🇺🇸 USA, We are coming soon ⏤ 🌱 Be the first to know

By Miguel Ordoñez


Non c'è momento migliore per essere un amante della cannabis se non oggi. Il mondo ha adottato una posizione più permissiva sull'uso ricreativo e, con ciò, la società sta cambiando in modo sostanziale.

Nonostante la popolarità della cultura della cannabis, la disinformazione che circonda l'erba ed il suo uso è ancora diffusa. Molte di queste idee sbagliate persistono sin dall'era pre-legalizzazione, ostacolando la transizione graduale della società al consumo di cannabis e dei suoi benefici.

Con questo in mente, ci siamo presi la responsabilità di riportare alcuni dei principali errori commessi dai fumatori d’erba. Alcuni di questi sono più applicabili ai principianti, mentre altri sono rilevanti per i fumatori di tutti i livelli di esperienza. Indipendentemente da ciò, forniremo alcuni suggerimenti utili per rendere ogni sessione di fumo d’erba un successo.

Errori con la cannabis parte 1: Educazione generale alla cannabis e miti da sfatare

Per iniziare, andremo a discutere di alcuni dei miti e delle incongruenze più comuni che circondano le informazioni generali sulla cannabis e sui suoi effetti. Con diversi decenni di propaganda anti-erba che è ancora in corso, c'è una mancanza di chiarezza su molte delle caratteristiche di base di quest’erba utilizzata da sempre.

Quindi, se sei nuovo nel mondo dell’acquisto della cannabis o non sei sicuro di cosa aspettarti dal cosiddetto “sballo”, continua a leggere mentre sfatiamo alcuni miti importanti e facciamo luce su cosa sia veramente la cannabis.

  • Pensare che fumare e mangiare l’erba siano la stessa cosa

Ti sorprenderà sapere che ci sono molte persone che credono che mangiare e fumare l’erba siano la stessa cosa. Sono le persone che credono che “la cannabis è cannabis, quindi ti farà sballare comunque”.

Sebbene ciò sia vero in una certa misura, l’ingestione modifica in modo significativo gli effetti della cannabis. Mentre il fumo rilascia il THC nel flusso sanguigno attraverso gli alveoli dei polmoni per una manifestazione rapida degli effetti, gli edibili impiegano molto più tempo a “colpire”, ma quando lo fanno, l'effetto è significativamente più potente.

Ciò è dovuto al fatto che il THC dovrà prima viaggiare attraverso l'apparato digerente ed il fegato prima di raggiungere la circolazione sistemica. Quando ciò accade, il THC viene convertito in 11-idrossi-THC, un metabolita significativamente più potente del THC[1].

In conclusione: ricorda sempre che i prodotti da fumare e gli edibili sono due cose molto diverse.

Pensare che fumare e mangiare l’erba siano la stessa cosa
  • Non sapere cosa si sta fumando

Le varietà di cannabis hanno nomi e descrizioni dei prodotti per un motivo. Sebbene non siano sempre affidabili, queste informazioni sono lì per darti un'idea generale di cosa aspettarti. Ogni varietà presenta un profilo specifico di cannabinoidi e terpeni, il quale influenza notevolmente l'effetto complessivo e contribuisce alla teoria dell'effetto entourage[2].

Quindi, conoscere la composizione generale delle diverse varietà (o chemovar) può aiutarti a trovare quelle che inducono esperienze positive ed evitare quelle che producono effetti indesiderati. Ad esempio, se sai che le varietà ad alto contenuto di THC tendono a farti sentire a disagio, considera di provare una varietà con un contenuto THC:CBD 1:1, oppure priva di THC.

È sempre utile essere informato su ciò che fumi, indipendentemente dalle tue preferenze.

  • Non conoscere la differenza tra erba buona e cattiva

Questo è più un errore da principiante, ma comunque evitabile. Di seguito sono riportati alcuni segnali rivelatori che puoi utilizzare per determinare la qualità della tua erba:

Colore L'erba andata a male avrà una tonalità più scura e brunastra. Dovrai cercare sfumature color verde brillante, con una potenziale presenza di macchie di altre tonalità, come il viola.
Odore Se non percepisci quell'aroma di skunk, terroso e leggermente dolce quando annusi le tue cime, significa che l'erba è probabilmente vecchia o di scarsa qualità. Se odora di ammoniaca o muffa, allora è persino peggio! In quel caso dovrai buttarla via. L’odore dovrà essere forte, ma non sgradevole.
Fumo L'erba cattiva tende anche ad essere più amara in gola. Inoltre, man mano che la cannabis invecchia, i terpeni e i cannabinoidi si degradano e cambiano, rendendo il fumo meno piacevole e meno potente.
Semi La presenza dei semi nella tua cima indicano che la cannabis non è stata coltivata al massimo del suo potenziale ed è probabilmente meno potente di quanto dovrebbe essere.
  • Pensare che non ti sballerai la prima volta che fumi

Saresti sorpreso dal numero di persone che minimizzano gli effetti della marijuana. Esiste un mito nella comunità della cannabis secondo cui non sarebbe possibile sballarsi la prima volta che si fuma. Sebbene ci siano potenziali motivi per cui qualcuno non dovrebbe sballarsi la prima volta (come non inalare profondamente nei polmoni o una generale mancanza di comprensione dei suoi effetti), c'è ancora una grande probabilità di diventare super sballati. Mai sottovalutare l'erba!

Risparmiati il disagio e la delusione di esagerare durante la tua prima sessione di fumo. In fin dei conti, avrai a che fare con una sostanza psicotropa. Procedi con cautela e fai un tiro alla volta.

  • Problemi di dosaggio: Troppo e troppo in fretta

Dosare la cannabis è qualcosa che richiede tempo ed esperienza. Avrai bisogno di un po' di pratica per ottenere il giusto equilibrio, un po’ come quando si impara ad andare in bicicletta.

Tuttavia, un errore che molte persone tendono a commettere è quello di consumarne un po’ troppa, un po' troppo velocemente. Il risultato: un'esperienza spiacevole che, nel migliore dei casi, rovina la serata e, nel peggiore dei casi, fa passare la voglia di provare l'erba un’altra volta. Come per ogni impresa impegnativa, inizia dal basso e piano. Familiarizza con la cannabis osservando con cautela come ti influenzano le diverse quantità.

Inoltre, nota che è molto più facile esagerare con gli edibili rispetto alla cannabis fumata, poiché gli effetti di quest'ultima svaniranno in un paio d'ore, mentre gli effetti dell’erba ingerita possono durare fino a 8 ore circa.

  • Mescolare erba ed alcol

La marijuana non è una droga di passaggio verso sostanze più pericolose: l'alcol lo è! Data la sua legalità, è la prima sostanza che abbassa le inibizioni e ci fa “sentire bene”.

L'idea di mescolare alcol e cannabis può andare bene per alcuni, specialmente quelli che riescono a gestire bene il loro drink. Tuttavia, gli studi suggeriscono[3] che questa combinazione potrebbe potenzialmente incrementare i livelli di THC esistenti nel corpo. La combinazione non è letale, ma potrebbe portare ad una situazione molto spiacevole.Mescolare erba ed alcol

Mescolare erba ed alcol
  • Pensare di poterti sballare mangiando la cannabis cruda

L'aggiunta di foglie di cannabis crude ad insalate o frullati può essere un'opzione alimentare salutare. Ma non aspettarti di sballarti.

Affinché i cannabinoidi possano avere effetto, dovranno prima essere attivati mediante la decarbossilazione. In poche parole, è un processo che prevede il riscaldamento delle cime. Questo avviene in modo automatico quando accendi un braciere, una canna o fai un tiro di vaporizzatore. D’altro canto, gli edibili andrebbero riscaldati in un forno ad una temperatura di 110°C per circa 30 minuti in modo che possano “attivarsi” a sufficienza.

  • Aspettarsi qualcosa di “magico”

La maggior parte delle persone viene introdotta alla cannabis mediante la cultura popolare. Bene o male, l'erba viene spesso descritta come una sostanza magica. Ma per alcuni, l'esperienza iniziale può essere deludente o incontrollabile, il che crea una prima impressione non proprio piacevole.

Come con ogni altra prima esperienza nella vita, affrontala così com'è. Goditi il momento e divertiti. Non aspettarti che sia una cura istantanea per l'insonnia o la depressione, perché non è così che funziona quest’erba versatile e meravigliosa.

  • Generalizzare gli effetti

Questo è un consiglio utile sia per i fumatori d’erba alle prime armi che per quelli esperti: non generalizzare gli effetti. L'esperienza con l'erba differisce da persona a persona, quindi non andare in giro a dire agli altri che la cannabis non è “buona” solo perché hai avuto una brutta esperienza. Sulla stessa linea, non è utile dire alle persone che non proveranno mai effetti collaterali, pensieri o sensazioni spiacevoli quando fumano l’erba, poiché nemmeno questo è necessariamente vero.

In generale, non fare troppo affidamento sulle esperienze degli altri. Alla fine, a persone diverse possono piacere cose diverse. Crea la tua esperienza e relazione personale con la marijuana.

  • Farsi prendere dal panico

Un po' di ansia è normale per i consumatori di cannabis alle prime armi. Alla fine, stai sperimentando questi effetti per la prima volta e il tuo corpo e la tua mente non sanno come reagire in modo appropriato. Ma detto questo, è importante non cedere alla paura ed impazzire. Ciò stabilirà un sentimento di paura con l'erba e probabilmente interromperà la tua relazione con essa.

Si tratta di un cambiamento di mentalità. Ricorda che tutti questi sentimenti di ansia e disagio sono temporanei e passeranno. Se stai fumando solamente erba senza altre sostanze, starai bene. Aspetta solo un po' di tempo e lascia che i pensieri ansiosi vadano via. Questa è in realtà una buona tecnica da applicare alla vita di tutti i giorni e non farà altro che rendere più utile il tuo legame con la marijuana.

Errori con la cannabis parte 2: Errori che commettono le persone mentre fumano l'erba

Ora che abbiamo esaminato alcuni dei miti generali e la disinformazione che circonda la cannabis, continuiamo ad immergerci in questo argomento e diamo un'occhiata ad alcuni errori che le persone fanno durante le loro sessioni di fumo.

  • Non avere acqua o zuccheri a portata di mano

Oltre ai suoi diversi lati positivi, la cannabis possiede anche dei lati negativi. I più comuni che le persone incontrano sono la tosse, la secchezza degli occhi e la temuta secchezza delle fauci.

Per rimediare alla secchezza degli occhi, dovrai momentaneamente allontanarti dal fumo. Ma per la tosse e la secchezza delle fauci, andrà bene un bicchiere d'acqua o dei dolci. Averli al tuo fianco ti sarà di grande aiuto.

Quindi, per il tuo bene, bevi un bicchiere d'acqua o del succo durante la tua prossima sessione di fumo. Fumare erba non deve essere sempre un’esperienza amara.

  • Non conoscere il “lato giusto” della cartina

Uno dei tanti errori che fanno i principianti quando rollano le canne è quello di non conoscere il “lato giusto” della cartina. Per lato giusto intendiamo quello con la colla. Questa è la parte che dovrai inumidire ed attaccare all'altra estremità della cartina per chiudere la canna.

Rollare una canna richiede pratica e va bene sbagliare durante i primi tentativi. Tuttavia, la prossima volta che rolli assicurati di tenere a mente il lato giusto: eviterai di sembrare un eterno dilettante e non sprecherai inutilmente le tue cartine.

Se sei abbastanza abile, puoi effettivamente eliminare la colla e rollare usando il “lato sbagliato” della cartina. Ma questo è un argomento per un'altra volta.

Non conoscere il “lato giusto” della cartina
  • Usare troppa o poca erba

Mettere troppa erba e pressarla in modo troppo compatto renderà difficile l'inalazione. D'altro canto, usarne troppo poca permetterà un flusso d'aria eccessivo, facendo bruciare la canna o il braciere troppo velocemente per i tuoi gusti o quelli di chiunque altra persona.

Se chiedi ad un fumatore esperto, ti dirà che la giusta via di mezzo è intorno al mezzo grammo. Questo dovrebbe darti una canna di dimensioni regolari che sei abituato a vedere.

  • Aggiungere il tabacco nella mista

Il concetto dello spliff è nato grazie al grande Bob Marley e alla cultura giamaicana. Tuttavia, il termine originariamente descriveva una “sigaretta alla marijuana” senza il tabacco. Quando questo concetto arrivò in Europa, il termine iniziò a significare una canna con alcuni pezzetti di tabacco.

La cosa fantastica degli spliff è che ti danno quel brio in più alla testa dovuto alla nicotina. Tuttavia, i lati negativi sono un po' più pesanti. Non solo si può diventare dipendenti dalla nicotina, ma è anche una sostanza più pericolosa per la salute.

Se desideri mantenere il tuo fumo ad un livello sano, evita il tabacco.

  • Fumare erba piena di rametti e semi

Se hai visto cime di prima scelta, noterai che sono prive di semi. Inoltre, la cima che compri non sarà appesantita dai rametti in eccesso. Quindi, non otterrai altro che cime (esattamente quello per cui stai pagando).

D’altro canto, l'erba di bassa qualità sarà piena di semi e rametti. Dovrai fare uno sforzo extra per rimuovere queste sostanze non essenziali per il fumo, poiché produrranno tiri più amari. Non solo l'esperienza sarà meno piacevole, ma ti costerà di più, poiché quei semi e gambi aggiungeranno peso alla bustina.

Se vuoi assicurarti una fumata di qualità, scegli sempre una fonte affidabile e legittima, anche se ciò significa dover coltivare la tua erba.

  • Buttare via i rametti

Sebbene sia meglio evitare di fumare i rametti, questi si possono sicuramente mettere a buon uso. Infatti, contengono piccole concentrazioni di cannabinoidi e, una volta estratti, si possono combinare per creare prodotti potenti.

Puoi usarli per creare del burro alla cannabis, infonderli nel tè o persino per ricavarne delle tinture. Se trovi il tempo per fare qualche ricerca, ti imbatterai in molte possibilità diverse.

Quindi ricorda: non buttare via quei rametti. Farai un favore a te stesso!

Buttare via i rametti
  • Non possedere un grinder

Se fumi erba, avrai bisogno di un grinder. Indipendentemente dal fatto che ti piacciano blunt, bong o pipe a cucchiaio come dispositivo per assumere il THC, per poter ottenere una combustione uniforme la tua erba dovrà essere sbriciolata in modo consistente e fine.

Alcuni di voi potrebbero chiedersi: “Perché dovrei aver bisogno di un grinder? Posso usare un paio di forbici o anche le mie mani”. Anche se questo è vero, un grinder massimizza la superficie delle tue cime e produce semplicemente un fumo molto più consistente e piacevole. Questo è un lusso che nessun altro metodo può offrire.

  • Usare un accendino scadente

Non è necessario acquistare un accendino costoso per portare a termine il lavoro. Ma non c'è niente di peggio di un accendino a torcia scadente ed inaffidabile, soprattutto quando si fuma fuori.

Se dai la priorità ad una fiamma antivento o ad altre caratteristiche speciali, allora dovrai investire un po' di più, ma puoi anche acquistare dispositivi adatti a questo scopo al prezzo di una barretta di cioccolato. Per evitare di bruciarti le dita, scegli un accendino con una potenza di fuoco sufficiente.

  • Accendere senza cura

Sì, c'è un modo corretto per accendere una canna. Per garantire una combustione uniforme, dovrai ruotare la punta mentre applichi la fiamma da diversi centimetri di distanza. È una strategia leggermente diversa dall'approccio di accendere e fumare una sigaretta.

Accendere una canna in bocca e fumare senza ruotarla può far bruciare un lato più velocemente dell'altro, provocando la temuta “bruciatura non uniforme”. A sua volta, ciò può influenzare il gusto e l’apprezzamento generale della fumata.

  • Non passare la canna

Uno dei principi fondamentali del galateo per fumare l’erba è quello di passare la canna. Fare un paio di tiri per poi passarla alla persona successiva. Da qui il termine “passare la canna”.

Alcune persone finiscono per fumare metà della canna prima di passarla. I peggiori sono quelli che non la passano affatto. Se sei una di queste persone deplorevoli, allora puoi star certo che non ti inviteranno più alle prossime sessioni di fumo. A nessuno piace chi non condivide le canne.

Non passare la canna
  • Inalare in modo troppo profondo o troppo superficiale

L'inalazione troppo profonda è dannosa per i polmoni ed uno spreco di fumo. D’altro canto, l'inalazione troppo superficiale non ti farà sballare a sufficienza. Pensala come sorseggiare un drink con una cannuccia. Non avrai bisogno di tirare troppo per goderti la bevanda, ma dovrai anche tirare abbastanza per poterla assaporare.

Certo, ci vogliono diverse sessioni di fumo per trovare il tiro giusto. Questo errore è scusabile per le prime volte, ma se persiste, potrebbe essere un problema.

  • Trattenere il tiro d’erba nei polmoni

Molti hanno l'impressione che trattenere un tiro d'erba nei polmoni farà sentire più sballati. Sfortunatamente, questo mito è stato sfatato. Il motivo per cui alcune persone possono percepire il tiro come “più potente” è la sensazione di stordimento che provano dopo averlo fatto.

Tuttavia, non farai altro che privarti dell'ossigeno. Quel brio che pensi di provare è il tuo corpo che ti avverte dei bassi livelli di ossigeno, il che non è mai un buon segno. Quindi, se stai ancora trattenendo i tuoi tiri, forse è meglio che lasci stare questa pratica inutile.

Errori con la cannabis parte 3: Errori che commettono le persone dopo aver fumato erba

L'ultima sezione di questo articolo riguarda gli errori post-fumata. Tu o qualcuno dei tuoi amici fumatori avete mai commesso questi errori?

  • Conservare l'erba in cattive condizioni

La cannabis di alta qualità andrebbe conservata in un contenitore di vetro pulito ed ermetico per evitare i danni da ossigeno. Allo stesso modo, andrebbe anche riposta in un luogo buio (poiché anche la luce può danneggiare le tue cime) e la temperatura ambiente dovrebbe essere moderata, con 25,5°C che è ottimale per evitare lo sviluppo di muffe.

Conservare l'erba in cattive condizioni non solo porterà alla muffa, ma può anche far perdere all'erba il sapore e parte del suo THC. In questo modo, ti ritroverai con un'erba scadente che nessuno vorrà.

  • Dimenticarti di nascondere le tracce

Potresti goderti una fumata occasionale, ma non è un qualcosa che tutti amano. Soprattutto se vivi con membri di una famiglia di conservatori, il segno dell'uso di cannabis potrebbe essere istantaneamente irritante.

Finché è legale nella tua zona, nessuno ti impedirà di fumare la tua erba preferita. Tuttavia, mostra anche rispetto per le altre persone coprendo le tue tracce. Tieni a bada gli odori al meglio delle tue capacità e assicurati di lasciare pulito l'ambiente circostante.

Dimenticarti di nascondere le tracce
  • Nascondere l’erba con noncuranza

Proprio come con il dimenticarsi di nascondere le proprie tracce, nascondere l’erba con noncuranza è un peccato. Avere la busta piena d’erba in bella vista potrebbe non andar bene a tua madre o tua nonna. E questo potrebbe cacciarti nei guai.

Se vivi a casa o con qualcuno che non è un fan della marijuana ricreativa, tieni la tua scorta nascosta. Puoi tenerla in un cassetto personale o in un luogo improbabile, come un finto libro.

  • Interpretare male la tosse

La tosse è il modo con cui il tuo corpo si libera delle sostanze irritanti nei polmoni e nella gola. Se ti ritrovi a farlo durante le sessioni di fumo, probabilmente starai bene. Non è nulla che non si possa rimediare con un sorso d'acqua.

Ma se ti ritrovi ad avere a che fare con una brutta tosse che dura settimane, allora potresti avere a che fare con un problema serio. Considera la possibilità di consultare un medico o di prendere una pausa dal fumo per un po'.

  • Lasciare che la tua tolleranza salga troppo

Nella sezione precedente abbiamo menzionato il fatto di prendere una pausa dal fumare e questo vale anche qui. Lasciare che la tua tolleranza aumenti troppo ti farà venire voglia di fumare più erba per diventare altrettanto sballato. Non solo prosciugherà il tuo conto in banca, ma la costante inalazione di fumo può danneggiare il corpo.

Esagerare con una cosa buona può diventare negativo. Le pause di tolleranza ti permetteranno di goderti l'esperienza del fumo senza una potenziale dipendenza. Dovresti provarle di tanto in tanto.

  • Guidare

Alcune persone credono di guidare meglio sotto l'influenza della cannabis. Dicono che le renda più concentrate e rilassate, facendo evitare la rabbia al volante.

Non cadere in questa linea di pensiero. In fin dei conti, sarai impossibilitato e compromesso e quella non è certo una persona che dovrebbe stare al volante di un'auto.

  • Dimenticare di lavare i tuoi accessori

Molti fumatori di cannabis fanno questo errore. Una sera fumano, si sballano e si dimenticano di pulire la pipa o il bong. Passano i giorni, persino settimane, e i loro accessori rimangono in uno stato di sporcizia.

Pulisci sempre i tuoi dispositivi. Se puoi, fallo subito dopo le sessioni di fumo per evitare di dimenticartene.

Evita di commettere questi errori comuni con l'erba

Tutti commettiamo errori di tanto in tanto, specialmente con qualcosa di così poco conosciuto come la cannabis. Se tutto va bene, con l'aiuto di questo articolo, il tuo viaggio verso la cannabis diventerà migliore con il passare degli anni. Abbiamo parlato di un sacco di cose su questo argomento, quindi salva questo articolo tra i preferiti per averlo a portata di mano quando ne avrai nuovamente bisogno.

External Resources:
  1. Comparative pharmacology of Delta9-tetrahydrocannabinol and its metabolite, 11-OH-Delta9-tetrahydrocannabinol - PubMed https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov
  2. The “Entourage Effect”: Terpenes Coupled with Cannabinoids for the Treatment of Mood Disorders and Anxiety Disorders https://www.ncbi.nlm.nih.gov
  3. Marihuana attenuates the rise in plasma ethanol levels in human subjects - PubMed https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov
Liberatoria:
Questo contenuto è solo per scopi didattici. Le informazioni fornite sono state tratte da fonti esterne.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.