CHE COS'È IL LOW STRESS TRAINING?

Il Low Stress Training, spesso chiamato dai coltivatori di cannabis "LST", è un adattamento moderno di un'antica arte agronomica. La tecnica chiamata palmetta è un'antica pratica di potatura e piegatura applicata a piante o alberi da frutto per ottenere una crescita distribuita su una struttura piatta e bidimensionale. Questa parola viene anche usata per indicare i pergolati che venivano spesso usati per sostenere le piante. Le lunghe siepi autoportanti (non supportate) composte da alberi da frutto sostenuti da muretti erano un tempo piuttosto comuni in tutta Europa.

Espalier Training

In alcuni geroglifici egiziani risalenti al 1400 a.C. sono chiaramente raffigurati alberi di fico piegati e direzionati per crescere orizzontalmente. Tuttavia, come avrete già intuito, questa tecnica fu poi resa popolare e battezzata con il nome di palmetta (o spalliera) solo nel XVII secolo, in Francia. I frutteti di meli e peri erano coltivati a palmetta non solo per migliorare l'esposizione delle piante al sole, ma anche per abbellire il paesaggio.

I puristi sono soliti piegare esclusivamente i rami, ma la maggior parte dei coltivatori preferisce realizzare anche qualche potatura per ottimizzare gli effetti dell'LST. Indipendentemente da ciò, l'obiettivo è identico a quello della palmetta. Il coltivatore manipola la struttura della pianta al fine di creare piante più cespugliose, invece di lasciarle crescere con la tipica struttura ad albero di Natale. Le ramificazioni vengono piegate per creare una copertura apicale più piatta e per promuovere lo sviluppo di un numero maggiore di cime principali.

STRUMENTI NECESSARI PER L'LST

L'LST non richiede particolari attrezzature. Avrete solo bisogno di un kit con gli strumenti essenziali. Prima di tutto procuratevi un rotolo di cordino morbido da giardinaggio con il quale fisserete i rami per direzionare la loro crescita. Per mantenere le curvature avete diverse opzioni, dai fori sul bordo dei vasi ai paletti in bambù. Tra tutte le opzioni che abbiamo provato, consideriamo che le più pratiche rimangano gli spiedini in legno sottili e lunghi circa 30cm, con cui è più facile lavorare. Qualunque cosa facciate, evitate di fissare i rami al pavimento. Man mano che le piante cresceranno dovrete infatti apportare numerose modifiche e potreste dover spostare le piante. E, ultimo ma non meno importante, ricordatevi di avere sempre a portata di mano un po' di nastro adesivo.

Low stress training cannabis

COME APPLICARE L'LST

L'LST richiede una certa delicatezza. Bisogna costantemente piegare i rami verso l'esterno e lontano dal gambo principale. L'LST è una vera miscela di arte e scienza. Prima di tutto dovrete cercare di immaginare il tipo di forma che vorrete dare alla vostra pianta di cannabis. Se è il vostro primo esperimento con l'LST non lasciatevi trasportare troppo dalla creatività.

Il tipico cespuglio di cannabis è forse la forma più comune e più facile da gestire per i principianti. Potete trattare il gambo principale come qualsiasi altro ramo e piegarlo per appiattire la copertura apicale. In alternativa, potete applicare la cimatura o il Fimming e piegare tutte le ramificazioni secondarie rimanenti. Non è un passaggio obbligato, ma aiuta comunque a rimuovere alcune delle foglie più grandi a ventaglio che potrebbero ombreggiare e le ramificazioni più basse per aumentare il flusso d'aria.

Se vi dovesse capitare di spezzare parte del ramo invece di piegarlo, dovreste riuscire a ripararlo senza troppe difficoltà. Prendete il nastro adesivo ed avvolgete subito la ferita. Se non siete arrivati a romperlo completamente, il ramo guarirà e riprenderà la sua normale crescita.

Non aspettatevi di ottenere 6 rami apicali con l'LST e pensare di non dover più fare nulla. Le curve create dai rami dovranno essere regolate man mano che le piante cresceranno. Inoltre, siccome le ramificazioni secondarie riceveranno più luce, potrebbe essere necessario applicare anche su di loro l'LST. La chioma delle piante dovrà essere ripetutamente appiattita per uniformare la crescita e aprire i rami in modo da ottimizzare l'esposizione alla luce.

branches LST training cannabis

QUANDO APPLICARE L'LST

Un altro vantaggio dell'LST è la flessibilità che offre al coltivatore. Sarà troppo tardi per applicare l'LST nel caso in cui la pianta di cannabis fosse già in fase avanzata di fioritura e i rami ormai troppo rigidi per essere piegati. I micro-coltivatori con spazi limitati sono i più propensi ad adottare l'LST, in quanto consente loro di sfruttare al massimo gli spazi laterali. La maggior parte dei coltivatori indoor inizia a direzionare la crescita delle piante durante la fase vegetativa, quando i rami sono ancora verdi e flessibili. Prima inizierete e più creativi potrete essere con le forme.

Se volete realmente massimizzare le rese e mantenere ogni fiore nel punto ottimale di illuminazione sotto la lampada, dovrete adottare anche lo ScrOG. Si tratta di un'opzione praticabile solo per chi ha già una certa esperienza con l'LST. Se saprete come muovervi, questa combinazione sarà facile da adottare.

DOVE REALIZZARE L'LST

L'LST non è esclusivamente destinato ai "designer" delle colture indoor. Dopo tutto, le origini delle prime spalliere provengono proprio dalle colture all'aria aperta. I coltivatori outdoor, soprattutto quelli nei climi più freddi dell'Europa settentrionale, stanno ottenendo straordinari risultati grazie all'LST. Non solo si ottiene una pianta cespugliosa più tozza e piccola, molto meno visibile di un albero di ganja di 3m d'altezza, ma anche la sua produttività aumenta sensibilmente. Spezzare il dominio apicale di una pianta di cannabis per reindirizzare gli ormoni della crescita verso un numero maggiore di getti, invece di uno solo, è una strategia vincente sia indoor che outdoor.

Main Lining Cannabis

L'LST SI PUÒ APPLICARE ALLE VARIETÀ AUTOFIORENTI?

Sì. I moderni ibridi autofiorenti hanno inaugurato una nuova era di speranza e cambiamento. Con l'LST le piante non richiedono tempo per recuperarsi dallo shock. In poche ore, la maggior parte dei coltivatori vede come le ramificazioni riprendono la loro normale crescita. In sostanza, quando si tratta di LST, le autofiorenti della collezione RQS non richiedono di essere trattate in modo diverso rispetto alle varietà fotoperiodiche.

Infatti, l'LST è forse il modo migliore per aumentare significativamente la resa di una varietà autofiorente senza rischiare inconvenienti. Detto ciò, è necessario considerare che la maggior parte delle autofiorenti inizia a fiorire dopo 4-5 settimane dalla germinazione. È quindi necessario procedere con la piegatura il prima possibile.

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out