse. Analogamente alle colture indoor, le piante possono essere forzate a fiorire a causa di variazioni nelle condizioni di crescita. In alcune zone climatiche le piante non hanno tempo sufficiente per fiorire prima dell'inverno, mentre in altre può essere necessaria una fioritura forzata per tenere sotto controllo le dimensioni. Inoltre, alcuni coltivatori optano per la fioritura forzata al fine di ottenere più raccolti in una sola stagione.

Qualunque sia il motivo, forzare all'aperto la fioritura delle piante è un processo piuttosto semplice. I coltivatori outdoor sono soliti farlo comprendo le piante e, di conseguenza, riducendo la loro esposizione alla luce solare. In una serra è sufficiente coprire tutta la superficie soprastante la zona di coltivazione.

COSA ASPETTARSI DALLA FASE DI FIORITURA

Per la maggior parte delle varietà di cannabis, il periodo di fioritura dura dalle 7 alle 10 settimane. Ciò che accadrà durante questo periodo varierà di settimana in settimana e da varietà a varietà. Per avere ulteriori informazioni sul periodo di fioritura, date un'occhiata alla guida Royal Queen Seeds sulla fase di fioritura settimana per settimana.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.