A volte, quando si coltiva cannabis, le cose non vanno sempre secondo i piani. Sia quando si coltiva indoor in un box che outdoor nel giardino, possono sorgere e verificarsi molti problemi.

Uno di questi problemi è il foxtailing—una complicazione che spesso si rivela frustrante e fastidiosa. Dopo aver cresciuto le vostre piantine in esemplari grandi e maturi, fa davvero male vederle soffrire.

Fortunatamente, il foxtailing è raramente una causa di morte delle piante. Questo è solitamente un segno che le vostre piante in fioritura stanno subendo alti livelli di stress. Se viene individuato abbastanza presto e determinata la causa, è probabile riuscire a risolvere il problema.

Che cos'è l’erba affetta da foxtailing?

Il foxtailing è una condizione in cui i fiori di cannabis assumono una forma strana ed irregolare. Come suggerisce il nome, questo aspetto arricciato ed allungato assomiglia notevolmente alla coda di una volpe.

In circostanze normali, i fiori di cannabis appaiono densi, arrotondati e compatti. A seconda della loro genetica, alcuni crescono alti ed allungati, ma presentano comunque una forma densa e compatta.

Al contrario, i fiori d’erba affetti da foxtailing sembrano estremamente sottili ed allungati. Sono caratterizzati da una serie di foglioline resinose allungate che gli conferiscono un aspetto cespuglioso—simile alla pelliccia presente sulla coda di una volpe.

Osservare le proprie cime in fioritura che iniziano a produrre fiori affetti da foxtailing è spesso deludente. Dopotutto, queste cime sono meno dense e quindi offrono una resa probabilmente inferiore.

Quindi, cosa si può fare per prevenire l'erba affetta da foxtailing? E una volta che si presenta, è possibile risolvere la situazione?

Che cos'è l’erba affetta da foxtailing?

Il motivo per cui si verifica il foxtailing nella cannabis

Per evitare che le vostre cime vengano affette dal foxtailing, dovrete sapere esattamente cosa innesca questo strano processo. Il principale fattore responsabile del foxtailing ruota attorno allo stress, sia sopra che sotto il livello del suolo.

Quando le piante di cannabis hanno a che fare con troppo stress, succedono cose strane. Possono persino iniziare ad esprimere il sesso sbagliato nei calici! Sebbene lo stress causi accidentalmente il foxtailing nelle piante, alcune varietà vengono intenzionalmente coltivate per produrre queste strutture. Alcuni coltivatori apprezzano questa caratteristica ed acquistano i semi che aumentano le probabilità di ottenerla.

  • Stress causato dalla luce

Senza la luce, le piante di cannabis non crescerebbero. Dipendono dalla luce più che da tutto il resto. Gli permette di creare l'energia di cui hanno bisogno per sopravvivere. Ma la luce può agire come un'arma a doppio taglio. Se le vostre luci sono troppo intense, troppo vicine alle tue cime oppure producono troppo calore, possono causare la formazione di foxtail.

Le vostre piante inizieranno a sviluppare i sintomi per mano di questa fonte di stress ambientale. Noterete che le foglie e le cime superiori inizieranno a sbiancarsi per via delle luci.

Anche l’ingiallimento delle foglie può aiutare ad identificare lo stress da luce. A differenza dell’ingiallimento delle foglie causato dalla carenza di azoto, queste foglie rimarranno relativamente forti e raramente appassiranno. Questi cambiamenti di colore mostrano i primi segni di stress da luce. Infine, se il mix di ambiente e genetiche lo rende possibile, le vostre cime potrebbero iniziare a formare il foxtail.

Il motivo per cui si verifica il foxtailing nella cannabis
  • Eccesso di calore

Anche l’eccesso di calore può fare un certo effetto sulle piante di cannabis. L'erba preferisce una temperatura costantemente calda durante tutto il ciclo di crescita. Se le temperature diventano troppo alte o basse, la crescita potrebbe rallentare ed influire sul raccolto. Le piante di cannabis preferiscono un intervallo di temperatura leggermente differente durante le diverse fasi del loro ciclo di crescita. Date un'occhiata a questa breve guida:

  • Fase semenzale: 20–25°C
  • Fase Vegetativa: 22–28°C
  • Fase di Fioritura: 20–26°C

Se la temperatura della stanza di coltivazione, della serra o del giardino supera queste temperature per un lungo periodo di tempo, potreste veder apparire fiori affetti dal foxtailing.

Le luci non sono l'unica fonte di calore in una stanza di coltivazione. Indoor, le ondate di calore possono causare grandi picchi ed aumentare la temperatura dell'aria, il che può anche avere un effetto dannoso e stressante sulle vostre piante. Inoltre, le serre sono progettate per intrappolare il calore. Scoprirete come disperdere tutta quest’aria calda nella sezione dedicata alla soluzioni che troverete più avanti.

Il motivo per cui si verifica il foxtailing nella cannabis
  • Salute della zona radicale

Possiamo osservare la salute delle nostre piante solamente sopra il suolo. Tuttavia, accadono tante cose sotto la superficie. Fattori come il pH e la guerra microbica possono mettere a dura prova il sistema radicale.

Se uno di questi fattori inizia a sfuggire di mano, le piante di cannabis inizieranno a sentire lo stress. Se le cose raggiungono un certo punto, potreste iniziare a vedere apparire i fiori affetti dal foxtailing, nonostante abbiate tutto sotto controllo al di sopra del terreno. Date un'occhiata alle fonti primarie di stress della zona radicale che troverete più avanti.

- pH

Quando si tratta di pH, le piante di cannabis amano i terreni di coltivazione leggermente acidi. L’ideale, è mantenere il vostro terreno ad un pH compreso tra 6,0 e 7,0. All'interno di questo intervallo, le radici della cannabis sono in grado di assorbire i nutrienti con maggior successo.

Lievi fluttuazioni sono accettabili, ma se i livelli oscillano troppo nella direzione sbagliata per molto tempo, le radici non riusciranno ad assorbire i nutrienti e si verificherà un “blocco”. Ciò può far stressare le piante e possibilmente dare vita al foxtailing.

- Microbi cattivi

Ad occhi nudi, il suolo sembra una sostanza marrone inerte. Ma quando mettiamo un granello di terreno nel microscopio, diventa subito evidente che questo substrato di coltivazione ospita milioni di microbi.

Alcune di queste forme di vita, comprese specie di batteri e funghi, formano una relazione simbiotica con le radici di cannabis e le aiutano ad assorbire i nutrienti. Tuttavia, altre sono ostili e possono provocare il caos.

Alcune creature, come i nematodi parassiti, amano masticare le radici e divorarne il contenuto. Il loro “pascolo” sfrenato può far ingiallire e marcire le foglie. Questo livello di stress potrebbe anche causare il foxtailing nei fiori d’erba. Più avanti in questo articolo, scoprirete i modi chiave per mantenere il vostro terreno microbicamente sano.

Il motivo per cui si verifica il foxtailing nella cannabis
  • Genetiche

I breeder di cannabis hanno creato migliaia di cultivar diverse. Attraverso il processo di breeding selettivo, hanno creato piante con centinaia di gusti, forme, dimensioni, odori ed effetti differenti.

Alcuni breeder hanno intenzionalmente creato varietà inclini a mostrare il foxtailing. Il motivo? Per soddisfare la richiesta. Alcuni coltivatori amano questa caratteristica rara e desiderano coltivare fiori che sembrano particolari e belli come qualcosa di diverso.

Se scegliete per sbaglio una varietà progettata per il foxtailing, non c’è davvero molto da fare per evitare l’espressione di questa caratteristica. La miglior cosa da fare? Raccoglierne i fiori, fumarli e scegliere una varietà differente per il ciclo successivo.

Il motivo per cui si verifica il foxtailing nella cannabis

Il foxtailing è una cosa negativa?

Sì e no. Siamo consapevoli che questa risposta non sia particolarmente soddisfacente, ma dipende molto dalla prospettiva del coltivatore. Se intendete coltivare fiori d’erba con il foxtailing per la sua estetica da una varietà progettata per produrli, allora il foxtailing è una buona cosa. Se state mirando a coltivare cime di cannabis rotonde, dense e regolari, è una brutta cosa.

Dato che contengono ancora molti cannabinoidi e terpeni, non c’è da preoccuparsi. Sebbene possano possedere meno peso e sostanze fitochimiche rispetto ai fiori normali, è ancora possibile sfruttare al meglio la propria situazione. Quindi, applicate le lezioni che troverete di seguito e progredite per ottenere un raccolto regolare in futuro.

Come aggiustare le cime con il foxtailing

Quindi, le vostre cime stanno mostrando il foxtailing? Bene, potreste essere in grado di risolverlo. Questo dipende molto dal punto in cui vi trovate nella fase di fioritura.

Se vi trovate all'inizio del processo, con molti fiori più piccoli che devono ancora sbocciare, potete ridurre i livelli di stress ed aumentare le probabilità che si formino correttamente.

Regolare spesso le lampade
Mantenete le vostre lampade in movimento! Dopo aver sistemato le luci nel vostro spazio di coltivazione, non lasciatele appese e basta. Dovrete alzare le luci mentre la vostra chioma continua a crescere. Questa distanza può variare a seconda del calore ed intensità emessi dalla lampada. Se doveste iniziare a notare segni di sbiancamento, spostate la lampada più in alto fino a quando i sintomi non cessano.
Aumentare il flusso d'aria
Grow box, polytunnel e serre possono surriscaldarsi molto rapidamente durante i forti aumenti delle temperature estive. Dovrete essere preparati ad affrontare questi cambiamenti.

Innanzitutto, posizionate un igrometro nel vostro spazio di coltivazione. Questo utile dispositivo digitale vi aiuterà a monitorare ed osservare la temperatura nel vostro ambiente di coltivazione. Quando osservate il calore salire al di sopra dei livelli consigliati che abbiamo precedentemente menzionato, preparatevi ad azionare alcune ventole per aiutare a dissipare l'aria calda.

I ventilatori funzionano molto bene nei grow box e nelle serre. È anche utile acquistare una serra con una porta o prese d'aria che aiuteranno ad evitare che le vostre piante mostrino il foxtailing durante il clima intenso.

Se coltivate outdoor, potete proteggere le vostre piante dal calore estremo usando un telo ombreggiante.
Monitorare il pH
Dovreste regolarmente monitorare il pH del terreno per evitare che si verifichi il blocco dei nutrienti. Usate un misuratore di pH circa una volta alla settimana per assicurarvi che le cose procedano di dovere. È possibile utilizzare i prodotti per aumentare e diminuire il pH in modo da poter per rimanere nel punto ottimale di 6,0–7,0.
Bilancio microbico
Se notate i sintomi di un'invasione di nematodi, potete reclutare i microbi buoni per aiutare a combattere questi minuscoli parassiti. Consigliamo di aggiungere i funghi micorrizici ed i rizobatteri ai vostri mix di terra all'inizio del ciclo di crescita.

Se notate i sintomi di un attacco di nematodi, potete aggiungere questi integratori viventi nell'acqua ed annaffiare bene il terreno.

Quando raccogliere le cime affetta da foxtailing

Se la vostra erba mostra il foxtailing, potrete ancora utilizzarla! Se non riuscite ad invertire il processo o siete arrivati troppo tardi, potrete comunque godervi i loro sapori ed effetti.

Innanzitutto, bisogna ridurre il più possibile la fonte di stress per aiutarle a mantenere una certa qualità. Riposizionate le vostre lampade, prendetevi cura del pH e dei microbi e cercate di raggiungere la temperatura perfetta.

Ricordatevi di eseguire il risciacquo delle vostre piante di cannabis circa due settimane prima del raccolto e di tagliarle quando i tricomi passano da un colore chiaro a bianco latte.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.