Germinazione dei semi di cannabis
È possibile far germinare i semi di Cannabis in vari modi; descriveremo qui i metodi più importanti. Royal Queen Seeds vende esclusivamente semi di cannabis femminizzati, quindi non è necessario eliminare le piante maschio.

1: Germinazione con il kit principianti Royal Queen Seeds
La germinazione con il kit è ideale per il coltivatore principiante che vuole una germinazione ottimale per i suoi semi di cannabis.

Il Royal Queen Seeds Seedkit contiene: 3 x semi femminizzati di White Widow di Royal Queen Seeds 1 x recipiente per semi di Cannabis con coperchio trasparente 10 x plug per germinazione per semi di cannabis 1 x flacone di Royal Queen Seeds SeedBooster (250ml) 1 x catalogo Royal Queen Seeds 1 x manuale di istruzioni

Sono necessari anche un bicchiere graduato e un bastoncino per mescolare (non inclusi nel Seedkit).

Il SeedBooster da 250ml è esattamente sufficiente per la germinazione di dieci semi. Versalo nel bicchiere graduato, facendo attenzione ad utilizzare la quantità esatta rispetto al numero di plug che utilizzerai. Ad esempio, se vuoi fare germinare cinque semi devi utilizzare solo metà del SeedBooster.

Aggiungi quindi 125ml di acqua tiepida (per ogni 125ml di SeedBooster). Per la germinazione di tutti e dieci i semi utilizza 250 ml di booster e 250 ml di acqua. Mescola con attenzione il mix e lascialo riposare per qualche minuto. Inserisci il plug per germinazione nel contenitore e versa con attenzione il mix sopra ai plug, che assorbiranno direttamente le sostanze nutritive. Aspetta qualche minuto fino a quando tutto l'umido è stato assorbito. Con le mani pulite, inserisci ora con la massima attenzione i semi nei plug per germinazione, ad una profondità di circa 5 millimetri. Esegui questa operazione con prudenza e non premere troppo sui semi.

Ricopri ora con il coperchio e accertati che sia ben chiuso. In questo modo si viene a creare il clima ottimale per la germinazione e i semi dovrebbero crescere più rapidamente. Conserva il contenitore in un ambiente caldo ad una temperatura di circa 20 gradi. Aspetta cinque giorni per la germinazione, quindi ruota il coperchio di 180 gradi in modo da creare una piccola apertura che permetta alle piante di respirare aria fresca.

Accertati che sia sempre presente molta luce naturale o artificiale. Il miglior risultato si ottiene con lampade fluorescenti. (Coolwhite - codice colore 33 - permette il risultato ottimale)

2: Germinazione in un bicchiere d'acqua
Metti i semi di erba in un bicchiere o una ciotola con acqua ad una temperatura di circa 20 gradi Celsius. Dopo 3-5 giorni dovrebbero apparire delle piccole puntine bianche e i semi dovrebbero aprirsi. Le puntine sono l'inizio delle radici; quando le radici raggiungono una lunghezza di 2-3 mm puoi estrarre i semi dall'acqua, facendo molta attenzione. Puoi ora trasferirli nel terreno, in una coltura idroponica o con altri metodi che preferisci.

Fai un piccolo foro delle dimensioni di 5 - 10 mm e metti con attenzione il seme germinato nel nuovo ambiente. È importante non usare troppa acqua ed usare uno spruzzino. Accertati che la luce fluorescente sia molto vicina alla pianta. Uno degli errori più comuni è tenere la lampada troppo lontana dalla pianta. La germinazione con acqua non permette tuttavia i migliori risultati possibili.

3: Germinazione tra fogli umidi
Inumidisci due strati di fazzoletti di carta con acqua di rubinetto tiepida. Metti i semi di cannabis tra i due strati e controlla ogni giorno che siano sufficientemente umidi. Dopo qualche giorno i semi saranno passati probabilmente alla germinazione e potrai trasferirli in un altro ambiente, a condizione che sia comunque un ambiente molto umido e sufficientemente illuminato.

4: Germinazione diretta nel terreno
La germinazione diretta nel terreno è un metodo molto utilizzato; non è necessario rinvasare la pianta e le piantine più fragili non vengono disturbate durante il processo di crescita. Con questo metodo è importante utilizzare terreno di ottima qualità (puoi chiedere al tuo grow shop locale quali sono i diversi tipi di terriccio da vaso).

Pianta il seme di cannabis a circa 1 cm di profondità nel terreno; ricopri il buco con altro terreno, senza compattare troppo. Il terreno deve essere leggero, per permettere facilmente alla pianta di spuntare in superficie. Le radici hanno infatti difficoltà a penetrare il terreno solido, il che ritarderebbe la crescita. I semi di cannabis dovrebbero germinare sotto il terreno e spuntare dopo 4-10 giorni. Anche in questo caso è importante che si trovino in un ambiente umido ed aerato ed alla giusta temperatura.

Le cose da sapere in breve
-La temperatura ideale dell'ambiente deve essere tra i 22 e i 25 gradi Celsius
-L'umidità ideale dell'aria è dal 70 % al 90 %
-L'ambiente di crescita deve essere umido ma non bagnato; un fondo troppo bagnato ritarda la crescita
-L'illuminazione fluorescente è la più favorevole alla germinazione (Coolwhite codice 33)
-Tocca i semi il meno possibile con le mani
-Nei plug idroponici/Lana di roccia, il valore PH ideale è 5.8 - 6.2
-I migliori risultati si ottengono con 18 ore di luce e 6 di buio.