Guida alla coltivazione della cannabis di Royal Queen Seeds

By Luke Sumpter

Report di coltivazione della Apollo F1 

cover-long

Avete intenzione di coltivare la Apollo F1? Qui troverete la giusta ispirazione! Consultate il mio report sulla coltivazione settimana per settimana e scoprite come ho concimato, annaffiato e raccolto questo ibrido F1!

Report di coltivazione della Apollo F1: Elenco degli strumenti

  • Grox box: Secret Jardin DS120W 120×60×178
  • Lampade: MIGRO 200+
  • Estrattore d'aria: TT Silent-M 100
  • Filtro: Prima Klima PK 100/125
  • Ventilatore: 2 Ventilatori oscillanti Koala
  • Umidificatore: Beurer LB 45
  • Substrato: BioBizz Light Mix
  • Vaso: Air-Pot da 11l
  • Semi: Royal Queen Seeds
  • Fertilizzante: Concime naturale RQS

Apollo F1 - Set Up

Report di coltivazione della Apollo F1: Stadio di plantula (1ª settimana)

Benvenuti nel mio diario di coltivazione della Apollo F1! Nei paragrafi successivi elencherò tutte le operazioni che ho effettuato per trasformare il seme di questa varietà in una pianta sana e produttiva. Non vedevo l'ora di provare un altro autentico ibrido F1. Ne avevo già coltivati un paio in passato ed ero rimasto sbalordito dalla loro potenza, resilienza e produttività. Ma bando alle ciance, iniziamo subito!

  • Substrato: Prima di piantare il seme, dovevo creare un substrato ideale per lo sviluppo della pianta. Ho riempito il mio vaso Air-pot da 11 litri con 5 litri di BioBizz Light Mix. Dopodiché, ho deciso di aggiungere un mix di sostanze nutritive e materiale biologico per aiutare la pianta nelle sue prime fasi di crescita. Ho utilizzato i seguenti prodotti:

Easy Boost Nutrizione Biologica di RQS: 50g

Rhizobacter di RQS: 10g

Mix di Micorrize di RQS: 5g

Ho mescolato con cura tutti gli ingredienti, poi ho aggiunto altri 5l di BioBizz Light Mix, continuando ad amalgamare il composto.

  • Germinazione: Dopo aver ottenuto un substrato di alta qualità, ero pronto a piantare il seme. Ho irrigato il substrato fino a saturazione e al centro ho realizzato una piccola cavità, profonda circa 2cm. Ho inserito il seme, l'ho cosparso con un po' di Mix di Micorrize RQS, ho coperto il tutto con il terriccio ed ho nebulizzato acqua sulla superficie.
  • Illuminazione: L'impianto MIGRO 200+ è composto da due lampade separate. Ho dovuto configurarle correttamente affinché fornissero un'illuminazione omogenea all'interno del grow bow. Utilizzando delle apposite cinghie, ho appeso ogni lampada ad una distanza orizzontale di 35cm dalla linea mediana del grow box e a 35cm di distanza dal bordo dell'Air-Pot. Ho lasciato accese le lampade per 18 ore al giorno finché il germoglio è emerso dal terreno.
  • Stato della pianta: Il mio seme Apollo F1 è germogliato senza alcuna difficoltà (come ci si aspetterebbe da una varietà F1). Al termine della prima settimana, la plantula aveva raggiunto un'altezza di 4cm ed aveva sviluppato un gambo robusto, due cotiledoni sani e vigorosi ed il primo paio di foglie vere e proprie.

Apollo F1 - Week 1

Report di coltivazione della Apollo F1: Fase vegetativa (dalla 2ª alla 4ª settimana)

Eccoci arrivati alla fase vegetativa! Dopo aver superato con successo lo stadio di plantula, ero curioso di scoprire come si sarebbe comportata la mia pianta Apollo F1 durante le settimane successive. Di seguito descriverò come ho supportato la crescita di una pianta sana e rigogliosa!

2ª settimana

Durante questo periodo la mia pianta è cresciuta notevolmente, mostrando il vigore tipico delle varietà ibride.

  • Illuminazione: Ho riposizionato le lampade per mantenerle ad una distanza di 35cm dalla chioma, continuando a tenerle accese per 18 ore al giorno.
  • Fertilizzanti: Al momento, la pianta poteva assorbire tutte le sostanze nutritive dal substrato che avevo preparato la settimana precedente. Non dovevo far altro che annaffiarla. Ho somministrato 1,5l di acqua con pH 6,0 il 1º ed il 6º giorno della settimana.
  • Ambiente: Ho monitorato la temperatura e l'umidità attraverso un igrometro posizionato nella grow box, registrando una temperatura media di 25°C ed un tasso di umidità relativa pari al 50%.
  • Stato della pianta: Al termine della 2ª settimana, la pianta misurava 8,5cm di altezza. Oltre ad aver raddoppiato le sue dimensioni, continuava a sviluppare nuove foglie verdi e robuste.

3ª settimana

La mia piantina diventava ogni giorno più grande. Ho deciso di iniziare a somministrare il fertilizzante per agevolare la crescita ed evitare potenziali carenze nutritive.

  • Illuminazione: Ho mantenuto le lampade accese per 18 ore al giorno.
  • Fertilizzanti: Ho somministrato concime alla pianta il 2º giorno della settimana. Ho aggiunto 1ml di Bigger Flowers (dalla confezione Booster Fioritura Bio) in 2l di acqua a pH bilanciato. Il 6º giorno ho irrigato nuovamente con 2l di acqua, senza aggiungere concimi.
  • Ambiente: Ho registrato una temperatura media di 25°C ed un tasso di umidità relativa del 50%.
  • Stato della pianta: La pianta ha ulteriormente raddoppiato le sue dimensioni, raggiungendo 17cm di altezza. Per ora procedeva tutto a gonfie vele! Il mio esemplare di Apollo F1 appariva in perfetta forma e non mostrava alcun segno di carenza o malattia.

4ª settimana

Siamo dunque giunti all'ultima settimana della fase vegetativa. Grazie per avermi seguito fin qui! A questo punto, tutto è diventato molto più entusiasmante, soprattutto perché sono iniziati ad emergere alcuni pre-fiori.

  • Illuminazione: Nulla di nuovo! Ho continuato a tenere accese le lampade per 18 ore al giorno.
  • Fertilizzanti: Il secondo giorno della settimana, ho aggiunto una compressa di Easy Grow Stimolatore di Crescita in 2l di acqua a pH bilanciato. Ho irrigato la pianta, e tutto il resto del giardino, con la soluzione così ottenuta. Il 5º giorno ho somministrato solo 2l di acqua pura a pH bilanciato.
  • Ambiente: Ho mantenuto la temperatura a 26°C ed un tasso di umidità del 50%.
  • Stato della pianta: Durante la transizione tra la fase vegetativa e la fioritura, la mia pianta misurava 35cm di altezza. A metà settimana ho eseguito una leggera defogliazione, rimuovendo alcune delle foglie situate più in basso. Il mio scopo era quello di agevolare le operazioni di irrigazione e mantenere la chioma ben ventilata. La pianta non ha mostrato alcun segno di stress, nessuna carenza, malattia o infezione. Aveva un aspetto solido e vigoroso, inoltre a livello dei nodi iniziavano a spuntare alcuni piccoli pre-fiori.

Apollo F1 - Week 4

Report di coltivazione della Apollo F1: Fase di fioritura (dalla 5ª alla 11ª settimana)

Apollo F1 è approdata alla fase di fioritura senza alcuno sforzo. Il robusto patrimonio genetico consente alla pianta di crescere in quasi completa autonomia, fatta eccezione per l'occasionale somministrazione di acqua e concime. Fortunatamente per me, anche la fioritura è trascorsa senza problemi!

5ª settimana

Per agevolare la fioritura, ho eseguito innanzitutto una leggera defogliazione, in modo da ottimizzare l'illuminazione e la ventilazione della chioma. Ho poi modificato il regime nutritivo per promuovere lo sviluppo delle infiorescenze.

  • Illuminazione: Ho continuato a tenere accese entrambe le lampade per 18 ore al giorno.
  • Fertilizzanti: Il 2º giorno della settimana, ho aggiunto i seguenti prodotti in 2 litri di acqua a pH bilanciato:

0,8ml di Thicker Flowers

1ml di Bigger Flowers

Il 6º giorno ho somministrato altri 2l di acqua a pH regolato.

  • Ambiente: Ho registrato una temperatura media di 28°C ed un tasso di umidità relativa del 50%.
  • Stato della pianta: Alla fine della prima settimana di fioritura, la piantina misurava 35cm di altezza. Dai pre-fiori iniziavano a formarsi le prime cime che sprigionavano una tenue fragranza.

Apollo F1 - Week 5

6ª settimana

La Apollo F1 ha continuato a stupirmi settimana dopo settimana. Senza alcun training ed una leggera defogliazione, la pianta ha sviluppato autonomamente una chioma compatta, perfetta per un ambiente di coltivazione ristretto.

  • Illuminazione: Ho mantenuto un ciclo di illuminazione composto da 18 ore di luce e 6 ore di oscurità.
  • Fertilizzanti: Il secondo giorno della settimana, ho irrigato la pianta con metà compressa di Easy Bloom Stimolatore di Fioritura mescolata a 2,5l di acqua. Il 6º giorno ho aggiunto in altri 2l di acqua i seguenti prodotti:

1,2ml di Thicker Flowers

1,6ml di Bigger Flowers

0,8ml di Sweet Flowers

  • Ambiente: Ho registrato una temperatura di 28°C ed un tasso di umidità pari al 45%.
  • Stato della pianta: A questo punto, la pianta aveva raggiunto un'altezza di 39cm e la sua chioma iniziava a riempirsi di cime piccole, ma aromatiche.

Apollo F1 - Week 6

7ª settimana

La mia pianta Apollo F1 ha continuato a prosperare durante la 7ª settimana del ciclo di vita. I fiori hanno completamente ricoperto i rami e sono emersi molti altri tricomi.

  • Illuminazione: Ho continuato a tenere le lampade accese per 18 ore al giorno.
  • Fertilizzanti: Ho aggiunto in 2l di acqua i seguenti nutrienti, somministrandoli il 2º giorno della settimana:

2ml Thicker Flowers

2,5ml Bigger Flowers

1ml Sweet Flowers

Il 5º giorno della settimana, ho annaffiato la pianta con metà compressa Easy Bloom Stimolatore di Fioritura, sciolta in 2,5l di acqua.

  • Ambiente: Ho mantenuto la temperatura a 28°C ed il tasso di umidità al 45%.
  • Stato della pianta: Ora, la Apollo F1 aveva un aspetto meraviglioso. Le cime diventavano ogni giorno più dense e brillanti. Ho notato alcune foglie ingiallite sulla parte bassa della pianta, probabilmente a causa del naturale processo di maturazione. Le ho rimosse e gettate nel bidone del compost.

Apollo F1 - Week 7

8ª settimana

Durante l'8ª settimana ho interrotto la somministrazione di fertilizzanti. Dopo le ultime due applicazioni di sostanze nutritive, ho iniziato la procedura di lavaggio delle radici.

  • Illuminazione: Ho continuato a tenere accese le lampade per 18 ore al giorno.
  • Fertilizzanti: Ho mescolato i seguenti prodotti in 2,5l di acqua, somministrandoli il 2º giorno della settimana:

2ml Thicker Flowers

2,5ml Bigger Flowers

1ml Sweet Flowers

Ho inoltre somministrato Easy Bloom Stimolatore di Fioritura come nella settimana precedente.

  • Ambiente: Ho registrato una temperatura di 28°C ed un tasso di umidità del 45%.
  • Stato della pianta: Dopo l'ultima somministrazione di concime, la pianta appariva complessivamente in buona salute. La chioma era compatta e color verde brillante. Le cime erano più grandi e più mature ed alcuni stimmi bianchi iniziavano a sviluppare sfumature arancioni.

Apollo F1 - Week 8

9ª, 10ª ed 11ª settimana

Le ultime 3 settimane sono state molto meno impegnative. Ho limitato la somministrazione di fertilizzante per risciacquare le radici della pianta e migliorare il sapore delle cime.

  • Illuminazione: Nelle ultime 3 settimane, ho mantenuto le lampade accese per 18 ore al giorno.
  • Fertilizzanti: Ho interrotto la somministrazione di concimi, irrigando esclusivamente con 2,5l di acqua a pH bilanciato nel 2º e 5º giorno delle restanti settimane.
  • Ambiente: Ho registrato una temperatura di 28°C ed un tasso di umidità del 45%.
  • Stato della pianta: Le foglie della pianta sono ingiallite notevolmente dopo il lavaggio delle radici. Tuttavia, le infiorescenze erano ricoperte di tricomi, resina e pistilli color arancione fiammante; erano mature e pronte per essere raccolte!

Apollo F1 - Week 9, 10, 11

Report di coltivazione della Apollo F1: Raccolto

Ho tagliato la pianta alla base e l'ho appesa a testa in giù nel grow box. Ho mantenuto accesi i ventilatori e le lampade per diversi giorni, fin quando i rami hanno iniziato a seccarsi e a spezzarsi sotto la pressione delle dita. Ho eseguito un trimming a secco sulle cime, conciandole per 6 settimane prima di assaggiarle. In totale, ho raccolto 49g di cime splendide e potenti.

Caratteristiche genetiche della Apollo F1

Apollo F1 fa parte della prima generazione di autentici ibridi F1. Queste varietà nascono da un lungo e complesso processo di incroci tra due linee parentali purissime. I discendenti racchiudono quindi il vigore tipico degli ibridi. Si tratta di piante più potenti, produttive, resistenti ai parassiti e facili da coltivare. I breeder di RQS hanno creato la Apollo F1 incrociando le linee parentali Lemon, Black Domina e Sugar Magnolia.

Caratteristiche di crescita della Apollo F1

Come avete potuto notare dal report, la Apollo F1 mantiene una struttura piccola e compatta, con altezze inferiori a 75cm. Utilizzando un vaso da 11l, le piante non supereranno i 40cm. Adottando tecniche come defogliazione e LST, otterrete una chioma maggiormente ventilata ed illuminata. A parte questo, la Apollo F1 richiede una manutenzione minima. Grazie alla componente genetica autofiorente, la pianta passa dalla germinazione alla maturazione nel giro di soli 75 giorni.

Effetti, aromi e sapori della Apollo F1

La Apollo F1 sviluppa quantità di THC esorbitanti. Gli effetti psicoattivi si manifestano rapidamente e principalmente a livello cerebrale. Se avete bisogno di ispirazione per i vostri progetti creativi, questa è la varietà perfetta per voi. Ad ogni boccata, le elevate concentrazioni di cariofillene, farnesene e terpinolene sprigionano aromi di vaniglia, pino ed agrumi.

Video id: 875971450

Hai più di 18 anni?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.

Cerca per argomento

Categorie
eKomi silver seal
4.7 su 5
da 37758 recensioni