I coltivatori di cannabis adorano vantarsi dei raccolti enormi, ma quanta erba possono aspettarsi i novellini da una singola pianta? In questo articolo esamineremo da vicino la resa della cannabis, ciò che la influenza e molto altro.

Indice:

LE RESE VARIANO… MOLTO

Se c'è una cosa certa sulla coltivazione della cannabis, è questa: i risultati variano molto. Esistono molte variabili differenti che influiscono sulle tue piante, sulla loro salute e sulla crescita e quantità di fiori che producono. Francamente, cercare di indovinare le dimensioni della resa prima del raccolto è davvero difficile.

La maggior parte dei coltivatori principianti stimano la loro resa in base all'altezza delle loro piante. Questo ha senso—almeno in teoria. Sfortunatamente, la dimensione della pianta non è un indicatore molto preciso della resa finale. Infatti, è davvero difficile stimare la dimensione della resa semplicemente osservando un singolo aspetto della pianta (ad esempio l'altezza).

Le cime di cannabis si sviluppano su ciò che i coltivatori chiamano “bud sites” ovvero i siti dove si svilupperanno le infiorescenze. Questi sono i punti situati sui rami in cui le strutture pre-fiore si formano a circa 4–6 settimane di ciclo di vita di una pianta. Una volta che una pianta entra nella sua fase di fioritura, smette di dedicare la sua energia allo sviluppo del fogliame, concentrandosi invece sulla produzione di cime sane in questi punti. La dimensione e densità di queste cime dipende da molte variabili diverse, tra cui la luce, le sostanze nutritive, la genetica, il substrato ed altro ancora. D’altro canto, le dimensioni di una pianta dicono poco su quanti siti di cime svilupperanno o su quanto saranno grandi/dense le cime che verranno raccolte.

LE RESE VARIANO
LE RESE VARIANO

LUCE E NUTRIENTI

La luce è probabilmente uno dei fattori più importanti che influenza la tua resa. Per massimizzare la produzione, dovresti massimizzare l'esposizione alla luce della tua pianta usando le tecniche di training per manipolare la crescita. Una tecnica di training popolare è il Low Stress Training (LST), che prevede la flessione e la legatura dei rami per ottimizzare l'esposizione alla luce ed incoraggiare una struttura più orizzontale. Il Screen Of Green (ScrOG) va oltre, implicando il posizionamento di una retina a maglie sulle piante, su cui si andranno ad intrecciare le nuove crescite nel tentativo di aumentare la resa finale. Esistono molte altre tecniche oltre a quelle appena menzionate, tra cui l'High Stress Training come il topping (dove viene tagliato il germoglio principale) e la defogliazione, giusto per citarne un paio.

Anche i nutrienti sono molto importanti e vorrai assicurarti che le tue piante abbiano sempre accesso ai macro e micronutrienti di cui hanno bisogno in ogni fase di crescita. Quando si tratta di nutrienti, le tue piante richiedono rapporti differenti a seconda della fase. Durante la fase vegetativa, le piante richiedono livelli più elevati di azoto, mentre le piante in fioritura richiedono maggior quantità di potassio, fosforo e micronutrienti come il calcio ed il magnesio. Oltre ai nutrienti stessi, le piante devono essere in grado di assorbire questi nutrienti per sviluppare enormi quantità di cime grandi. Per fare ciò, è necessario mantenere il livello di pH giusto per il tipo di coltivazione condotta.

GENETICHE

Probabilmente, il fattore più cruciale che determina la resa finale è la genetica. Esattamente come esistono varietà che hanno un sapore migliore di altre, ci sono anche quelle che producono raccolti migliori di altre.

Ricorda che le varietà di cannabis sono state ibridate per soddisfare le esigenze dei coltivatori e dei consumatori. E con l’importanza della resa, ci sono innumerevoli varietà che sono state ibridate appositamente per produrre numerosi siti di cime e sviluppare fiori più grandi e pesanti. Assicurati di dare un'occhiata ad alcune delle nostre varietà XL se stai cercando di raccogliere un sacco di cime.

SUBSTRATO

Esistono molti substrati di coltivazione differenti e tutti hanno effetti diversi sulla resa complessiva delle piante.

Mentre il terriccio è il substrato più facilmente e comunemente utilizzato per coltivare la cannabis, i substrati idroponici come la perlite o la fibra di cocco conferiscono ai coltivatori un controllo maggiore sull'assorbimento dei nutrienti da parte delle loro piante. E mentre quel tipo di controllo può sopraffare i coltivatori principianti, i coltivatori esperti possono utilizzarlo per spingere le loro piante al livello successivo e produrre raccolti massicci.

INDOOR VS ALL'APERTO

Coltivare indoor o all'aperto avrà un grande impatto sulle tue piante.

I coltivatori indoor hanno generalmente meno spazio in cui lavorare, il che significa che solitamente coltivano meno piante e più piccole rispetto a qualcuno che coltiva in esterni. Tuttavia, i coltivatori indoor hanno anche molto più controllo sull'ambiente delle loro piante. Quindi, possono manipolare elementi come l'illuminazione, la temperatura e l'umidità per mettere a punto le loro condizioni di crescita ed ottimizzare la resa.

D’altro canto, solitamente, i coltivatori all'aperto hanno molto più spazio con cui lavorare rispetto ai coltivatori indoor, il che significa che saranno in grado di coltivare più piante in una sola stagione rispetto ai coltivatori indoor. Inoltre, i coltivatori outdoor hanno anche il vantaggio di coltivare sotto la migliore fonte di luce possibile al mondo—il sole. Tuttavia, i coltivatori outdoor non hanno lo stesso livello di controllo sul loro ambiente, il che significa che la loro resa è soggetta alla stagione che, a seconda di dove vivi, potrebbe essere imprevedibile.

ABILITÀ

Questo è un altro fattore importante che influenza la resa complessiva. Più perfezioni le tue abilità, più controllo avrai sulle tue piante. E più controllo hai sulle tue piante, migliore è la tua resa.

ABILITÀ

COME STIMARE LA RESA

Mentre le rese variano molto, ci sono alcuni modi in cui puoi ottenere almeno una stima approssimativa di quanta erba produrrai.

STIMARE LA RESA IN BASE ALLE DIMENSIONI DEL VASO

Ricorda che le piante di cannabis cresceranno solo in base alle dimensioni dei loro vasi. Mentre la dimensione è, come abbiamo visto in precedenza, lontana dall’essere l’indicatore perfetto di quanto riuscirai a raccogliere, potrà aiutarti ad ottenere una stima approssimativa di come saranno i tuoi raccolti.

Idealmente, vorrai coltivare in vasi da almeno 18 litri. Con questa quantità di terreno, alcuni nutrienti buoni e una leggera potatura/training, dovresti essere in grado di coltivare piante grandi e sane che raggiungono almeno 90cm di altezza. Se ricevono 4–5 settimane complete di crescita vegetativa ed un illuminazione solida che penetra fino ai siti di cime più bassi, le piante di queste dimensioni dovrebbero essere in grado di produrre almeno 100g di cime secche per pianta.

STIMARE LA RESA BASANDOSI SULL'ILLUMINAZIONE

Alcuni coltivatori scelgono di stimare la loro resa in base alla potenza delle loro lampade. E mentre questo è ben lungi dall'essere una scienza esatta, può essere leggermente più preciso rispetto al calcolo della resa per pianta, soprattutto se scegli di coltivare un maggior numero di piante più piccole, invece che meno ma più grandi.

Se stai coltivando indoor ed hai chiuso almeno qualche raccolto, puoi aspettarti di raccogliere circa un grammo per ogni watt di luce. Se sei un coltivatore principiante con poca o nessuna esperienza, aspettati raccolti di circa 0,5g per watt.

STIMARE LA RESA BASANDOSI SULL'ILLUMINAZIONE
STIMARE LA RESA BASANDOSI SULL'ILLUMINAZIONE

PASSA ALL’IDROPONICA PER RESE PIÙ GRANDI

Coltivare in modo idroponico ti darà molto più controllo su come nutrire le tue piante. Con l'attrezzatura e l'esperienza giuste, questo può migliorare notevolmente le dimensioni e la qualità della resa. Ad esempio, i coltivatori esperti di idroponica possono raggiungere rese che arrivano fino a 1,2g per watt di illuminazione. Con questa logica—ed utilizzando una lampada da 600W—un buon coltivatore di idroponica può raccogliere oltre 700 grammi di cime (a seconda della genetica)!

UNA NOTA SULLA RESA SECCA ED UMIDA

Ricorda, il peso delle tue cime diminuirà drasticamente dopo l'essiccazione e la concia. Quindi non eccitarti troppo quando pesi le tue cime subito dopo averle pulite. Invece, moltiplica la resa umida per 0,25 per ottenere una stima approssimativa della quantità di cime secche che otterrai.

COME MIGLIORARE LA TUA RESA DI CANNABIS: CONSIGLI RAPIDI PER I COLTIVATORI

Coltivare la cannabis può essere impegnativo, ma ci sono molte cose che puoi fare per migliorare la tua resa come coltivatore novellino. Queste includono:

• Iniziare con la genetica giusta. Le varietà ibridate professionalmente produrranno sempre rese migliori rispetto ai semi trovatelli.

• Informati sulle tecniche di allenamento. Allenare le tue piante a crescere in un certo modo massimizza la loro esposizione alla luce, il che alla fine migliorerà la tua resa.

• Impara a conoscere i tuoi nutrienti. Usa le informazioni sul nostro blog per saperne di più su come usare i nutrienti per massimizzare davvero il potenziale delle tue piante.

• Sperimenta. Non aver paura di provare nuove tecniche di coltivazione e di spingerti verso nuovi orizzonti come coltivatore.

• Passa all’idroponica! Dopo aver chiuso alcuni raccolti, prendi in considerazione l'idea di immergerti nel mondo della coltura idroponica, dove avrai ancora più controllo sulle tue piante e sulla loro crescita.

• Continua a coltivare! Più esperienza avrai, più otterrai risultati migliori. Quindi, assicurati di coltivare costantemente per affinare le tue abilità e diventare sempre più in sintonia con la cannabis.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.