Fino ad oggi, l'origine precisa della OG rimane avvolta nel mistero. A seconda della fonte, scoprirai che la varietà originale fu allevata in Florida all'inizio degli anni '90, o che ebbe origine a Los Angeles nel 1996 quando Matt "Bubba" Berger la portò al famoso coltivatore Josh D. Altri dicono che è una varietà “clone-only”, legata alla leggendaria Chemdawg trovata in un sacchetto di erba acquistato ad un concerto dei Grateful Dead negli anni '80. Vedi, è piuttosto complicato. Ma è anche parte di ciò che rende questa varietà così affascinante.

LE GENETICHE DELLA OG KUSH

Le genetiche della OG Kush sono ancora più discusse. Infatti, viene addirittura contestato se la OG Kush contenga o meno genetiche proveniente catena montuosa dell’Hindu Kush! Ma se credi alla storia originale della Florida, la OG Kush è un incrocio di una varietà della California del Nord con una varietà dell'Hindu Kush. Molte banche dei semi moderne affermano che la OG Kush sia un incrocio tra Chemdawg, Lemon Thai e Pakistani Kush, ma molte persone sembrano credere nella teoria del seme trovato nel sacchetto di erba, il che significa che la OG Kush è fondamentalmente un fenotipo speciale della Chemdawg che è diventato ulteriormente stabilizzato e raffinato col passare degli anni. Un fatto coerente in queste storie della sua origine è l'inclusione di qualche forma di Chemdawg, quindi si potrebbe supporre che le sue genetiche formino una porzione della leggendaria OG.

Oggi, la maggior parte delle versioni di OG Kush, come SFV OG, Larry OG, Tahoe OG, Ghost OG, eccetera, sono probabilmente solo fenotipi specifici dell'OG originale. 

Un altro aspetto che ha suscitato un po' di discussioni è l'origine della sigla "OG". All'inizio, molti credevano che rappresentasse "Original Gangster", che sicuramente era dovuto in parte alla scena rap della West Coast che ha rapidamente adottato la varietà come erba di prima scelta. Oggi, sembra essere una cosa risaputa che "OG" in realtà significa "ocean grown", riferendosi alla presunta origine della varietà nella West Coast della California.

È interessante notare che, quando si parla delle caratteristiche della OG Kush, bisogna tenere presente che esiste un ampio spettro di versioni e fenotipi di questa varietà. Questo perché le genetiche reali rimangono ancora un mistero. Quindi, non sappiamo con sicurezza quali genetiche compongano la OG Kush "pura". Ad esempio, a seconda della storia sull’origine a cui crederai, la varietà mostrerà caratteristiche più indica o sativa, oppure sarà più facile/difficile da coltivare. Ma nel complesso, sono state tracciate alcune consistenze tra questi fenotipi.

OG KUSH: ASPETTO ED ODORE

La OG Kush è nota per il suo aspetto gradevole e l'aroma pungente. È importante ricordare che le singole piante della stessa varietà possono variare di colore per via di illuminazione, nutrizione, temperatura ed altri fattori ambientali. In media però, i fiori della OG Kush tendono ad avere un colore verde lime intenso. Le cime della pianta presentano un’abbondante quantità di resina, che è in parte il motivo della sua popolarità. Le cime di solito hanno un aspetto denso, ampio e compatto.

L'aroma di questa varietà è un'altra caratteristica interessante. L'aroma viene ampiamente considerato in possesso di una forte componente di agrumi, che può dare credito ai presunti legami genetici della OG con la Lemon Thai. Tuttavia le cose sono un po' più complesse. Il profilo dei terpeni si appoggia pesantemente sul lato terroso, simile a quello del carburante, ed acido che accompagna le sfumature di limone, ricoprendo completamente la bocca con il suo gusto fresco, delizioso e quasi irresistibile. Secondo alcune persone, la fragranza in sé è abbastanza potente da farti sentire come se soffocassi. Questo non è certo un odore delicato o facilmente mascherabile, il che può rendere la OG Kush scomoda da portare in giro o in viaggio.

GLI EFFETTI DELLA OG

La OG Kush è una campionessa della scena della marijuana medica. Nelle regioni in cui l'uso della cannabis medica è consentito dalla legge, i dispensari hanno difficoltà a mantenere questa varietà nei magazzini. Quest’erba è molto forte, con un contenuto medio di THC del 20%. Tuttavia, sono stati registrati esemplari singoli con un contenuto di THC del 25% ed oltre. Come la maggior parte delle varietà dal potenziale terapeutico, la OG Kush si rivela estremamente utile per un'enorme varietà di disturbi, sia cronici che acuti:

 

 

Come accennato in precedenza, gli effetti della OG Kush possono variare notevolmente a seconda del fenotipo o genetica della varietà che fumi. Mentre alcuni considerano la varietà una variante potente a dominanza indica, altri evidenziano le proprietà cerebrali, stimolanti, euforiche e creative di uno sballo più a dominanza sativa. Ma in entrambi i casi, il consenso generale è che la OG Kush è una fumata dannatamente forte e potente, adatta a varie situazioni e diversi tipi di amanti della cannabis. I novellini potrebbero fare solo pochi tiri e ritrovarsi catapultati in paradiso, mentre i più esperti possono ancora raggiungere quello sballo potente che stanno cercando. Sembra che la composizione speciale dei cannabinoidi e terpeni della OG Kush abbia la capacità di far sballare anche i fumatori esperti. Sicuramente si può affermare che la OG Kush sia un ibrido superbo, indipendentemente dal fatto che le sue genetiche siano leggermente più inclinate verso un lato.

POPOLARITÀ

Tuttavia, la popolarità della OG Kush non si limita solo ai pazienti medici ed ai "normali" fumatori ricreativi. La sua potenza e gli attributi visivi l'hanno portata ad uno status leggendario. La varietà viene spesso citata nella musica ed è stata sostenuta da personaggi famosi come Snoop Dogg, Wiz Khalifa, A$AP Rocky, Dr. Dre, Brisco, i Cypress Hill e innumerevoli altre grandi star dell'hip-hop. Inoltre, anche molti attori amano fumare questa varietà. Ad esempio, recentemente si è scoperto che Amanda Bynes ha twittato la sua intenzione di fumarne un po’. Esistono persino varianti della genetica che prendono il nome da grandi star di Hollywood come la Charlie Sheen OG, Lin Sanity OG e Blue Ivy OG Kush, che prende il nome dalla figlia di Jay-Z e Beyoncé.

COLTIVARE LA OG KUSH

Come accennato in precedenza, le caratteristiche di coltivazione della OG Kush dipendono fortemente dai semi che acquisti. Da un lato, alcune persone scoprono che la OG Kush è una delle varietà di cannabis più semplici da coltivare, che richiede solo una moderata capacità di giardinaggio e produce rese abbondanti. Ma poi nuovamente, ci sono quelli che hanno problemi durante la coltivazione di questa varietà. Considerano la pianta piuttosto schizzinosa, con una resa bassa nelle mani sbagliate. 

OG KUSH

OG Kush

OG Kush

Genetic background Chemdawg x Lemon Thai x Pakistani Kush
Yield indoor 425 - 475 gr/m2
Height indoor 90 - 160 cm
Flowering time 7 - 9 weeks
THC strength THC: 19% (aprox.) / CBD: Medium
Blend 25% Sativa, 75% Indica, 0% Ruderalis
Yield outdoor 500 - 550 g/per plant (dried)
Height outdoor 180 - 220 cm
Harvest time October
Effect Relaxing and full of flavour
 

Buy OG Kush

Indipendentemente da ciò, solitamente le piante non sono le più veloci nella fase vegetativa, ma alla fine crescono bene. In un ambiente di coltivazione indoor, questa varietà può raggiungere un'altezza media di 90–160cm, a volte diventando anche più grande. Diventerà più alta se coltivata all'aperto, ma la qualità, la potenza e la resa saranno sempre le migliori nelle regioni con clima caldo e molto sole, forse vicino all'oceano (occhiolino). Se curata correttamente, la OG Kush coltivata indoor produrrà una quantità media di 400–500g/m²—tuttavia tieni sempre a mente le differenze nelle variazioni specifiche.

È anche importante notare che queste piante hanno un fabbisogno nutrizionale piuttosto elevato, in particolare per quanto riguarda l’azoto, magnesio, fosforo e potassio, ed amano molta luce potente. Sii sempre consapevole che la qualità di cura che offri alle tue piante determinerà la qualità della cura che le tue piante offriranno a te.

Come potrai vedere, la OG Kush è salita ai livelli più alti tra le leggende della cannabis per una ragione. La qualità, la potenza, la fragranza ed il sapore di questa pianta rimangono superiori ed ineguagliabili nel mondo della cannabis. Quando qualcuno fuma la OG Kush, se ne innamora! Ma la varietà non solo dimostra la sua posizione nel pantheon della cannabis più e più volte, ma è anche presente nelle genetiche di quasi tutti gli ibridi moderni della cannabis—in una forma o nell'altra—che si tratti della GSC, Gelato o Bruce Banner #3. Ciò assicura l'eredità della OG Kush, quindi tutti noi potremo goderci questa marijuana divina negli anni a venire.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.