Coltivare cannabis indoor offre un maggior controllo sul vostro ambiente di coltivazione. Con questo tipo di impostazione, sarete in grado di regolare in modo preciso l’acqua, la luce, le sostanze nutritive e persino l’anidride carbonica. Inoltre, un ambiente indoor offre alle vostre piante una maggior protezione contro parassiti e malattie. Mantenendo pulito ogni aspetto del vostro spazio di coltivazione, rimarrete organizzati e ridurrete al minimo il rischio che agenti patogeni e parassiti riducano i raccolti o addirittura uccidano le vostre piante.

Perché è Importante Pulire il Vostro Grow Box o Stanza di Coltivazione

Più è pulita la vostra stanza di coltivazione, minori saranno le possibilità di imbattersi in fastidiosi parassiti, agenti patogeni e muffe. Una maggior igiene riduce la diffusione di batteri e spore fungine che possono danneggiare radici, foglie e fiori di cannabis.

Prestare particolare attenzione quando si introducono piante ed altri oggetti nel proprio spazio di coltivazione può aiutare a tenere lontani i parassiti. Mentre gli insetti utili sono benvenuti, i parassiti possono rapidamente devastare foglie, steli, cime e rami.

Infine, mantenere le cose pulite porterà beneficio alla salute delle piante e dei raccolti. Qualsiasi malattia, muffa o parassita ha il potenziale di mettere i bastoni tra le ruote. Quando si manifestano, dovrete dedicare tempo e fatica a sradicarli e qualsiasi danno importante bloccherà la crescita e potrebbe avere un impatto sul raccolto.

Buona Pratica: Pulire Prima di Coltivare

Iniziare con un grow box o una stanza di coltivazione pulita ridurrà drasticamente le possibilità di problemi causati da parassiti e agenti patogeni. Prevenire è sempre meglio che curare. Prima di rimettere in funzione la vostra stanza di coltivazione, è utile pulirla a fondo tra un ciclo di crescita e l’altro.

Naturalmente, questo diventa molto più cruciale se avete appena trascorso settimane ad occuparvi di parassiti ed agenti patogeni. Tuttavia, una pulizia profonda vi aiuterà a ridurre al minimo ogni rischio, anche se la vostra tenda è nuova di zecca.

  • Pulire un Grow Box Nuovo

Basta una breve pulizia per i box nuovi o quelli più vecchi che non hanno mai avuto problemi di parassiti o muffe. Basta pulire il soffitto e le pareti con salviette antibatteriche e dare una buona pulizia al pavimento.

  • Pulizia di un Grow Box Affetto da Problemi

Se avete avuto problemi con agenti patogeni e parassiti durante il precedente ciclo di crescita, dovrete prendere misure più drastiche prima di iniziare una nuova coltivazione indoor. Invece di intraprendere una pulizia leggera, dovrete disinfettare completamente il vostro spazio di coltivazione.

Spore, virus e batteri sono microscopici e possono aderire a superfici che, ad occhio nudo, sembrano perfettamente pulite. Agite in anticipo per prevenire un sacco di potenziali problemi che potrebbero presentarsi di seguito. Usate le opzioni che troverete di seguito per iniziare la vostra prossima generazione di piante da zero.

- Candeggina

Quando si tratta di microbi, la candeggina non risparmia nessuno. Questa potente soluzione alcalina funziona come un efficace disinfettante in grado di eliminare batteri, funghi e virus. Assicuratevi di indossare i guanti quando l’applicate. Inoltre, considerate di indossare una protezione per gli occhi, soprattutto quando viene applicata sulle superfici superiori.

Mescolate 1 cucchiaio di candeggina in circa 4 litri d’acqua. Date una mescolata ed applicatela su tutte le superfici del vostro grow box con l’aiuto di una spugna o un panno. Prima di asciugare il tutto con un panno, lasciate la superficie bagnata per un paio di minuti in modo che la soluzione possa uccidere i microbi.

Pulizia di un Grow Box Affetto da Problemi

- Acqua Ossigenata

Anche il perossido di idrogeno (o acqua ossigenata) distrugge i germi. Persino ad una concentrazione del 3%, come si trova nella maggior parte delle soluzioni disponibili nei negozi, questa sostanza può spazzare via i microbi infettivi. Utilizzate un panno per pulire tutte le superfici del vostro box con questo disinfettante non tossico.

Pulizia di un Grow Box Affetto da Problemi

- Sganciate una Bomba

Le bombe anti-insetti aiutano a rimuovere qualsiasi traccia di insetti dalla vostra stanza di coltivazione. Sono particolarmente utili se avete sofferto gravemente di parassiti durante la vostra ultima coltivazione. Basta rimuovere il coperchio da una bomba anti-insetti per eliminare eventuali insetti, acari o altri parassiti.

Pulizia di un Grow Box Affetto da Problemi

Come Mantenere Pulita una Stanza di Coltivazione

A questo punto, la vostra stanza dovrebbe sembrare pulita come uno specchio. Tuttavia, in futuro dovrete mantenere un alto livello di pulizia. Le cose inizieranno a diventare velocemente disordinate. L'introduzione di terra, piante ed altri oggetti nella vostra stanza di coltivazione comporta il rischio di introdurre insetti, le loro uova, batteri e spore fungine.

  • Pulizia Ordinaria

Mantenete il materiale organico (come la terra ed il materiale vegetale) lontano dal pavimento e dai tavoli. Questi forniscono un buon riparo per le creature dannose. Quando si tratta di aspirare il vostro spazio di coltivazione, consigliamo un Shop-Vac. Questi dispositivi sono dotati di un filtro ad elevato assorbimento di particolato (HEPA) che cattura spore fungine e batteri, impedendo loro di rientrare nel vostro spazio una volta aspirati.

  • Lotta Integrata

La “lotta integrata” dei parassiti adotta un approccio sostenibile al trattamento degli insetti. Molti coltivatori introducono piante consociative, colture di copertura e persino insetti utili nelle loro stanze di coltivazione, come aiuto per affrontare i parassiti senza l'uso di sostanze chimiche dannose.

Esempi comuni di lotta integrata includono:

  • Acqua saponosa contro gli afidi
  • Larve di coccinella contro gli acari
  • Coltura di copertura di trifoglio incarnato contro malattie fungine e nematodi parassiti
  • Olio di Neem come pesticida naturale

  • Prendersi Cura dei Cloni

I cloni sono un ottimo modo per aggirare la germinazione e far muovere le cose più velocemente. Tuttavia, è necessario tenere d'occhio i passeggeri indesiderati. Dovreste interpretare il ruolo di un funzionario doganale con ogni talea che entra nel vostro grow box. Ispezionate ogni clone prima di portarlo nella vostra stanza di coltivazione. Non è raro trovare afidi, acari ed altre creature nascoste sotto le foglie o annidate negli internodi. Raschiate via tutti i parassiti che fanno l'autostop prima di trapiantare i cloni.

  • Pulizia Post-Raccolta

La raccolta è un affare sporco. Mentre tagliate, pulite e potate le vostre cime, probabilmente ricoprirete il pavimento di terra, foglioline resinose e steli. Dopo la raccolta, assicuratevi di spazzare via tutti questi detriti. Gli insetti sono attratti dalla materia vegetale e dal materiale organico come riparo, mentre funghi e batteri si nutrono di loro e si moltiplicano.

  • Assicuratevi di Avere un Substrato di Coltivazione Pulito

Il vostro terreno di coltura è un'arma a doppio taglio. Da un lato, è la fonte di nutrienti e di una vita microbica benefica. Dall'altro, può ospitare malattie e parassiti che rendono difficile la crescita delle piante di cannabis. Quando si tratta di gestire il vostro substrato di crescita alla fine di un ciclo, esistono diversi approcci che si possono adottare:

  • Buttarlo via: Per evitare completamente di esporre il prossimo ciclo di piante agli stessi parassiti e malattie, molti coltivatori buttano via il loro terreno. Se avete lottato contro i moscerini dei funghi, nematodi parassiti o altri parassiti o malattie del suolo, buttate via il terreno e ricominciate da capo.
  • Riutilizzarlo: Se avete terminato l'ultima coltivazione senza problemi di parassiti, potrete riutilizzare il terreno. Per reintegrare alcuni dei nutrienti e nutrire i microbi benefici, dovrete aggiungere della materia organica come compost, humus di lombrico o praticando il sovescio. Lasciate che la vita presente nel terreno scomponga questa roba buona per 2–3 settimane prima di utilizzare il vostro terreno modificato.
  • Pulire il terreno infetto: Se per qualsiasi motivo non riuscite ad accedere ad nuovo terreno, ma le vostre piante hanno sofferto di una malattia o di un'infestazione da parassiti, potete provare a pulire il vostro vecchio substrato di coltivazione. Potete pastorizzare il vostro vecchio terreno al sole per uccidere i microbi cattivi o saturarlo con enzimi che accelerano la decomposizione della materia organica in decomposizione.

  • Fornire un Flusso d'Aria Sufficiente

Il flusso d'aria funge da arma chiave contro la formazione di muffe. I funghi prosperano in ambienti bagnati ed umidi, con un flusso d'aria stagnante. È possibile ridurre la possibilità di formazione di muffe utilizzando i ventilatori per mantenere l'aria in movimento nella stanza di coltivazione.

La defogliazione permette all'aria di scorrere attraverso le vostre chiome in modo più efficiente e riduce al minimo il rischio di muffa durante la fioritura. Un sistema di ventilazione composto da aspirazione ed estrazione assicurerà anche un fresco apporto di anidride carbonica.

La qualità dell’aria è tanto importante quanto la quantità. Alcuni coltivatori (che hanno risorse da investire) alzano lo standard installando i disinfettanti per l'aria. Queste unità sono dotate di filtri che impediscono a spore, batteri, virus e parassiti di entrare nello spazio di crescita attraverso le presa d'aria. Dopo aver sanificato completamente il vostro spazio, questi dispositivi vi aiuteranno a mantenerlo il più pulito possibile.

Potrete anche acquistare un purificatore d'aria portatile per la vostra stanza di coltivazione. Sebbene siano costosi, sono molto efficaci nel rimuovere le particelle di agenti patogeni dall'aria.

Provide Sufficient Airflow

Manutenzione Giornaliera della Stanza di Coltivazione

La coltivazione della cannabis offre momenti di gioia quotidiana. Dopo una lunga giornata di lavoro, niente calma l'anima come bersi un caffè e dirigersi verso il proprio grow box. Utilizzate questo tempo meditativo come un'opportunità per prendervi cura del vostro spazio. Un po' di pulizia giornaliera del vostro grow box aiuterà a ridurre il rischio di infestazioni da parassiti ed agenti patogeni e funzionerà molto più efficacemente che lasciare che tutto si accumuli in una o due settimane.

  • Ispezionate Attentamente le Vostre Piante e Prendetevi Cura di Loro

Mentre vi fate strada nello spazio di coltivazione, date un'occhiata da vicino a tutte le vostre piante. Osservate gli steli, i rami, sotto le foglie ed intorno ai fiori. Esaminare accuratamente ogni pianta potrà aiutarvi a rilevare segni di malattie o parassiti che altrimenti vi sfuggirebbero. Come potrete immaginare, una lente d'ingrandimento può essere di grande aiuto qui.

Se notate qualcosa durante i vostri giri, cercate di pulirla immediatamente. Considerate ciò che potrebbe attirare i parassiti e le malattie e sistematelo man mano che procedete. Eliminate le foglie morenti e pulite le fuoriuscite di terra, la polvere ed i detriti dai tavoli e vassoi.

  • Esercitatevi a Fare le Pulizie

Dopo aver ispezionato le singole piante, prestate la vostra attenzione alla stanza di coltivazione nel suo insieme. Spazzate il pavimento dallo sporco e spolverate gli angoli. Eliminare ogni giorno i potenziali habitat per parassiti è una strategia di prevenzione semplice, ma efficace.

Pulizia Settimanale della Stanza di Coltivazione

La pulizia settimanale della stanza di coltivazione o box consiste in attività più approfondite che richiedono più tempo per essere completate. Non è necessario eseguirle tutti i giorni, ma sono parte vitale della routine di igienizzazione della stanza di coltivazione.

  • Pulire Attrezzature e Vassoi

Pulite la vostra attrezzatura, gli strumenti ed i vassoi una volta alla settimana. Utilizzate un piccolo panno ed una soluzione di perossido di idrogeno al 3% e strofinate tutte queste superfici per eliminare eventuali agenti patogeni persistenti. Prestate particolare attenzione a tutti gli strumenti che potreste aver portato dal giardino e dimenticato di pulire—questi sono potenziali vettori di trasmissione di funghi e batteri.

  • Sterilizzare i Sistemi Idrici

I coltivatori idroponici a volte cadono nella trappola di pensare che la mancanza di terreno significhi assenza di parassiti o malattie. Tuttavia, batteri e muffe possono ancora crescere all'interno di tubi e serbatoi ed alcune specie apprezzano davvero l'umidità. Drenare, pulire e sterilizzare il sistema una volta alla settimana con una soluzione di candeggina diluita aiuta ad evitare che muffe ed alghe stabiliscano un punto d'appoggio.

  • Controllare i Filtri dell'Aria

Se decidete di investire in un sistema di filtraggio dell'aria, dovrete controllarlo settimanalmente per assicurarvi che tutto funzioni correttamente. Cercate eventuali segni di usura che potrebbero consentire a spore, batteri e parassiti di aggirare il filtro ed entrare nello spazio di coltivazione. Sostituite i filtri se rilevate qualsiasi punto di ingresso o quando superano la loro capacità (di solito tra i 6–12 mesi).

  • Ispezionare le Pareti ed i Riflettori

Controllate dietro le superfici riflettenti sulle pareti della vostra tenda. Queste aree possono intrappolare aria ed umidità stagnante e fungono da terreno fertile per la muffa. Se trovate qualsiasi fungo bizzarro, eliminatelo con dell’acqua ossigenata. Potete anche pulire queste superfici settimanalmente come misura preventiva, anche se le trovate “pulite”.

Ispezionare le Pareti ed i Riflettori

Pulizia Mensile della Vostra Stanza di Coltivazione

Ora che avete messo insieme l’elenco delle pulizie giornaliere e settimanali, aggiungete le seguenti due attività al vostro programma mensile. Sebbene non sia necessario eseguirli troppo frequentemente, sono comunque abbastanza importanti da dedicarli del tempo ogni mese.

  • Pulire le Fonti di Luce

Molti coltivatori indoor trascurano le luci quando puliscono il loro spazio di coltivazione. Tuttavia, le coperture delle lampade, le lampadine e persino le corde possono accumulare polvere e fungere da potenziali nascondigli per spore ed acari. Smontatele una volta al mese durante il ciclo di “buio” per pulirle a fondo.

  • Ripulire il Sistema di Irrigazione

Se avete fatto la scelta saggia di automatizzare l'irrigazione, dovrete controllare il vostro sistema di irrigazione. Batteri e muffe possono accumularsi nei tubi bui ed umidi. Utilizzate una spazzola per tubi per rimuovere ogni biofilm, seguito da un flusso di candeggina diluita.

  • Sterilizzare Tutto

Eseguendo le vostre faccende quotidiane e settimanali, probabilmente vi troverete ad avere a che fare con ogni superficie, strumento, vassoio ed angolo del pavimento. Tuttavia, mettendo da parte un paio d'ore al mese, potrete prendere l'abitudine di sterilizzare assolutamente tutto. In questo modo, se vi siete fatti sfuggire qualcosa durante gli altri controlli, sarete in grado di colpirlo durante questa sessione mensile approfondita.

Come Pulire un Grow Box (da Cima a Fondo)

Durante la vostra sessione di “sterilizzazione assoluta” è utile avere un elenco di cose per assicurarvi di toccare tutto. In questo modo, nessuna singola spora, cellula batterica o uovo di insetto avrà una possibilità di farcela.

  • Pulire da Cima a Fondo

Partite dal soffitto e scendete fino al pavimento. Se iniziate dal basso e lavorate verso l’alto, farete solamente cadere detriti e particelle su un pavimento già pulito. Iniziate spolverando il soffitto, poi le pareti e poi spazzate il pavimento. Dopo aver spolverato, utilizzate la candeggina o dell’acqua ossigenata per eliminare i residui. Iniziate dal soffitto e procedete nello stesso ordine di prima.

  • Scegliere l'Arma Corretta Contro i Parassiti Giusti

Per rimediare a qualsiasi problema, dovrete sapere a cosa state andando incontro. Utilizzate una guida all'identificazione come aiuto per conoscere il vostro nemico ed adottare le misure corrette.

Di seguito, potrete dare un'occhiata ad alcuni dei parassiti e degli agenti patogeni più comuni ed ai loro rimedi (inclusi insetti utili e piante consociative):

Scegliere l'Arma Corretta Contro i Parassiti Giusti

Pulire un Grow Box: La Chiave È l'Organizzazione

L'organizzazione costituisce la base dell'igiene della stanza di coltivazione e della prevenzione di parassiti ed agenti patogeni. Seguite questi suggerimenti per avere sempre il controllo della situazione:

  • Attenersi alla routine di pulizia quotidiana, settimanale e mensile per garantire la migliore prevenzione possibile.
  • Mantenere i vasi ben distanziati ed accessibili per rendere l'ispezione quotidiana più facile e meno ristretta.
  • Tenere tutti i prodotti per la pulizia in una scatola e posizionarli vicino al vostro grow box.
  • Tenere una lista di controllo quotidiana della stanza di coltivazione su un foglio di carta o su una lavagna in modo da non dimenticare i compiti importanti.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.